Creative Arts Emmy 2020, i vincitori della quinta serata: Watchmen e The Mandalorian dominano, testa a testa Netflix HBO

watchmen

Emmy 2020: Creative Arts Emmy i vincitori della prima serata di premiazione

Nella notte italiana tra domenica 20 e lunedì 21 settembre ci sarà la cerimonia di premiazione degli Emmy (qui le nomination) in una serata diversa dal solito che in quest’annata così eccezionale causa pandemia, si svolgerà in remoto con i vari nominati ciascuno nelle proprie case.

In attesa dei premi principali come ogni anno vengono consegnati i Creative Arts Emmy, premi che riguardano il mondo dei documentari, delle notizie, dei reality e tutte quelle figure che sono fondamentali per la riuscita di uno show ma non hanno le luci della ribalta della fama. In questa stagione così particolare i Creative Arts Emmy si svolgeranno in 5 serate, sempre in remoto, quindi ogni giorno vi aggiorneremo con i vincitori annunciati nel corso della notte italiana.

Classifica dei Network più premiati agli Emmy – Update Night 5

  • HBO, 19
  • Netflix, 19
  • Disney+, 8
  • NBC, 8
  • ABC 5
  • VH1, 5
  • Amazon Prime, 4
  • Nat. Geo, 4
  • CNN, 3
  • FOX, 3
  • Pop Tv, 3
  • Quibi, 2
  • A&E, 1
  • BBC America, 1
  • Discovery Channel, 1
  • Apple Music, 1
  • History, 1
  • CBS, 1
  • CBS All Access, 1
  • Showtime, 1
  • USA Network

Le serie tv più premiate

  • The Mandalorian, 7
  • Watchmen, 7
  • SNL, 6
  • The Marvelous Mrs Maisel, 4
  • Succession, 3
  • #Freerayshawn, 2
  • Big Mouth, 2
  • The Crown, 2
  • Euphoria, 2
  • Hollywood, 2
  • Schitt’s Creek, 2
  • Bad Education (film tv), 1
  • Better Call Saul, 1
  • black-ish, 1
  • The Handmaid’s Tale, 1
  • God Father of Harlem, 1
  • Vikings, 1
  • Star Trek: Picard, 1
  • Shameless, 1
  • The Ranch, 1
  • One Day at a Time, 1
  • Stranger Things, 1

Creative Arts Emmy 2020 ultima serata – Sabato 19 settembre

Quinta e ultima serata di premiazioni virtuali prima degli Emmy veri e propri a cui Netflix e HBO arrivano con 19 statuette ciascuna. Tra gli elementi di rilievo della serata, si segnala la prima vittoria di un padre e una figlia nella stessa edizione: Ron Cephas Jones è la miglior guest star in un drama per This is Us e la figlia Jasmine ha vinto giovedì per #FreeRayshawn di Quibi. Di seguito i vincitori:

Miglior documentario/non fiction
The Last Dance – ESPN

Miglior Film Tv
Bad Education, HBO

Miglior Attrice guest in un drama
Cherry Jones, Succession – HBO

Miglior Attore guest in un drama
Ron Cephas Jones, This is Us – NBC

Miglior attore guest in una comedy
Eddie Murphy, Host – SNL, NBC

Miglior attrice guest in una comedy
Maya Rudolph per la senatrice Kamala Harris – SNL, NBC

Miglior cast per mini o film
Watchmen – HBO

Miglior serie animata
Rick and Morty – Adult Swim

Miglior estensione interattiva di uno show
Mr. Robot • Season_4.0 ARG • USA Network

Miglior coordinamento Stunt
The Mandalorian, Disney+

Miglior sound mix per comedy o drama da un’ora
The Marvelous Mrs. Maisel • A Jewish Girl Walks Into The Apollo… – Prime Video

Miglior production design per period o fantasy da un’ora
The Crown – Netflix

Miglior regia e design luci per un varietà
Saturday Night Live – NBC

Miglior sceneggiatura per uno speciale 
Dave Chappelle: Sticks & Stones • Netflix

Miglior sound editing 
Insecure – HBO

Miglior regia per un varietà speciale
Stan Lathan, Dave Chappelle: Sticks & Stones • Netflix

Miglior fotografia per una serie single camera da un’ora
The Marvelous Mrs. Maisel – Amazon Prime Video

Miglior pubblicità
Back-to-School Essentials – Sandy Hook Promise

Miglior programma per bambini
Ex Aequo:
Jim Henson’s The Dark Crystal: Age Of Resistance • Netflix
We Are The Dream: The Kids Of The Oakland MLK Oratorical Fest • HBO

