Miracle Workers, nuovi ingressi nel cast della seconda stagione (molto diversa dalla prima)

Miracle Workers

Miracle Workers, nuovi ingressi nel cast della comedy con Steve Buscemi e Daniel Radcliffe, che nella seconda stagione sarà completamente diversa. Notizie del giorno.

Avete visto la prima stagione di Miracle Workers su Italia 1, quella comedy andata in onda a notte inoltrata con Daniel Radcliffe e Steve Buscemi? La serie è stata pensata come un’antologia, ossia una serie che ogni stagione cambia cast e trama, anche se tutte mantengono lo stessa base narrativa. Quindi la seconda stagione sarà molto diversa.

Nellla seconda stagione, che andrà in onda prossimamente su TBS negli Stati Uniti c’è un nuovo cast composto da Fred Armisen, Anna Drezen, Miles Robbins, Kerri Kenney, Jon Daly e Zeke Nicholson a cui si aggiungono: Tony Cavalero (The Righteous Gemstones), Jessica Lowe (Wrecked), Peter Serafinowicz (The Tick) e Jamie Demetriou (Fleabag).

La seconda stagione racconterà una storia medioevale sull’amicizia, la famiglia, e sul cercare di restare in vita. I protagonisti saranno un gruppo di un piccolo villaggio medioevale che cerca di restare positivo in un’era di diseguaglianze sociali, fake news. Nella nuova stagione torneranno anche Daniel Radcliffe, Steve Buscemi, Geraldine Viswanathan, Karan Soni,e Jon Bass ma interpreteranno nuovi ruoli.

Cavalero sarà Ted Carpenter, il tipco medioevale che ama la serata giochi nella taverna del villaggio e le esecuzioni pubbliche. Lowe sarà Mary Baker, una giovane donna sicura di se stessa che non vede l’ora di sposare suo fratello.

Serafinowicz sarà il Re Cragnoor detto “il senzacuore”, un potente e pericoloso tiranno che preferisce l’omicidio anziché fare da genitore. Demetriou è Town Crirer che conduce una sorta di telegiornale giornaliero nella piazza centrale del villaggio.

