La casa di produzione Gaumont dietro Narcos e Lupin arriva in Italia e annuncia i primi progetti

Lupin Gaumont
- Pubblicità -

Gaumont arriva in Italia diretta da Marco Rosi, in arrivo le prime produzioni

Avete presente i successi internazionali di Netflix come Lupin o Narcos? Le due serie tv sono accomunate da uno stesso produttore, Gaumont, che oggi annuncia la nascita di una divisione italiana e lo sviluppo dei primi progetti.

Dopo USA, Regno Unito, Germania e Francia, Gaumont decide così di approdare anche in Italia aprendo una sede a Roma affidata a Marco Rosi manager dalla pluriennale esperienza nel settore della programmazione e della produzione, che rafforzerà Gaumont nella sua espansione sui mercati internazionali. L’obiettivo è realizzare serie tv in lingua italiana ma senza escludere incursioni nel campo cinematografico. Rosi guiderà il team locale riportando direttamente a Christophe Riandèe vice CEO di Gaumont.

I primi progetti di Gaumont Italia

Naturalmente Gaumont si presenta in Italia con già tre progetti in fase di sviluppo. Il primo è un murder mystery in Vaticano, scritto da Fausto Brizzi (Notte prima degli esami) e da Paola Mammini (David per Perfetti sconosciuti), sviluppato con Elsinore Film.

La seconda è l’adattamento del romanzo edito da Rizzoli E Verrà un altro inverno, scritto da Massimo Carlotto che si occuperà anche della sceneggiatura con Clauda De Angelis che ha lavorato al film La Belva e Giovanni Galassi, Tommaso Matano e Ivano Fachin, che arrivano da Sopravvissuti e Curon. Infine il terzo progetto è un dramedy LGBTQIA+ dell’esordiente Alessandra Maffiolini scritto con Paola Randi (Luna Nera e Zero).

Chi è Marco Rosi

Marco Rosi ha ricoperto il ruolo di Head of International Co-productions in Lux Vide, contribuendo in qualità di produttore associato alla realizzazione di drama come Medici, Diavoli e Leonardo. Prima di Lux Vide ha lavorato in media company internazionali quali Fox International Channels Italy e Turner Broadcasting Italy come responsabile programmazione di diversi canali, lineari e non lineari.

Le dichiarazioni

Siamo emozionati di espandere la nostra presenza anche in Italia e di diventare una casa per i talenti di questo Paese. Conosco Marco da diversi anni e ne ho sempre apprezzato l’altissima qualità del lavoro, la solida esperienza e la capacità di individuare e sviluppare progetti di rilievo e di guidare autori e artisti di assoluto livello. Rappresenta un incredibile valore aggiunto per tutto il team di Gaumont a livello internazionale”.
Christophe Riandèe vice CEO di Gaumont.

Sono onorato di entrare a far parte di un gruppo così prestigioso, che ha
fatto e sta facendo la storia del cinema e della tv: da sempre Gaumont si contraddistingue per la creazione di contenuti autentici ed innovativi, unita alla passione per uno storytelling in grado di conquistare il mondo intero. Sono certo che l’arrivo di Gaumont nel nostro Paese contribuirà alla valorizzazione della creatività dei tanti talenti presenti nel settore dell’audiovisivo italiano, dando contemporaneamente un ulteriore impulso alla crescita economica del comparto”.
Marco Rosi

- Pubblicità -