- Pubblicità -

Recensione Wedding Season, la serie Disney+ in continuo movimento come la sua sposa in fuga

Wedding Season

Data:

- Pubblicità -

Wedding Season, la nuova serie inglese disponibile dall’8 settembre 2022 su Disney+. Recensione, e info sulla serie

In occasione del Disney+ Day che si celebra proprio oggi, giovedì 8 settembre (anche con un offerta speciale a 1,99€ per un mese), Disney+ rilascerà la serie Wedding Season. Si tratta del primo originale inglese, una dark comedy thriller composta da 8 episodi già tutti disponibili da oggi e che hanno una durata variabile tra i trenta e i 45 minuti.

La serie è stata creata da Oliver Lyttelton (Cheaters) che è anche produttore della serie, per Dancing Ledge Production. Gli otto episodi sono diretti da George Kane e Laura Scrivano. Tra risate e omicidi, la fuga di Katie e Stefan ci trascina in un groviglio difficile da dipanare in cui il colpo di scena è dietro l’angolo.

Wedding Season, la trama

- Pubblicità -

I protagonisti di Wedding Season sono Katie e Stefan, due giovani che si incontreranno per la prima volta durante un matrimonio, inizieranno a frequentarsi anche se Katie è già fidanzata con un altro e sta per sposarsi. Passano due mesi, che noi ripercorriamo attraverso una serie di falashback, e il giorno del matrimonio di Katie Stefan si presenta per provare a fermare le nozze. Katie lo rifiuta e durante il banchetto avviene l’impensabile: il marito e tutta la sua famiglia vengono assassinati.

La polizia naturalmente vede in Stefan e nella sposa in fuga Katie, i responsabili della strage. Ma Stefan si professa innocente e pensa che sia stata proprio Katie a ucciderli. I due quindi si imbarcheranno in un viaggio che li porterà in fuga anche negli Stati Uniti e nel frattempo dovranno trovare un modo per dimostrare che sono innocenti.

La recensione di Wedding Season

Il periodo dei matrimoni, vissuti come un incubo e al centro delle battute dei comici italiani, non è un fenomeno solo nostrano ma che si ritrova anche in altre parti del mondo. Una serie di settimane in cui si concentrano diversi matrimoni di amici, familiari e conoscenti in cui decidi di andare anche se magari non vedi quella persona da anni. La Wedding Season che fa da titolo alla serie e che ripercorriamo attraverso i flashback che raccontano la storia d’amore tra Katie e Stefan. Lui medico di Manchester, single in cerca dell’amore circondato da coppie sposate o in procinto di farlo, che viene trascinato da una festa all’altra. Lei pronta per il suo matrimonio con il rampollo di un’importante famiglia. I due si incontrano, si piacciono e finiranno per vivere un’avventura assurda e caotica, soprattutto per colpa di Katie.

Ormai siamo pieni di serie tv che non sanno bene chi vogliono essere, cercando di differenziarsi dagli altri mescolando generi e stili. Lo streaming ha acuito questo fenomeno, vuoi per la quantità di roba caricata ogni giorno e che arriva da tutto il mondo che spinge a cercare l’originalità, vuoi per la possibilità di giocare con il numero di episodi e soprattutto con la loro durata. Wedding Season è una serie inglese ma che di british ha poco. Appare pensata come un prodotto per la platea internazionale. L’umorismo è molto meno sottile e caustico rispetto al solito, il caos e il ritmo sostenuto che percorrono la serie, sembrano più adatti a una serie americana. La struttura costruita intorno ai matrimoni oltre a risultare un po’ forzata, rimanda alla formula di Quattro Matrimoni e un Funerale ma se ne distacca rapidamente.

Wedding Season funziona quando racconta la fuga di Stefan e Katie, molto meno quando tenta l’approccio da commedia romantica. Una serie in cui il caos e la frenesia che rispecchiano il personaggio di Katie, travolgono lo spettatore come succede allo stesso Stefan. Ma è questo movimento continuo a tenere in piedi una serie altrimenti fragile. Più che è una dark comedy è una thriller comedy, in cui la parte del mistero prevale su quella comica. Decisamente più consigliata agli amanti dei gialli che a quelli delle commedie. Sicuramente la serie valorizza Rosa Salazar e Gavin Drea. I due hanno una chimica evidente che li renderebbe adatti per una romantic comedy e una naturale propensione a raccontare con il volto le situazioni che stanno vivendo.

Il cast

  • Rosa Salazar è Katie
  • Gavin Drea è Stefan
  • George Webster è Hugo Delaney
  • Jade Harrison è la detective Metts
  • Jamie Michie è il detective Donahue
  • Ivan Kaye è il signor Delaney papà di Hugo

Il trailer

É da vedere se…

…se vi piacciono serie tv come Killing Eve, Run. Per il resto vi consigliamo di scaricare l’app gratuita di TV Tips e di usare la funzione “Match” con la quale potete scoprire la prossima serie da guardare, con consigli legati ai vostri interessi.

- Pubblicità -

RECENSIONE

Riccardo Cristilli
7

RIASSUNTO

Una serie ibrida che mescola la commedia romantica e il thriller con due bravi protagonisti e che vive, anzi sopravvive, grazie al caos e alla frenesia della sua narrazione. Molto più thriller che comedy
Riccardo Cristilli
Riccardo Cristilli
Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a riccardo.cristilli@gmail.com o info@dituttounpop.it
- Pubblicità -
Recensione Wedding Season, la serie Disney+ in continuo movimento come la sua sposa in fugaUna serie ibrida che mescola la commedia romantica e il thriller con due bravi protagonisti e che vive, anzi sopravvive, grazie al caos e alla frenesia della sua narrazione. Molto più thriller che comedy