His Dark Materials, il trailer, Phoebe Waller-Bridge e l’episodio saltato causa lockdown – Comic-Con

His Dark Materials

His Dark Materials, la seconda stagione in autunno su HBO, il trailer, ci sarà la voce di Phoebe Waller-Bridge, e la seconda stagione avrà un episodio in meno, causa lockdown.

Dal Comic-Con arrivano le prime informazioni sulla seconda stagione di His Dark Materials, la co-produzione tra BBC One e HBO, che debutterà con i nuovi episodi in autunno su HBO. La serie sembrava aver scampato il lockdown causato dalla pandemia, ma in realtà non è proprio così.

Intanto HBO ha rilasciato il primo trailer della seconda stagione che introduce la città misteriosa Cittàgaze. Eccolo:

Sapete già che His Dark Materials è un adattamento dell’omonimo romanzo di Philip Pullman composto da una trilogia. Nel finale della prima stagione Lord Asriel ha aperto un portale verso un nuovo mondo, e Lyra, distrutta dalla morte del suo migliore amico, decide di seguire Asriel al suo interno. Lyra finirà in una città abbandonata dove incontrerà Will, un ragazzo del nostro mondo che abbiamo già conosciuto nella prima stagione. Insieme i due scopriranno come i loro destini sono uniti, quindi l’obiettivo è quello di trovare il padre di Will. Intanto Mrs. Coulter si mette alla ricerca di Lyra, per riportarla a casa a ogni costo.

Nuovi personaggi

Nella seconda stagione ci saranno nuovi personaggi interpretati da Terence Stamp, Jade Anouka (Turn Up Charlie) e Simone Kirby (Peaky Blinders). Terence Stamp interpreterà Giacomo Paradisi, il custode della Lama Sottile che vive nella Torre de Angeli a Cittàgazze.

Jade Anouka invece interpreterà la regina delle streghe Ruta Skadi, che insieme a Serafina Pekkala prepara una guerra contro il Magisterium. Simone Kirby, di recente nel film Disney Artemis Fowl, sarà la dott.ssa Mary Malone a capo del centro di ricerca sulla Materia Oscura nell’università di Oxford del nostro mondo.

Phoebe Waller-Bridge nella seconda stagione

Phoebe Waller-Bridge sarà nella seconda stagione della serie. Potreste aver letto titoli che la indicano come una reunion tra l’attrice e Adam Scott, che hanno dimostrato un alchimia innata nella seconda stagione di Fleabag, ma in realtà Phoebe Waller-Bridge interpreterà un daimon nella seconda stagione della serie, quindi ci sarà solo la sua voce. Darà la sua voce a un falco, daimon di John Parry, il personaggio interpretato da Adam Scott.

Una reunion più spirituale che Adam Scott spiega così: “la cosa bella per me è il rapporto con i daimon. E’ la prima volta che lo diciamo, ma il mio daimon sarà interpretato da qualcuno che conosco molto bene e che mi è molto vicina nella vita reale: si tratta di una giovane attrice e autrice che si chiama Phoebe Waller-Bridge. Questo rapporto è fatto di compagnia, amicizia e lealtà ed è quello che provo per Phoebe nella vita reale, quindi sono molto felice…

Un episodio in meno a causa del lockdown

La serie, prodotta dalla casa di produzione inglese Bad Wolf, ha dovuto cancellare un episodio a causa del lockdown, che ha fermato la produzione della seconda stagione. La produttrice Jane Tranter, al Comic-Con@Home, ha rivelato che la seconda stagione avrà sette episodi, anzichè otto, ma niente paura…

L’episodio tagliato era una storia filler dedicata a Lord Asrield, il personaggio interpretato da James McAvoy. L’episodio avrebbe raccontato una storia scollegata dalla trama della stagione, e che non esiste nemmeno nel secondo romanzo di Philip Pullman. Sarebbe stato l’episodio con la presenza maggiore di James McAvoy, ma è stato poi tagliato visto che, a marzo, le produzioni nel Regno Unito si sono fermate a causa della pandemia.

L’episodio “scritto con la benedizione e il contributo di Philip Pullman, avrebbe raccontato cosa ha fatto Lord Asriel tra il finale della stagione e quando poi tornerà all’inizio del terzo libro.” ha dichiarato Jane Tranter. “Forse potremmo considerarlo per il futuro, come episodio filler, ma preciso che l’adattamento del secondo romanzo è stato completato interamente.

La serie infatti ha concluso la produzione dei sette episodi proprio prima di natale, e si reputano fortunati che quello fosse l’unico episodio rimasto in sospeso.