Incastrati, la conferenza stampa della serie di Ficarra e Picone per Netflix

Data:

Incastrati, la conferenza stampa della serie tv di Ficarra e Picone, dal 1° gennaio 2022 su Netflix. Ecco le dichiarazioni.

Nell’ottica dello streaming alla ricerca del pubblico generalista, Netflix durante l’estate ha annunciato una serie tv che vede come protagonisti i due comici siciliani Ficarra e Picone. La serie si chiama “Incastrati” e uscirà il 1° gennaio 2022 (il 27 gennaio negli altri Paesi), giusto per non far perdere l’abitudine al pubblico italiano, visto che in questo periodo di solito esce un film del duo comico (clicca qui per la trama e il cast).

Incastrati è il primo progetto seriale di Ficarra e Picone, che qui si sono anche occupati delle sceneggiature, della regia oltre che essere i due protagonisti. La serie è composta da 6 episodi della durata, in media, di 30 minuti ed è prodotta da Attilio De Razza per Tramp Limited. La sceneggiatura è scritta con Fabrizio Testini, Leonardo Fasoli, Maddalena Ravagli.

Incastrati, le dichiarazioni dalla conferenza stampa

Oggi, lunedì 20 dicembre, stiamo seguendo la conferenza stampa di presentazione della serie con Ficarra e Picone. Sono presenti in oltre le co-protagoniste Anna Favella e Marianna di Martino, con Ilaria Castiglioni, manager per le serie originali italiane di Netflix e il produttore Attilio De Razza. Si parte dal primo trailer, eccolo:

Si parte con la domanda base: come è nata la serie? Salvo Ficarra: “La responsabilità è di Ilaria Castiglioni, ci chiama e ci dice se avevamo voglia di misurarci con una serie tv, e da li è nato tutto.” Valentino Picone: “E’ stata una cosa completamente nuova, sia per il genere: una commedia crime, sia per il mezzo, che ci permette di approfondire di più i personaggi e la trama.

Ilaria Castiglioni: “E’ stato un incontro bellissimo, anche con Attilio, che ci ha messo davanti a una sfida, loro sanno fare commedia, e la nostra sfida era quella di provare a protare il linguaggio della commedia all’interno di una serie, che ha bisogno di più lavoro, dei compi di scena ecc… Poi abbiamo girato durante la pandemia, ma è stata un’esperienza molto bella e loro sono stati velocissimi sia a girare che poi a montare.”

Attilio De Razza (produttore di Ficarra e Picone): “Ci siamo documentati e c’abbiamo provato [a fare una serie]. Non ho particolari paure quando ho a che fare con loro due… Credo ci siamo anche riusciti, ma non sta a me a dirlo.”

Ester chi è?: Anna Favella spiega: “Ester Picone, in Ficarra (è la sorella di Valentino e la moglie di salvo), è ho detto tutto. E’ una donna moderna, perchèha degli interessi attuali: la salute, l’alimentazione e lo yoga, cose che non sono condivise da suo marito che fa l’opposto e guarda solo serie tv.

Sulla pandemia e le influenze nella loro vita in generale: Salvo Ficarra racconta: “La pandemia ha influito in una maniera non significativa. Quando ci hanno contattato ancora non eravamo entrati nella pandemia. Durante la pandemia abbiamo sperimentato questa forma di scrittura a distanza. Poi tutte le accortezze durante le riprese, come i tamponi, poi i vaccini… Abbiamo cercato di fare accortezza, ma la serie ci ha quasi distratto dalla pandemia e dal lockdown.” Sulle similitudini con L’Ora Legale, Valentino Picone spiega che in questa serie la mafia era più un’entità, qua invece, secondo Ficarra: “non c’è lo sguardo alle qualità di noi cittadini, qui invece i personaggi sono chiusi nella loro storia”.

Valentino Picone: “La scelta del crime è stata un veicolo per portare l’ironia, non necessariamente legato al racconto della Sicilia. Anzi è la prima volta che muore qualcuno in un nostro film.

Essendo spettatori di serie, Ficarra racconta che non hanno scritto la serie come se fosse un film, ma che hanno preso la mano nel scrivere sceneggiature episodiche. “Ci siamo confrontati moltissimo a livello creativo, ci siamo misurati circondandoci di persone che conoscono già questo mondo [Fabrizio Testini, Leonardo Fasoli e Maddalena Ravagli]“.

Le donne nella serie. Marianna di Martino parla delle donne nei prodotti di Ficarra e Picone: “con Agata ho tantissimo in comune: la corazza, l’insieme delle cicatrici e dei dolori in amore, il legame con la propria terra, il desiderio di eccellere professionalmente. Anna Favella: “Posso dire che faccio yoga come Ester, riesco a capire questo prototipo di donna che ci tiene alla salute ecc… La cosa divertente è che io sono intollerante ai latticini, proprio come Ester. Ci sono degli aspetti più vicini al carattere, ma la cosa che mi è piaciuta è la presenza di due donne che non sono donne di servizio, che interagiscono e mettono lo zampino.

Ficarra e Picone raccontano che si sono divertiti a citare il regista Pietro Germi, è il motivo per cui sono andati a Sciacca per riprendere il paese e farlo diventare quello della serie (un paese inventato). Ma ci sono anche moltissime altre citazioni dai suoi film.

Il cast

  • Salvo Ficarra è Salvo
  • Valentino Picone è Valentino
  • Marianna di Martino è Agata Scalia
  • Anna Favella è Ester
  • Tony Sperandeo è Tonino Macaluso
  • Maurizio Marchetti è il portiere Martorana
  • Mary Cipolla è la Signora Antonietta
  • Domenico Centamore è Don Lorenzo “Primo Sale”
  • Sergio Friscia è Sergione
Davide Allegra
Davide Allegra
Dire che guardo serie tv è abbastanza scontato visto che sono qui, è una passione che ormai è diventata ossessione. Oggi è più complicato che in passato, trovare serie tv che ti piacciono davvero, quelle che non dimentichi subito dopo averle viste. É più difficile, ma la voglia di scavare per trovare la serie giusta non è mai stata così forte. Per info e comunicati: allegra.davide89[at]gmail.com