Italia Si sabato 10 aprile su Rai 1 gli ospiti e gli argomenti della puntata con Marco Liorni

italia si
- Pubblicità -

Italia Si sabato 10 aprile su Rai 1 gli ospiti e i temi della puntata

Marco Liorni prende la linea nel pomeriggio di Rai 1 alle 16:45 con una nuova puntata di Italia Si sabato 10 aprile 2021. Tanti gli argomenti e gli ospiti che saliranno sul podio sempre al centro della scena dove chiunque può salire e dire qualcosa a tutti. La vera innovazione di questo programma è andare oltre le persone, mettendo in primo piano “un’esperienza” portata finalmente alla ribalta. La puntata è in streaming su RaiPlay.

Sul podio questa settimana sale Pamela diventata nonna a 34 anni, Andrei, disoccupato, multato perché faceva accattonaggio, Graziana che ha deciso di sottoporsi a intervento chirurgico per dimagrire e oggi vuole lanciare l’appello di volersi bene e Stefano Bronzato il vincitore dell’ultima edizione di Italia’s Got Talent, da modello a mago perché il suo desiderio è guardare lo stupore negli occhi delle persone.

- Pubblicità -

E poi c’è Gigi Miseferi sulle tracce di una leonessa avvistata nella campagna di Monteroni d’Arbia: sul podio sale l’autista di scuolabus che l’ha avvistata per prima. E ancora, Daniela Poggi racconta sua madre nella malattia, una storia che la accomuna a molte persone, mentre da Formentera arrivano le ultime notizie della famiglia che sta cercando di attraversare l’Atlantico. Con Marco Varvello si racconta da Londra la morte del Principe Filippo Duca di Edimburgo.

Non mancano le tematiche più delicate che dividono il pubblico come in collegamento da Bonassola (La Spezia) con il parroco Don Giulio che vuole fare un appello, come prete e come cittadino, per i diritti civili delle persone omosessuali. Risponde da Roma Monsignor Mauro Còzzoli, Ordinario di Teologia morale alla Pontificia Università Lateranense.

Non mancherà il Covid con buone notizie come Osanna, 72 anni, che scrive alle persone colpite dal virus ricoverate a Pistoia; Giulio, medico in pensione, e Lucia, sua figlia, anche lei medico, che decidono di lavorare insieme alla campagna vaccinale per gli anziani trasformando la loro vecchia 500 in macchina medica.Non manca il ricordo della tragedia della Moby Prince nel 30esimo anniversario.

- Pubblicità -