Miglior reality non strutturato
Cheer – Netflix

Miglior design di titoli
Godfather of Harlem – Epix

Miglior coreografia per reality o varietà
So You Think You Can Dance – FOX

Miglior music composition
Ludwig Göransson, per The Mandalorian • Chapter 8: Redemption • Disney+

Miglior varietà speciale non live
Dave Chappelle: Sticks & Stones • Netflix

Miglior acconciatura del passato
Hollywood – Netflix

Miglior costumi contemporanei
Schitt’s Creek – Pop

Miglior make up contemporaneo
Euphoria – HBO

Miglior sound editing per miniserie/film o speciale
Watchmen – HBO

Miglior conduttore di un reality o talent
RuPaul per RuPaul’s Drag Race – VH1

Premio speciale per documentario
The Cave • National Geographic

Emmy 2020 quarta serata – Giovedì 17 settembre

Primi Emmy per Quibi che vince con #FreeRayshawn, per Pixar con Forky asks a Question di Disney+ e per Maya Rudolph che vince come doppiatrice di Big Mouth. Succession e Schitt’s Creek vincono come miglior cast per un drama e per una comedy e negli ultimi anni questi premi hanno poi portato a una vittoria nelle rispettive categorie. L’ultima serata sarà sabato.

Miglior Attrice in un drama o comedy breve
Jasmine Cephas Jones per #FreeRayshawn di Quibi

Miglior Attore in un drama o comedy breve
Laurence Fishburne per #FreeRayshawn – Quibi

Miglior doppiaggio di un personaggio
Maya Rudolph per Big Mouth di Netflix

Miglior coordinamento stunt per una comedy o varietà
Shameless – Showtime

Miglior tema sonoro di una sigla
Hollywood – Netflix

Miglior canzoni e musica originale
Euphoria • And Salt The Earth Behind You / Song Title: All For Us – HBO

Miglior music composition per miniserie, film tv o speciali
Watchmen • It’s Summer And We’re Running Out Of Ice – HBO

Miglior supervisione musicale
The Marvelous Mrs. Maisel • It’s Comedy Or Cabbage – Prime Video

Miglior programma interattivo
The Messy Truth VR Experience – Oculus

Miglior programma interattivo derivato
Big Mouth Guide To Life – Netflix

Miglior animazione di formato breve
Forky Asks A Question: What Is Love? – Disney+

Miglior serie con episodi brevi comedy o drama
Better Call Saul Employee Training: Legal Ethics With Kim Wexler – AMC.com

Miglior casting per un drama
Succession – HBO

Miglior casting per una comedy
Schitt’s Creek – Pop

Emmy 2020 terza serata – Mercoledì 16 settembre

Terza serata di Creative Arts Emmy 2020 e arrivano i “nomi pesanti”: Watchmen e The Mandalorian dominano la serata quest’ultima portando a casa 5 premi per Disney+. Watchmen arriva a questi Emmy con 26 nomination e partire con quattro statuette non fa mai male. Per Netflix tre statuette divise tra Stranger Things, The Crown e The Ranch. Ma vediamo tutti i premi:

Miglior design di produzione per una serie narrativa contemporanea (sopra l’ora)
The Handmaid’s Tale – Hulu

Miglior design di produzione per una serie narrativa  (sotto l’ora)
The Mandalorian, capitolo 1 – Disney+

Miglior Sound Editing per comedy o drama da 30 minuti
The Mandalorian – Disney+

Miglior Sound Editing per comedy o drama da 1 ora
Stranger Things, Chapter Eight: The Battle Of Starcourt – Netflix

Miglior sound mixing per limited series o film
Watchmen, This Extraordinary Being -HBO

Miglior sound mixing per comedy o drama da 30 minuti
The Mandalorian, capitolo 2 The Child – Disney+

Miglior Editing d’immagini per single camera per limited series o film
Watchmen, A God Walks In To Abar – HBO

Miglior Editing d’immagini per single camera per drama
Succession, This Is Not For Tears – HBO

Miglior Editing d’immagini per single camera per comedy
One Day At A Time , Boundaries – Pop TV 

Miglior costumi d’epoca
The Crown, Cri De Coeur – Netflix

Migliori costumi fantasy/sci-fi
Watchmen, It’s Summer And We’re Running Out Of Ice – HBO

Miglior trucco prostetico (drama, limited, speciali, film)
Star Trek: Picard, Absolute Candor – CBS All Access

Miglior Trucco d’epoca (non prostetico)
The Marvelous Mrs. Maisel, It’s Comedy Or Cabbage – Prime Video

Miglior acconciatura contemporanea
blach-ish, Hair Day – ABC

Miglior fotografia per una single – camera da 30 minuti
The Mandalorian, Chapter 7: The Reckoning – Disney+

