Lol, il Mignottone Pazzo diventa un vero brano e Amazon si gode il successo oltre le stupide polemiche

mignottone pazzo
- Pubblicità -

Fenomeno Lol – Chi ride è fuori: Michela Giraud ha pubblicato il brano Mignottone Pazzo e Amazon si gode il successo

Lol – Chi ride è fuori è il fenomeno di questo aprile 2021. Uno show capace di regalare leggerezza e risate e soprattutto di fornire meme per il popolo social per i prossimi mesi (estate compresa), in attesa di una nuova stagione che ci sarà anche se ancora non è ufficiale (“è il nostro contenuto più visto in Italia” si limita a dire a Variety Nicole Morganti capo degli originali italiani di Amazon).

Il Tip Tap di Elio, “so Lillo”, il balletto senza braccio di Ciro, le corse di Frank, “hai cagato” di Pintus sono tra i tormentoni usciti dal programma, senza però dimenticare la mitica “Mignottone Pazzo” di Michela Giraud che è ora diventata una canzone vera e propria. Il brano nasce da un pezzo di stand up realizzato durante le sei ore di programma, che riesce a intercettare un bisogno del pubblico: un tormentone che sia valvola di sfogo per tutti.

- Pubblicità -

Mignottone Pazzo video e testo

Ecco così Mignottone Pazzo è diventato un brano vero e proprio disponibile anche su Spotify oltre che naturalmente su Amazon e Apple Music.

Una sera d’ottobre ho conosciuto un ragazzo
dolce e gentile aveva un gran bel-
(no, basta Michela, che poi dicono che sei volgare.
Ho detto bel terrazzo
(Ah va bene, ricordati, sei laureata)

Una storia a distanza,
sesso in video-chiamata
ma poi mi ha lasciato
co’ ‘na telefonata

E quindi secondo voi che cosa ho fatto?
Ho scelto la mia dignità o ho postato la foto
della morte di Marat con scritto “oggi così”
beh, ovviamente ho fatto il…

Migno0tone pazzo, quel migno0tone pazzo
se la tua dignità è finita già
quel migno0tone pazzo te la restituirà
migno0tone pazzo, quel migno0tone pazzo
se la tua vita una merda è
pensa che lei sta messa peggio di te

Ho fatto una storia con le tette di fuori
una cappotto occhiali che sembravo Brunori
un’altra indifferente tipo zero rancori
ma dentro di me pensavo “magari mori”

Eh si, presto la morte verrà a prenderti

Perché io non ci sto male, eh?
No, non sto soffrendo, io sono superiore
possi dirti: “secondo me ci hai perso te”
io sono una ragazza moderna
non mi sto sfondando di nutella indossando la tuta acetata di mia cognata incinta, no
perché io sono una donna forte
una che vale veramente
e quando vengo lasciata
mi butto sui social e mostro la parte più vera di me…
quella finta

Migno0tone pazzo, quel migno0tone pazzo
se la tua dignità è finita già
quel migno0tone pazzo te la restituirà
migno0tone pazzo, quel migno0tone pazzo
se la tua vita una merda è
pensa che lei sta messa peggio di te

Ti sei lasciato dopo quarant’anni di matrimonio e lei si è messa niente, niente, proprio con tuo fratello
ti hanno licenziato dopo trentacinque anni di carriera lasciandoti in mezzo al raccordo
manco fossi un termosifone
non perdere tempo
vai sull’Instagram del migno0tone pazzo
migno0tone pazzo
nessuno sta peggio di lei

Migno0tone pazzo, quel migno0tone pazzo
se la tua dignità è finita già
quel migno0tone pazzo te la restituirà
migno0tone pazzo, quel migno0tone pazzo
se la tua vita una merda è
pensa che lei sta messa peggio di te

Sì, sì, sta messa molto peggio
eh, quella è un migno0tone pazzo ragazzi
niente è messo peggio
non vi preoccupate
la vostra vita sarà sempre meglio di quella del migno0tone pazzo

Un successo oltre le polemiche

Un tormentone e un successo che ha spazzato via anche le futili polemiche, circolate quando sui social c’è chi si è accorto che nella versione tedesca c’è un concorrente vestito da Gioconda e uno ha fatto lo stesso pezzo del mago fatto da Lillo che da subito aveva detto non fosse un suo pezzo originale.

Polemica sterile per tante ragioni. A partire dal fatto che se ci fosse stato qualcosa da nascondere quale stupida mente avrebbe pubblicato le due versioni lo stesso giorno in tutto il mondo? sarebbe come un killer che si fa trovare sulla scena del crimine insanguinato. Inoltre si tratta di un format giapponese che quindi ha una sua strutturazione e un suo gruppo di autori. A questo aggiungiamo che anche se sei un comico stare 6 ore nette, senza contare tutti i vari stop, a dover far ridere non è proprio la cosa più semplice del mondo e avere spunti altrui non è così assurdo. Poi ovvio che è la forza del singolo comico a creare il successo, al di là del materiale fornito.

Nicole Morganti nell’intervista a Variety, si gode naturalmente il successo e parla dei progetti futuri da Vita Da Carlo che sperano di rilasciare entro l’anno, a Bang Bang Baby la prima serie originale, passando per Dinner Club con Carlo Cracco ma anche guardando al futuro “quest’anno produrremo 7 originali in Italia, nel 2022 puntiamo a crescere. Ma il nostro obiettivo non è mai la quantità” perchè spiega di non voler arrivare al punto “in cui abbiamo troppo e non possiamo seguire tutto nelle diverse fasi”. E poi sottolinea come l’ironia è la chiave che percorre tutti i loro progetti.

- Pubblicità -