Antonino Chef Academy 3 le anticipazioni di domenica 19 settembre

antonino chef academy
- Pubblicità -

Antonino Chef Academy 3 quarta puntata domenica 19 settembre, le anticipazioni

Quarto appuntamento su Sky Uno e in streaming su NOW (oltre che on demand) per la terza edizione di Antonino Chef Academy la scuola di cucina dello chef Cannavacciulo che mette in palio un posto nella sua brigata. Domenica 19 settembre quarto appuntamento su Sky Uno alle 21:15 ma anche on demand e in streaming su Now.

Gli 8 ragazzi rimasti in gara, tutti tra i 20 e 23 anni (qui l’elenco) affronteranno una puntata alla scoperta di sapori sconosciuti e incontreranno Floriano Pellegrino lo chef che ha fatto del rancido il suo cavallo di battaglia.

- Pubblicità -

Le anticipazioni di domenica 19 settembre

Nuove lezioni alla Antonino Chef Academy con il prof Antonino Cannavacciuolo nella puntata di domenica 19 settembre. La puntata si apre con una preziosa lezione di vita da parte dello chef Cannavacciuolo: superare la propria comfort zone può portare a un salto di qualità. Questo vale anche in cucina, e per dimostrarlo il prof. eseguirà davanti alla classe, durante la lezione sulle tecniche di cucina, la sua ricetta del risotto gamberi e zucchine, la cui creazione ha rappresentato il superamento di un proprio limite personale.

Dopo la la dimostrazione, è tempo di pagelle, per ogni ragazzo lo chef ha preparato una valutazione e indicato il compito per uscire dalla comfort zone preparando qualcosa che rappresenta un loro tallone d’Achille.

Per il test fuori sede, gli studenti e lo chef si sposteranno nel pieno centro di Milano. Ospiti delle cucine della storica pasticceria Marchesi, gli studenti si confronteranno con il caffè e con la piccola pasticceria. A dare lezione ai ragazzi saranno l’esperto coffelier – sommelier del caffè – Fabio Sipione, e Fabrizio Fiorani, nominato Miglior Pasticcere dell’Asia nel 2019 e membro dell’Accademia Maestri Pasticceri italiani. Il compito dei ragazzi, divisi in squadre, è quello di realizzare quattro pezzi di piccola pasticceria e due bevande al caffè.

A seguire, nel test di approfondimento, in Aula ci sarà come ospite lo chef salentino Floriano Pellegrino, il cui ristorante a Lecce si è guadagnato una stella Michelin ed è inserito nel 2018 nella lista di Forbes 30 Under 30 nella categoria Arte. Gli allievi dovranno esplorare e imparare a usare un gusto spesso non apprezzato ma cavallo di battaglia del giovane e carismatico chef: il rancido.

Antonino Chef Academy, Come funziona?

Torna una nuova classe di giovani cuochi, tutti tra i 18 e i 23 anni, che Antonino e il suo fidato sous chef Simone Corbo sono pronti a guidare nel percorso formativo: sfide e prove complesse, tecniche e rigorose, alcune delle quali si terranno anche in location esterne, in cui dovranno mettere in campo tutte le conoscenze professionali e personali in loro possesso per dimostrare di essere all’altezza della cucina di uno dei ristoranti più esclusivi d’Italia.

Le prove di Antonino Chef Academy vedranno ogni allievo realizzare dei piatti sulla base di quanto appreso durante le lezioni. Al termine di ogni prova, ai giovani chef verrà assegnato un voto, la cui somma andrà a determinare la classifica finale: colui che avrà totalizzato il voto più basso sarà costretto ad abbandonare l’accademia.

Le prove

In questa nuove stagione di Antonino Chef Academy tornano le tre tipologie di prove sulle quali gli chef in gara dovranno sfidarsi. Al termine, in base alla classifica finale, colui che avrà totalizzato il voto più basso sarà costretto ad abbandonare l’Accademia.

  • TECNICHE DI CUCINA: gli studenti dovranno mettere in pratica le tecniche basilari della cucina insegnate da Chef Antonino. Ognuno di loro, alla propria postazione, dovrà realizzare un piatto in base a quanto appreso dalla lezione. Al termine del tempo a disposizione e dopo l’assaggio di chef Cannavacciuolo, verrà assegnato il voto.
  • TEST FUORI SEDE: in una location esterna gli sfidanti, suddivisi in piccoli gruppi e alla presenza di dell’ospite che affiancherà chef Cannavacciuolo, dovranno mettere alla prova le loro abilità professionali. Al termine della prova ogni team riceverà il voto sulla prova.
  • TEST DI APPROFONDIMENTO: una manche individuale vedrà coinvolti i ragazzi in una sfida sulle nozioni apprese durante la lezione specialistica tenuta da un “professore” ospite. Gli studenti, sotto la supervisione di Antonino, affronteranno l’ultimo giudizio, che non verrà svelato ma annotato su un registro per arrivare così al verdetto finale
- Pubblicità -