Kingsley Ben-Adir sarà Barack Obama nella serie di CBS Studios sulla storia di James Comey

Barack obama

Kingsley Ben-Adir sarà Barack Obama nella serie di CBS Studios tratta dal libro A Higher Loyalty dell’ex direttore del FBI, James Comey

Il cast della miniserie di CBS Studios tratta dal libro dell’ex direttore FBI, James Comey (A Higher Loyalty) si fa sempre più grande. Oggi arriva la notizia che la produzione ha trovato l’attore che interpreterà Barack Obama nella serie che probabilmente andrà in onda o su Showtime o su CBS All Access (o entrambi).


L’attore scelto è Kingsley Ben-Adir, che è stato scelto per interpretare l’ex-presidente degli Stati Uniti. Insieme a lui arrivano Steve Zissis che sarà Jim Baker (FBI General Counsel) e Shawn Doyle che interpreterà Bill Priestap (assistan director della FBI Counterintelligence Division). Brian d’Arcy invece sarà Mark Giuliano, l’ex vice-direttore FBI.

Il quartetto si aggiunge ai già annunciati: Jeff Daniels (Comey), Brendan Gleeson (Donald Trump), Holly Hunter (Sally Yates), Michael Kelly (Andrew McCabe), Jennifer Ehle (Patrice Comey), Peter Coyote (Robert Mueller), Steven Pasquale (Peter Strzok) e Oona Chaplin (Lisa Page).

Billy Ray si è occupato dell’adattamento del libro di Comey, che nel suo libro racconta del suo periodo come direttore dell’FBI, del suo ruolo nel cambiare la legislazione sulla tortura e la sorveglianza elettronica, del caso delle mail di Hillary Clinton quando era Segretario di Stato, e i possibili collegamenti tra la campagna elettorale di Trump e la Russia, questione che ha messo fine al suo mandato come direttore del FBI. La serie però si concentrerà particolarmente sul rapporto tra James Comey e l’attuale Presidente, Donald Trump.

Altre notizie del giorno

  • Helen McCrory (MotherFatherSon) sarà la protagonista del thriller politico inglese di BBC, Roadkill. L’attrice si aggiunge a un cast già composto da Hugh Laurie, e entrambi interpreteranno due politici inglese del partito dei conservatori di Roadkill. Nel cast troveremo anche Sidse Babett Knudsen (“Westworld”), Saskia Reeves (“The Child in Time”), Sarah Greene (“Dublin Murders”), Patricia Hodge (“A Very English Scandal”), e Pip Torrens (“Preacher”).
  • Natalie Dreyfuss entra nel cast della nuova stagione di The Flash. L’attrice interpreterà Sue Dearbon, la donna che nei fumetti diventerà poi la moglie di Elongated Man (Uomo Molla). Sue è descritta come una donna molto tenace, è la figlia di una delle famiglie più ricche di Centra City. Ma dietro la storia di Sue si nasconde qualcosa che verrà scoperta dal detective Ralph.
  • Netflix ha annunciato il cast principale di Brand New Cherry Flavor. Si tratta di un horror/thriller composto da otto episodi sviluppato un po’ in sordina negli ultimi mesi. Nel cast troveremo: Rosa Salazar, Catherine Keener (Kidding, Get Out), Eric Lange (Escape at Dannemora, Unbelievable), Jeff Ward e  Manny Jacinto. La serie, ambientata negli anni novanta a Los Angeles, racconta la storia di Lisa Nova (Salazar) un’aspirante che dopo una serie di delusioni, chiederà aiuto a Boro, il leader di una gang locale per vendicarsi di chi le ha fatto del male, ma otterrà più di una semplice vendetta.
  • Sophia Di Martino sarà nel cast di Loki, la serie di Disney+ sull’antieroe del mondo Marvel interpretato da Tom Hiddleston. La serie seguirà la storia di Loki che sarà ambientata dopo Avengers: Endgame. Kate Herron sarà la regista degli episodi e Michael Waldron è lo showrunner. La serie debutterà nel 2021. Non ci sono dettagli ufficiali sul personaggio della Di Martino, ma secondo delle fonti interpreterebbe un’incarnazione dello stesso Loki, e quindi condividerebbe il ruolo con Hiddleston.
  • Kimberly Elise entra nel cast di Mosquito Coast, la serie di Apple con Justin Theroux di The Leftovers e prodotta da Neil Cross di Luther. Elise interpreterà Jones, un agente governativo misterioso che ha il compito di rintracciare Allie (Theroux) e la sua famiglia, che intanto si trova in America Latina. Il primo episodio della serie sarà sceneggiato da Neil Cross e Tom Bissell, Cross sarà anche showrunner della serie.
  • Gary Oldman sarà il protagonista di Slow Horses, una serie di Apple TV+ di Graham Yost di Justified. La serie, scritta da Will Smith (collaboratore di Armando Iannuci), è tratta dai libri di Mick Herron. Il protagonista è Jackson Lamb, il leader di un gruppo di spie molto irascibile ma brillante, che si ritroveranno alla Slough House dell’MI5 dove mandano le spie che hanno commesso degli errori. Oldman interpreterà Jackson Lamb.

Nuovi progetti

  • NBC sta sviluppando The Pioneer, una drama futuristico creato dal creatore di Burn Notice, Matt Nix, per 20th Century Fox Tv. La serie, tratta dall’omonimo libro di Bridget Tyler, racconta la storia di Alice Watson che si sta riprendendo da un incidente che ha causato la morte del figlio. Alice e sua figlia Joanna quindi dovranno superare questo trauma insieme e decideranno di trasferirsi in un nuovo pianeta. Ma questa fuga non andrà secondo i loro piani quando si troveranno in mezzo a una situazione che metterà a rischio la sopravvivenza della loro famiglia, e della loro colonia.
  • HBO Max ha ordinato il pilot della comedy Gumshoe, scritta da Aaron Brownstein e Simon Ganz. La serie racconta di un giovane poliziotto ottimista e dolce e di una teenager appassionata di crimine che in segreto formeranno una squadra per risolvere un caso di omicidio.
  • CBS ha messo in sviluppo la serie Fighting Words, un procedurale che parla di linguistica forense. La serie racconta di una professoressa di linguista forense che insieme a un agente speciale userà le sue competenze per fare da consulente nei casi. In pratica è come se fosse un poligrafo umano.
  • FOX sta sviluppando Pivotin, una comedy di Liz Astrof prodotta dalla Kapital Entertainment e Warner Bros Tv. Scritta da Astro, la serie è ambientata in un città di Long Island, e racconta di tre amici sin dall’infanzia dopo la morte di un altro amico in comune. Gli psicologhi gli suggeriscono di non prendere decisioni importanti nel periodo di lutto, ma loro faranno esattamente il contrario.