Altre notizie del giorno

  • Cornelius Smith Jr, Keeya King e J. Aphonse Nicholson saranno nel cast, insieme a Octavia Spencer e Tiffany Haddish, nella miniserie Madam C.J. Walker di Netflix. La serie racconta la storia mai raccontata della filantropa e attivista americana Madam. C.J. Walker (Spencer) e di come ha superato sfide nell’America dell’ultimo secolo, da rivalità epice, a matrimoni difficili e come è passata dall’essere parte di una delle famiglie più irrilevanti d’America a donna afro-americana più ricca d’America. Smith sarà W.E.B. Dubiois, un intelletuale e attivista per i diritti civili. King sarà Peaches, una cantante jazz che diventa amica della figlia di Walker, Leila. Nicholson sarà John Robinson, il martito di Leila, un musicista che non riesce a conquistare Madam Walker.
  • Natalia Cigliuti (This Is Us) entra nel cast della serie FOX, Deputy con Stephen Dorff (qui la trama). L’attrice interpreterà Teresa, la moglie dell’agente Cade Walker (Brian Van Holt). Teresa è una donna che ha studiato in scuole prestigiose, ma ha rifiutato proposte di lavoro da studi di avvocati molto prestigiosi per diventare un difensore d’ufficio nella Los Angeles Superior Court, con l’obiettivo di rappresentare la gente dimenticata da tutti.
  • Linc Hand (Revenge) entra nel cast di 68 Whiskey, un drama di Paramount Network che racconta di un gruppo di uomini e donne di diverse etnie che lavorano come medici in Afghanistan nella base conosciuta con il nome “l’orfanotrofio”. L’attore interpreterà Crash, un pilota con un nickname abbastanza curioso (Crash significa schianto).
  • Alexandra Grey entra nel cast della sesta e ultima stagione di Empire. L’attrice interpreterà Melody Barnes, una cantante/autrice di canzoni e produttrice con un carattere forte e una parlantina che si nascondono dietro una finta timidezza.
  • Cherie Johnson tornerà nel sequel di Punky Brewster in sviluppo per Peacock. L’attrice nella serie originale interpretava Cherie Johnson e nel sequel continuerà a farlo. Punky Brewster è il sequel della comedy anni ottanta che racconta di una ragazzina che è stata cresciuta da un padre adottivo. Punky adesso è una madre single di tre figli e incontrerà una bambina che le ricorderà lei da piccola. Il personaggio di Cherie era la migliore amica di Punky.
  • Mary Kay Place e Elizabeth Rodriguez saranno guest-star in più episodi della decima stagione di Shameless che debutterà il 10 novembre. Place interpreterà la zia Oopie, l’irritante e dolce zia di Tami (Kate Miner), la fidanzata di Lip. Oopie fungerà da babysitter ma ha degli ideali così complicati che è difficile accettarli. Rodriguez invece sarà Faye, una femme fatale che avrà a che fare con Frank, ma non si sa veramente quali sono i suoi obiettivi.
  • Leah Gibson (Jessica Jones) e Carl Lundestedt (Cloak & Dagger) entrano nel cast della seconda stagione di Manifest. Gibson sarà Tamara, una barista in cui si riuniscono gli “X’er” un gruppo di persone che pensano che i passeggeri al centro del mistero siano una minaccia. Lundstedt sarà Billy, il fratello protettivo e testa calda di Tamara.
  • Winston Duke sarà il protagonista di Swagger, un drama a tema basket in sviluppo per Apple TV+. La serie racconta il mondo del basket giovanile, dei giocatori, delle loro famiglie e degli allenatori che si muovono sulla sottile linea che divide il sogno e l’ambizione, con la corruzione e l’opportunismo. Duke sarà Ike, un’allenatore di basket ed ex giocatore professionista.
  • Julia Goldani Telles sarà la protagonista della terza stagione di The Girlfriend Experience di Starz. L’attrice interpreterà Iris, una neuroscienziata che inizierà ad esplorare il mondo delle finte fidanzate accompagnatrice nella scena dell’high-tech di Londra.
  • Nat Wolff entra nel cast di The Stand, l’adattamento del romanzo di Stephen King in sviluppo per CBS All Access. L’attore interpreterà Lloyd Henreid, un criminale di bell’aspetto leale a Randal Fragg detto “l’uomo oscuro”.

 

Nuovi progetti

  • CBS ha messo in sviluppo Drift, un drama prodotto da Anna Fricke, Dan Lin e Craig Turk per CBS Tv Studios. Scritto da Christopher Salmanpour, Drif racconta la storia di un oceanografo che dopo la scomparsa della moglie in un viaggio dedicato alle immersioni formerà un team di specialisti che avranno il compito di risolvere crimini commessi nell’acqua. L’obiettivo è quello di trovare colpevoli in crimini dove spesso le prove sono volubili proprio come le maree.
  • AMC ha ordinato a serie 61st Street, un thriller scritto da Peter Moffat che è stato congegnata come una serie evento della durata di due stagioni. La serie racconta la storia di Moses Johnson un atleta afro-americano delle superiori che si troverà in mezzo al sistema giudiziario corrotto di Chicago. E’ stato arrestato dalla polizia come potenziale membro di una gang, ma si troverà in mezzo a un processo per l’omicidio di un poliziotto, morto durante un’imboscata andata male.
  • L’altra serie ordinata da AMC è Kevin Can F**k Himself (traduzione moderata: Kevin può andare a quel paese). Si tratta di una comedy che racconta la vita segreta della tipica donna da sitcom che conosciamo benissimo. La serie sarà molto innovativa, oltre all’elemento meta televisivo, la serie sarà un mix tra elementi da comedy single-camera e multi-camera e si pone l’obiettivo di far capire cosa succede nella mente della classica moglie da sitcom, soprattutto quando è arrabbiata col marito e lo odia.
  • HBO Max ha ordinato il pilot di DMZ, basato sull’omonimo fumetto e prodotto da Ava DuVernay. Il pilot immagina una seconda Guerra Civile americana nell’immediato futuro.