La data di debutto di ACS: Impeachment è ancora da definire – FX al TCA

american crime story impeachment

American Crime Story: Impeachment probabilmente non andrà in onda a settembre. La serie andrà in produzione a marzo, fino a ottobre, produzione ritardata dagli impegni di Muphy.

Tra i tantissimi annunci di FX al TCA Winter Press Tour, si è parlato anche di American Crime Story: Impeachment (qui dettagli sulla serie), la serie che doveva andare in onda a settembre 2020, scatenando una polemica sul fatto che avrebbe influenzato la campagna elettorale per le presidenziali americane.


John Landgraf a proposito ha rivelato che non riusciranno a completare la serie entro settembre. “La produzione non partirà prima del 21 marzo e fisicamente non riusciremo a concludere prima di ottobre. E’ una produzione molto lunga e complessa.” Quindi Landgraf non ha detto chiaramente che “Impeachment” non andrà in onda a settembre (visto che qualche episodio sarà sicuramente pronto), ma considerando che le reti via cavo programmano le serie solo quando la produzione si è conclusa, è una chiara indicazione in quel senso.

Il ritardo sulla partenza della produzione di “Impeachment” non è stato causato dalle polemiche che si sono generate intorno alla serie, ma secondo Landgraf, è stato causato dagli impegni di Ryan Murphy, che si sta occupando in questo periodo della produzione di Prom, un musical per Netflix con Meryl Streep.

FX rinnova American Horror Story fino alla tredicesima stagione, intanto ritorna Sarah Paulson

Che fine ha fatto Atlanta?

Probabilmente l’avete dimenticato, ma visti gli impegni del protagonista e creatore Donald Glover, la terza stagione Atlanta sarebbe andata in onda dopo una lunghissima pausa, con la produzione della terza stagione e quarta stagione in partenza nel 2020. Al TCA, John Landgraf ha rivelato che al momento non è chiaro quando la serie entrerà in produzione, ma allo stesso tempo ha annunciato che le sceneggiature sono pronte e che la terza stagione avrà 10 episodi, non 8 come annunciato. La quarta stagione invece, al momento, avrà 8 episodi.

Li gireremo tutti in sequenza,” ha detto John Landgraf, e parte della stagione sarà girata anche fuori dagli Stati Uniti. Adesso il piano, che probabilmente cambierà ancora, è che la terza stagione dovrebbe debuttare a gennaio 2021, con la quarta stagione che debutterà verso la fine del 2021.

Ma ci saranno altre stagioni oltre la quarta? Non è chiaro, la cosa certa è che dipende tutto da Donald Glover: “fino a quando Glover vuole realizzare episodi di Atlanta, noi realizzeremo nuovi episodi di Atlanta.

Altro

  • FX ha deciso di scartare il pilot di Gone Hollywood, la serie di Ted Griffin e Scott Rudin che raccontava il mondo degli agenti di hollywood negli anni ottanta. FX però resta interessata a sviluppare una serie sul mondo delle agenzie di talenti di Hollywood.
  • John Landgraf ha parlato anche di FX on Hulu, quella sezione del servizio streaming americano in cui verranno inserite tutte le serie di FX, e dove arriveranno anche degli originali in esclusiva streaming, ma sempre sotto il marchio FX (ne parliamo qui). Landgraf ha detto che FX on Hulu è un’opportunità per il canale, un modo per creare “nuova programmazione di qualità.” Ed è anche un nuovo modo per portare FX anche a chi non ha un abbonamento via cavo (in genere molto costoso).
  • FX è disponibile a realizzare nuovi adattamenti dei classici di Charles Dickens scritti da Steven Knight, questo dopo che A Christmas Carol è andato bene sia in termini di ascolti lineari che on-demand/streaming per FX, ma le serie sono co-prodotto con BBC. Lo stesso vale per Taboo, Landgraf spera che si riesca a realizzare una nuova stagione.
  • Il canale è in trattative con il team di produttori di C’è Sempre il Sole a Philadelphia, per realizzare nuove stagioni della serie.

 

Trailer

Da ieri sono disponibili i primi trailer delle nuove serie in arrivo su FX, e su FX on Hulu, tra queste la quarta stagione di Fargo, Mrs. America con Kate Blachett, e Devs (qui per le date di debutto):