Ciao Darwin 8, Family Day vs Gay Pride nella puntata di venerdì 22 marzo

Guida Tv venerdì 19 marzo
- Pubblicità -

Ciao Darwin 8 Terre Desolate la nuova puntata venerdì 22 marzo

Gay Pride vs Family Day è la sfida della seconda puntata dello show con Paolo Bonolis

Dopo il buon riscontro di pubblico della prima puntata che ha visto sfidarsi chic e choc (guarda qui lo scontro in A spasso nel tempo), torna venerdì 22 marzo l’appuntamento con Ciao Darwin 8 – Terre Desolate su Canale 5 sempre condotto da Paolo Bonolis in compagnia del fidato sodale Luca Laurenti.

Questa settimana le categorie che si sfideranno a colpi di prove semiserie per fissare i caratteri dominanti del Terzo Millennio saranno Family Day Gay Pride. A capitanare le due squadre, rispettivamente, Povia e Vladimir Luxuria.

- Pubblicità -

Ha riscosso moltissimo successo sui social e tra il pubblico in studio l’iconica Madre Natura apparsa nella puntata d’esordio: Ema Kovac, bellissima modella croata di 24 anni, appassionata di disegno e laureanda in economia a Milano.

Grande attesa, quindi, per la nuova splendida Madre Natura depositaria del meccanismo della casualità scelta per questa settimana.

Ciao Darwin 8 Paolo Bonolis sfida le ere tv

Tratto da un format di Paolo Bonolis e Stefano Magnaghi, Ciao Darwin è in onda a fasi alterne dal 1998 quando arrivò la prima puntata. Dopo le prime edizioni tra il 1998 e il 2000, lo show è poi tornato in modo saltuario con un’edizione nel 2003 poi nel 2007, nel 2010 nel 2016, mantenendo intatta, in un modo o nell’altro, il suo spirito fondativo: rappresentare, con dichiarata consapevolezza e assoluta ironia, l’aspetto più grottesco dell’umanità.

Dalla mente di Paolo Bonolis, affiancato dagli autori Marco Salvati e Sergio Rubino, nasce questa nuova edizione della trasmissione simbolo di divertimento e irriverenza, che si delinea come una sorta di laboratorio antropologico della Tv.

Prendendo spunto dal romanzo di Stephen King “Terre Desolate”, questa stagione si propone di esplorare gli scenari apocalittici verso i quali il nostro mondo, inesorabilmente, si avvicina e di cui “Ciao Darwin”, con ironia, si rende in parte responsabile.

Giunto alla sua ottava edizione, il programma riprende il suo studio parascientifico alla ricerca delle caratteristiche dell’uomo e della donna del Terzo Millennio. La selezione, come di consueto, avviene attraverso una sfida semiseria tra due categorie di persone antitetiche per fisionomia, stile di vita, usi e costumi, ideologie e professione.

- Pubblicità -