- Pubblicità -

Black Bird una potente miniserie true crime che tiene incollati allo schermo grazie ai suoi attori

Data:

- Pubblicità -

Black Bird Taron Edgerton, Ray Liotta e Paul Walter Hauser reggono la miniserie Apple Tv+ tratta da una storia vera

Black Bird è la miniserie Apple Tv+ disponibile da venerdì 8 luglio in streaming, composta da 6 puntate e che racconta una storia vera true crime che non può lasciare indifferenti. Un ragazzo sfrontato e ammaliante finisce in prigione e per riottenere la sua libertà in anticipo deve impedire che un presunto sadico killer di ragazzine esca dall’inferno.

Al centro della miniserie Apple la storia vera di Jimmy Keene, interpretato da Taron Egerton, che ha raccontato tutta la vicenda nel libro scritto insieme a Hillel Levin In With The Devil: A Fallen Hero, A Serial Killer, and A Dangerous Bargain for Redemption. La sceneggiatura è di Dennis Lehane, la regia dei primi 3 episodi di Michael R. Roskam.

La trama

- Pubblicità -

Figlio di un poliziotto decorato, Jimmy Keene è un ragazzo cresciuto coltivando il mito di se stesso. Ex star del football al liceo, ha cercato subito un modo per avere soldi e successo diventando così uno spacciatore. Casa di lusso, belle donne e una gran parlantina che lo aiuta a convincere tutti e a vendere di tutto. Peccato che una retata lo inchioda e nonostante l’accordo con il procuratore per patteggiare, finisce in prigione condannato a 10 anni.

Nelle prime settimane in prigione trova subito la sua routine ideale, creando un piccolo business e stringendo amicizia con tutti. Gli viene offerta una possibilità: deve stringere amicizia con un sospettato serial killer di ragazzine, Larry Hall, che rischia di uscire per una sentenza di appello che potrebbe decidere di liberarlo dopo una confessione forzata. Ma Larry è un killer o un mitomane? Se accetta Jimmy dovrà finire “all’inferno” un carcere di massima sicurezza dove ci sono i peggiori e più folli criminali. Dovesse riuscire ad avere la prova della colpevolezza di Larry, però per Jimmy si aprirebbero le porte della prigione e tornerebbe in libertà.

La recensione

Il formato miniserie ormai fin troppo abusato per svariate ragioni, anche commerciali, è l’ideale per il racconto di storie true crime, quelle legate a fatti realmente accaduti. Come la vicenda raccontata in Black Bird, una storia vera di perversione, redenzione con al centro un sottile gioco psicologico tra fascino e crimine. Il protagonista Jimmy Keene è ammaliante e affascinante, la sicurezza che traspare dalle sue parole e dal suo atteggiamento lo rendono un leader naturale, quelle persone che spontaneamente vengono seguite dagli altri. Jimmy sa adattarsi e sopravvivere in ogni situazione.

Larry Hall è il suo esatto opposto. Un ragazzo insicuro, cresciuto all’ombra di un fratello “normale” che fin dall’utero gli ha rovinato la vita, succhiandone parte della sua esistenza. Cresciuto tra morti e tombe da scavare, Larry maschera il suo senso di inferiorità raccontando storie, soprattutto legate alle ragazze che ovviamente lo ignorano, lo deridono, lo trattano da diverso. Accusato di essere un serial killer, Larry è una personalità complessa con cui interagire, ma il senso di sicurezza e protezione che gli dà Jimmy potrebbe fare la differenza, portandolo ad aprirsi. Jimmy deve scendere all’inferno per sopravvivere e riavere la sua vita, ma non sarà più lo stesso.

Black Bird è un dramma che vive dei dialoghi, dei silenzi tra i protagonisti. Una miniserie per attori che esalta le interpretazioni in particolare di Taron Egerton, Ray Liotta, Paul Walter Hauser. Si ha la sensazione che la storia, il cast, la sceneggiatura è potente ma che sarebbe potuta tranquillamente essere un film, tralasciando alcuni aspetti. Per esempio tutta la ricostruzione dell’indagine del passato risulta posticcia rispetto al cuore della miniserie legata alle interazioni in carcere tra Larry e Jimmy.

Black Bird ti porta però anche a riflettere sulle diverse sfumature di mostruosità. Su quei momenti della vita che plasmano l’esistenza indirizzando il tuo futuro. Scavare nell’animo di Larry permette a Jimmy anche di scavare nel suo e nel suo rapporto con l’altro sesso.

Il cast

  • Taron Egerton è Jimmy Keene
  • Ray Liotta è Big Jim Keene, il padre di Jimmy
  • Paul Walter Hauser è Larry Hall
  • Greg Kinnear è Brian Miller il detective
  • Sepideh Moafi è Lauren McCauley, l’agente FBI
  • Joe Williamson è l’agente del carcere Carter
  • Jake McLaughlin è Gary Hall fratello di Larry

Black Bird quante puntate sono? la programmazione

Le puntate di Black Bird sono 6 da circa 50/60 minuti l’una. Non è prevista una seconda stagione visto che il caso viene risolto. Venerdì 8 luglio vengono inserite in streaming le prime due puntate su Apple Tv+, poi il rilascio è settimanale:

  • 8 luglio puntate 1 e 2
  • 15 luglio puntate 3
  • 22 luglio puntata 4
  • 29 luglio puntata 5
  • 5 agosto puntata 6
- Pubblicità -

RECENSIONE

Riccardo Cristilli
8

RIASSUNTO

Black Bird la potente miniserie Apple con Taron Egerton e Ray Liotta, trama cast e recensione, la programmazione degli episodi
Riccardo Cristilli
Riccardo Cristilli
Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a [email protected] o [email protected]
- Pubblicità -
- Pubblicità -
Black Bird una potente miniserie true crime che tiene incollati allo schermo grazie ai suoi attoriBlack Bird la potente miniserie Apple con Taron Egerton e Ray Liotta, trama cast e recensione, la programmazione degli episodi