Dexter Michael C.Hall non ha amato il finale e spera che il revival possa salvare la situazione

dexter

Dexter anche Michael C. Hall è stato deluso dal finale di serie

Il finale di Dexter è stato uno dei più discussi della storia della tv. Anzi meglio, uno dei più odiati per dirla senza troppe remore. Passare 8 stagioni e 96 episodi a conoscere le gesta di un killer per istinto diventato giustiziere e vederlo finire a fare il taglialegna tra i boschi è qualcosa davvero troppo riduttivo. Anche al netto della pessima decisione di inserire la storyline dell’innamoramento della sorella adottiva di Dexter.

Ah naturalmente tutto questo non è spoiler perchè la serie è conclusa da 8 anni, è stata ampiamente trasmessa in Italia ed è disponibile su Box Sets di Sky.

In vista dell’annunciato revival della serie, con 10 nuovi episodi ordinati da Showtime lo scorso ottobre e in arrivo forse nel 2021 sempre con Clyde Phillips come autore e showrunner, il protagonista Michael C. Hall è tornato sull’ex finale di serie aggiungendo anche il suo giudizio negativo. “Bisogna essere realisti, gli spettatori hanno trovato il finale davvero insoddisfacente” ha detto in un’intervista al The Daily Beast “c’è sempre stata la speranza che potesse emergere una storia che valesse la pena di raccontare. Naturalmente anche io sono tra le persone che si chiedono cosa sia successo a quel personaggio. Proprio per questo sono davvero entusiasta di tornare a recitarlo. Non mi è mai capitato di interpretare un personaggio dopo tutti questi anni“.

Hall ha poi aggiunto “credo che quanto è stato raccontato sia in qualche modo giustificabile in relazione al personaggio. Credo che alcune critiche siano legate a questo ma altre sono più legate al come rispetto che al cosa è successo e queste sono a mio avviso valide. Giustamente siamo in un’epoca in cui l’asticella è davvero alta e in un finale di serie ci si aspetta di rimanere soddisfatti, stupiti e di avere al contempo una chiusura di quanto raccontato.”

L’attore ha poi rivelato come da tempo ragionassero sul riportare in vita la serie con varie possibilità emerse nel corso degli anni, ma di aver accettato solo quando è arrivata una storia capace di colpirlo “questa che realizzeremo prende una strada diversa rispetto alle altre e credo che sia passato il tempo giusto per riprendere il racconto“. Il creatore Phillips a THR ha anche chiarito che niente di quanto fatto in passato sarà cancellato “non diremo mai ops è stato tutto un sogno. Quello che è successo è successo“. E in fondo per fortuna ci viene da aggiungere. Adesso non resta che aspettare e scoprire quale storia di Dexter ci sarà raccontata.