Miglior fotografia per una multi-camera
The Ranch,  It Ain’t My Falt -Netflix

Miglior Fotografia per limited series o film
Watchmen, This Extraordinary Being – HBO

Migliori effetti speciali visivi di supporto
Vikings, The Best Laid Plans – History

Migliori effetti visivi
The Mandalorian, Chapter 2: The Child – Disney+

Emmy 2020 seconda serata – Martedì 15 settembre

Seconda serata di Creative Arts Emmy 2020 dedicata agli show, ai varietà, ai programmi comici. Norman Lear batte il suo stesso record e grazie allo speciale Live In Front Of A Studio Audience: ‘All In The Family’ And ‘Good Times diventa il vincitore più anziano, dopo che per lo stesso speciale aveva già vinto lo scorso anno. Quarto premio consecutivo per Carpool Karaoke come miglior varietà breve; tre premi per Last Week Tonight with John Oliver di HBO. Serata senza premi per Netflix.

Di seguito i vincitori:

Miglior Speciale Varietà Live
Live In Front Of A Studio Audience: “All In The Family” And “Good Times” – ABC

Miglior Varietà di Sketch
Saturday Night Live – NBC

Miglior design di produzione per uno speciale
Gli Oscar – ABC

Miglior design di produzione per un varietà, reality, talent
Saturday Night Live – NBC

Miglior regia tecnica e controllo video
Last Week Tonight With John Oliver • Episode 629 – HBO

Miglior regia tecnica e controllo video per uno speciale
Live In Front Of A Studio Audience: “All In The Family” And “Good Times” – ABC

Miglior sound mixing per uno speciale
Gli Oscar – ABC

Miglior picture editing per un varietà
Last Week Tonight With John Oliver • Eat Shit Bob! (segment) HBO

Miglior regia luci
Super Bowl LIV Halftime Show Starring Jennifer Lopez And Shakira – Fox

Miglior regia per un varietà
Don Roy King: Saturday Night Live • Host: Eddie Murphy – NBC

Miglior sceneggiatura di un Varietà
Last Week Tonight With John Oliver – HBO

Miglior regia musicale
The Kennedy Center Honors – CBS

Miglior varietà di formato breve
Carpool Karaoke: The Series – Apple Music

Migliori costumi per varietà, reality
The Masked Singer • The Season Kick-Off Mask-Off: Group A- Fox

Miglior acconciatura contemporanea per un varietà, reality
RuPaul’s Drag Race – VH1

Miglior trucco non prostetico per un varietà 
RuPaul’s Drag Race – I’m That Bitch – VH1

Emmy 2020 prima serata – Lunedì 14 settembre

Grazie alla prima serata dei Creative Arts Emmy 2020 Netflix si porta subito in testa con 5 statuette vinte tra cui il miglior Reality Scritto per Queer Eye, oltre che per la regia di American Factory e per Cheer che conquista due premi. HBO vince con The Apollo nella categoria miglior documentario o speciale non fiction sconfiggendo Becoming di Michelle Ombama di Netflix.

Di seguito l’elenco dei vincitori:

Miglior Reality Scritto
Queer Eye – Netflix

Miglior Regia per un Reality
Cheer, Daytona – Netflix

Miglior Documentario o programma non fiction
The Apollo – HBO

Miglior conduttore/ice di una serie non fiction o speciale
Leah Remini: Scientolgy and the Aftermath – A&E

Miglior Editing per un Reality o Gara
RuPaul’s Drag Race • I’m That Bitch
VH1

Miglior Editing per un programma non fiction
Apollo 11 – CNN

Miglior Editing per un Reality
Cheer, God Blessed Texas – Netflix

Miglior Narratore
David Attenborough per Seven Worlds, One Planet Antarctica – BBC America

Miglior Regia per un documentario o non fiction
Steven Bognar/Julia Reichet per American Factory – Netflix

Miglior sceneggiatura per un programma non scritto 
Mark Lewis per Don’t F**k With Cats: Hunting An Internet Killer – Netflix

Miglior Fotografia per un reality
Life Below Zero • The New World
National Geographic

Miglior Fotografia per un programma non fiction
The Cave – National Geographic

Miglior Cast di un reality
RuPaul’s Drag Race – VH1

Miglior Colonna sonora per un documentario o speciale
Why We Hate – Discovery Channel

Miglior Sound Mixing per non fiction o reality
Apollo 11 CNN

Miglior Sound Editing per non fiction o reality
Apollo 11 CNN

Miglior corto non fiction o reality
National Geographic Presents Cosmos: Creating Possible Worlds – National Geographic