Il Collegio 7 la seconda puntata su Rai 2 stasera mercoledì 19 ottobre

Il Collegio 7 su Rai 2 e RaiPlay in streaming, le anticipazioni della seconda puntata stasera mercoledì 19 ottobre

Dopo l’esordio di martedì 18 ottobre 2022 subito un secondo appuntamento con il Collegio 7 mercoledì 19 ottobre per conoscere ancora meglio i nuovi ragazzi e scoprire come si stanno ambientando alla vita nel 1958. In questa edizione italiana del format internazionale  “Le Pensionnat – That’ll teach’em” prodotto da Rai e Banijay Italia, i giovani protagonisti per la prima volta sono divisi in due classi.

Infatti la scuola media in quegli anni era divisa tra chi studiava latino per poi proseguire gli studi e chi faceva l’avviamento professionale. La voce narrante di questa edizione è Nino Frassica. E chissà se il pubblico ha già identificato i propri preferiti, i più simpatici i più perfidi tra i ragazzi e le ragazze de Il Collegio 7. Intanto nella seconda puntata di mercoledì 19 ottobre si entra nel vivo dello studio, tra le nuove materie c’è la stenografia che entra a far parte delle esercitazioni pratiche dedicate agli studenti.

Alla sera il Professor Maggi tiene una lezione per tutti i collegiali, sul celebre romanzo di Ernest Hemingway ‘Il vecchio e il mare’, di cui nel 1958 esce il film. Iniziano anche le gare tra le classi un modo per rivivere la rivalità tra i due campioni Coppi e Bartali ha regalato al ciclismo italiano tra gli anni Quaranta e Cinquanta. Come ogni anno su RaiPlay si possono rivedere le puntate ma anche trovare alcune clip con momenti specifici e alcune immagini esclusive.

L’Italia del 1958

Il Collegio 7 ci riporta nell’Italia del 1958, anni in cui il miracolo economico sembra vicino, le industrie dell’automobile e degli elettrodomestici vivono una crescita senza precedenti: la Cinquecento, il frigorifero e la lavatrice sono gli emblemi del boom dei consumi. Fu un periodo di crescita e ottimismo, ma anche di migrazioni interne con lo svuotamento delle campagne.

Sono anni in cui in Italia cresce anche la domanda di scolarizzazione e il boom della produzione industriale richiede figure specializzate: avvocati, operai e ragionieri diventano richiestissimi. Non a caso, nel decennio 1948-1958 gli iscritti all’istruzione media raddoppiano e s’incrementa la scuola secondaria, specie quella tecnica e professionale. Al contempo però restano ancora alti i numeri dell’esclusione: nel 1958 il 65% dei ragazzi tra gli 11 e i 14 anni non frequenta alcuna scuola secondaria di 1° grado, mentre il 35% residuo è diviso tra scuola media col latino e l’avviamento professionale. Aldo Moro era il ministro della Pubblica Istruzione.

Sono gli anni dell’A1 tra Milano e Parma, della Comunità Economica Europea. Mentre sul fronte spettacolo a Sanremo vince Il blu dipinto di Blu (Volare), Canzonissima imperversa, esce Il Gattopardo, al cinema arrivano Vertigo e I Soliti Ignoti.