Il Collegio 7 la terza puntata su Rai 2 stasera martedì 25 ottobre

Il Collegio 7 su Rai 2 e RaiPlay in streaming, le anticipazioni della terza puntata stasera martedì 25 ottobre

Dopo l’esordio con doppi appuntamento della scorsa settimana, Il Collegio 7 prosegue questa sera martedì 25 ottobre 2022 nel suo classico appuntamento settimanale. La vita nel 1958 non è semplice e iniziano a sorgere i primi problemi, intanto l’arrivo della professoressa di storia e geografia lascerà tutti a bocca aperta. In questa edizione italiana del format internazionale  “Le Pensionnat – That’ll teach’em” prodotto da Rai e Banijay Italia, i giovani protagonisti per la prima volta sono divisi in due classi.

Infatti la scuola media in quegli anni era divisa tra chi studiava latino per poi proseguire gli studi e chi faceva l’avviamento professionale. La voce narrante di questa edizione è Nino Frassica. E chissà se il pubblico ha già identificato i propri preferiti, i più simpatici i più perfidi tra i ragazzi e le ragazze de Il Collegio 7. Intanto nella terza puntata di martedì 25 ottobre alcuni ragazzi dovranno assumersi la responsabilità delle loro azioni, iniziano i primi contraccolpi alla dura disciplina cui sono sottoposti. Non tutti sembrano potercela fare: i pianti e le tensioni si susseguono. Qualcuno troverà rifugio nell’amicizia, o chissà magari in qualcosa in più…

La rivalità tra le due classi prosegue, entrambe vogliono raggiungere l’ambito premio. L’arrivo della nuova docente di storia e geografia cambia ancora la situazione e i collegiali dovranno capire quando fermare lo scherzo anche se chi non rinuncia a ribellarsi. Fra sceneggiati in tv in bianco e nero, lezioni di dattilografia col Professor Zilli e incontri emozionanti sullo sfondo della letteratura di Hemingway, i ragazzi a volte non riusciranno sempre a vincere la noia, ma per molti ci sarà la possibilità di aprire i propri cuori come mai gli è capitato prima. Fino al finale di puntata, in cui un colpo di scena rischia di stravolgere gli equilibri del gruppo di collegiali del 1958. Come ogni anno su RaiPlay si possono rivedere le puntate ma anche trovare alcune clip con momenti specifici e alcune immagini esclusive.

L’Italia del 1958

Il Collegio 7 ci riporta nell’Italia del 1958, anni in cui il miracolo economico sembra vicino, le industrie dell’automobile e degli elettrodomestici vivono una crescita senza precedenti: la Cinquecento, il frigorifero e la lavatrice sono gli emblemi del boom dei consumi. Fu un periodo di crescita e ottimismo, ma anche di migrazioni interne con lo svuotamento delle campagne.

Sono anni in cui in Italia cresce anche la domanda di scolarizzazione e il boom della produzione industriale richiede figure specializzate: avvocati, operai e ragionieri diventano richiestissimi. Non a caso, nel decennio 1948-1958 gli iscritti all’istruzione media raddoppiano e s’incrementa la scuola secondaria, specie quella tecnica e professionale. Al contempo però restano ancora alti i numeri dell’esclusione: nel 1958 il 65% dei ragazzi tra gli 11 e i 14 anni non frequenta alcuna scuola secondaria di 1° grado, mentre il 35% residuo è diviso tra scuola media col latino e l’avviamento professionale. Aldo Moro era il ministro della Pubblica Istruzione.

Sono gli anni dell’A1 tra Milano e Parma, della Comunità Economica Europea. Mentre sul fronte spettacolo a Sanremo vince Il blu dipinto di Blu (Volare), Canzonissima imperversa, esce Il Gattopardo, al cinema arrivano Vertigo e I Soliti Ignoti.