You don’t Know Me su Netflix l’emozionante serie inglese in cui la verità è solo un’opinione – La recensione

you don't know me
- Pubblicità -

You Don’t Know Me su Netflix una miniserie BBC in 4 episodi in un’aula di tribunale

You Don’t Know Me è la nuova serie tv, anzi miniserie, inglese disponibile su Netflix da oggi venerdì 17 giugno 2022. Composta da 4 episodi e rilasciata lo scorso dicembre su BBC, la serie è un legal-crime ispirato al romanzo omonimo di Imran Mahmood, con al centro la storia di un uomo accusato di omicidio che quando sta per essere pronunciata la sentenza definitiva del suo processo, decide di prendere la parola e raccontare la sua verità.

L’intensa miniserie con episodi tutti da circa un’ora e senza nomi particolarmente conosciuti potrebbe riuscire a catturare il pubblico degli abbonati di Netflix grazie alla trama e a un racconto che mescola una storia d’amore, un legal drama e un crime in cui fino all’ultimo restano i dubbi su quanto sia davvero successo.

La Trama

Un ragazzo è accusato di omicidio, il suo processo è arrivato agli sgoccioli. L’accusa ha presentato le sue prove e tutto sembra condannarlo: aveva l’arma, il movente, le tracce della vittima sul suo corpo. Eppure Hero decide di rinunciare al suo avvocato e per il sistema legale inglese alla difesa spetta l’ultima parola. Così inizia a raccontare la sua verità, sperando di convincere i giurati. Attraverso i flashback entreremo così nei meandri della sua vita.

You Don’t Know Me La recensione

You Don’t Know Me è una sorprendente miniserie inglese (anche se ormai non bisognerebbe più sorprendersi degli inglesi) che racconta una storia d’amore, di dolore, di sofferenza, di sacrificio. Un giallo in cui fino all’ultimo lo spettatore viene trascinato alla scoperta della verità, ma che fa riflettere sulla potenza di quel sentimento che muove il mondo. Cosa faresti per amore? Fino a che punto sei disposto a stravolgere la tua vita tranquilla, un’esistenza costruita con sudore e fatica, per le persone amate?

La miniserie pone tanti dubbi sulla fallacia dei fatti. Si può giudicare una persona soltanto dalle fredde prove? “Non mi conoscete” dice il protagonista in piedi in tribunale davanti ai suoi giurati che dovranno deciderne il destino. Ma come ci si può al tempo stesso fidare della descrizione che ciascuno di noi farebbe di se stessi? La verità delle parole contro quella dei fatti. La miniserie prova a far sedere sullo scranno dei giurati gli spettatori (almeno fino all’ultimo episodio), trascinandoli nella vita del protagonista attraverso le sue stesse parole. In un prodotto americano il razzismo avrebbe avuto una parte predominante, al contrario in questa miniserie britannica questo aspetto non è toccato, non è una parte necessaria nel racconto. Non c’è pregiudizio, solo una lotta tra prove e parole.

Hero ribadisce la sua innocenza ma non si dipende come l’uomo perfetto. Ammette i suoi errori, fornisce addirittura dettagli ulteriori sul suo personaggio rispetto a quelli presentati dalla procura. Vuole raccontare una storia e convincere così i giurati. Ne emerge il quadro di un uomo normale, dolce, tenero, innamorato di una donna conosciuta in un modo molto cinematografico. Come è il loro amore. Ma proprio questa perfezione nasconde in realtà molto di più. Un crime drama innovativo nella formula e nello svolgimento, a tratti si adagia troppo sugli elementi più “zuccherosi” e romantici ma nel complesso è un prodotto ampliamente godibile e consigliato.

Il Cast

  • Samuel Adewunmi è Hero
  • Sophie Wilde è Kyra
  • Bukky Bakray è Bless
  • Roger Nsengiyumva è Jamil
  • Tuwaine Barrett è Curt
  • Yetunde Oduwole è Adebi
  • Nicholas Khan è Sam

A che ora esce You Don’t Know Me su Netflix?

Come tutti i nuovi prodotti della piattaforma di streaming, anche se non è una serie originale, l’appuntamento con You Don’t Know Me su Netflix è alle 9.01.

Quante puntate sono?

La miniserie inglese è composta da 4 puntate da circa un’ora tutte rilasciate su Netflix oggi 17 giugno.

Rinnovo

You Don’t Know Me sarà rinnovata? Al momento non ci sono dettagli ma la produzione inglese resterà una miniserie, la storia si conclude dopo i 4 episodi realizzati e non sembra esserci margine per un rinnovo, nemmeno in modalità antologica.

É da vedere se…

…se vi piacciono serie e miniserie come The Undoing, I dodici giurati, Defending Jacob, la prima stagione di The Affair. Per il resto vi consigliamo di scaricare l’app gratuita di TV Tips e di usare la funzione “Match” con la quale potete scoprire la prossima serie da guardare, con consigli legati ai vostri interessi.

- Pubblicità -
PANORAMICA RECENSIONE
Riccardo Cristilli
8
Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a riccardo.cristilli@gmail.com o info@dituttounpop.it
you-dont-know-me-su-netflix-la-serie-ingleseYou Don't Know Me su Netflix, trama, cast e recensione della serie tv, il voto, è da vedere? cosa aspettarsi, il commento agli episodi