Sanremo, Amadeus sarà conduttore e direttore artistico della 70° edizione

Amadeus

70° Festival di Sanremo, Amadeus sarà il conduttore e direttore artistico della settantesima edizione. L’annuncio Rai.

Mancava solo la conferma ufficiale e il dettaglio della direzione artistica, ma è arrivato tutto oggi. Il conduttore del 70° Festival di Sanremo sarà Amadeus che ricoprirà anche il ruolo di direttore artistico.

L’annuncio arriva direttamente dalla RAI che in un comunicato descrive così la settantesima edizione di Sanremo. “Un Festival di Sanremo all’insegna della coralità e della celebrazione, un Festival con sorprese. Un Festival nel segno della storia della Rai che vedrà impegnata l’intera l’Azienda.

Dalle prime parole del servizio pubblico pare che la settantesima edizione di Sanremo porterà con se tante novità a partire dall’evento multi-piattaforma (possiamo immaginare un’ulteriore integrazione del servizio RaiPlay). “Un ambizioso evento multi-piattaforma ideato e costruito dalla Rai che culminerà con le 5 serate al Teatro Ariston e che partirà da un’edizione di Sanremo Giovani che avrà un’apertura ancora maggiore alle nuove tendenze. Questo grazie anche alle sollecitazioni emerse dalla filiera musicale nel tavolo di lavoro tenutosi martedì scorso in Rai, e proseguirà con una serie di altri appuntamenti durante il 2020.

Poi arriva l’annuncio del conduttore, e giustamente se ne evidenziano le sue passioni per la musica e il suo background musicale. “Padrone di casa di SANREMO 70 sarà Amadeus, volto Rai, esperto di musica, storico dj, che sarà anche Direttore Artistico dell’edizione. Assieme a lui, nel corso delle 5 serate, volti che hanno costruito la storia del Festival. Per un racconto che si intreccerà con quello di compagni di viaggio di Amadeus, sorprese e un DopoFestival che sarà costruito all’insegna dell’innovazione.

Adesso che la caccia al conduttore si è conclusa, si può passare alla caccia ai “colleghi” che accompagneranno Amadeus durante le cinque serate che andranno in onda il prossimo anno. E’ solo il primo tassello di un grandissimo puzzle.