Elite, la produzione della quarta stagione sarebbe stata bloccata da un caso di Coronavirus

Elite 4 stagione

Elite 4 su Netlfix bloccato dal Coronavirus? Le indiscrezioni arrivano dalla Spagna

Le riprese della quarta stagione di Elite sarebbero state bloccate da un caso di Coronavirus. A riportare la notizia in esclusiva è il sito di tv spagnolo Formula Tv. Secondo quanto trapela le riprese della quarta stagione di Elite erano iniziate lo scorso lunedì per essere bloccate il giorno dopo il martedì per l’emergere dopo un ciclo di test di un caso di Coronavirus.

Per il momento si parla di un caso prontamente individuato con conseguente ciclo di test effettuato a tutto lo staff presente sul set per cercare di bloccare sul nascere un’eventuale diffusione del contagio, come previsto dai protocolli di sicurezza che hanno accompagnato la riapertura dei vari set (per il momento pochi) in tutto il mondo.

Non è possibile sapere quando si potrà tornare sul set, se sarà isolato solo il positivo con continuo monitoraggio degli altri o se si deciderà di bloccare tutto per 15 giorni facendo una forma di quarantena preventiva.

Le novità della quarta stagione

Nella quarta stagione di Elite torneranno Itzan Escamilla che interpreta Samuel, Miguel Bernardeau il nostro Guzman, Claudia Salas nei panni di Rebeca, Arón Piper in quelli di Ander, Omar Shanaa che sarà Omar e Georgina Amorós nei panni di Cayetana.

Alla fine della terza stagione hanno lasciato la scuola e il cast Ester Expósito (Carla), Danna Paola (Lu), Mina El Hammani (Nadia) e Jorge López (Valerio), inoltre Omar ha raggiunto il fidanzato Ander entrando nella scuola di Las Encinas con Samuel, Guzmán e Rebeca, mentre Cayetana è una nuova custode della scuola.

I nuovi personaggi sono interpretati da Andrés Velencoso, Manu Rios, Carla Díaz, Martina Cariddi, Pol Granch e Diego Martín. Pol Granch nel 2018 ha vinto la terza edizione di X Factor in Spagna nella squadra guidata da Laura Pausini. Carla Diaz è stata ne La Caccia – Monteperdido trasmessa in Italia da Canale 5.