Orphan Black: Echoes lo spinoff si fa, arriverà nel 2023. Possibile spinoff per Killing Eve

orphan black
- Pubblicità -

Orphan Black: Echoes via libera allo spinoff della nota serie tv. Arriva uno spinoff di Killing Eve? Bob Odenkirk in una serie AMC

Orphan Black è uno dei primi successi dell’universo streaming internazionale, una di quelle serie da Top Ten quando ancora non c’erano le Top Ten e probabilmente la distribuzione della serie su Netflix ha giovato molto alla sua riconoscibilità. La serie però, negli Stati Uniti, è prodotta dal gruppo AMC Networks e andava in onda su BBC America e il gruppo agli Upfront di ieri ha ufficializzato l’ordine dello spinoff Orphan Black: Echoes.

La serie sarà rilasciata sul servizio del gruppo AMC+ ma anche sui canali lineari via cavo, nel 2023. Sarà ambientata in un futuro prossimo e secondo la logline ufficiale “esplorerà la manipolazione scientifica della vita umana. Seguirà un gruppo di donne che si insinueranno nelle vite, l’una dell’altra, e intraprenderanno un viaggio incredibile, cercando di svelare il mistero che circonda la loro identità tra storie d’amore e tradimenti.

Per la prima stagione sono previsti 10 episodi ed è creata da Anna Fishko che sarà anche showrunner e produttrice con John Fawcett (co-creatore della serie originale). Per AMC Network, Orphan Black è stato un prodotto prezioso, capace di catturare un pubblico vasto, e ottenendo anche dei riconoscimenti importanti, come l’Emmy vinto dalla protagonista Tatiana Maslany. Dello spinoff se ne parla ormai dal 2019, a testimonianza del lungo processo di sviluppo a cui è sottoposta una serie, prima di ricevere il via libera.

E uno spinoff di Killing Eve?

A proposito di serie riconoscibili da sfruttare, la settimana prossima chiuderà, sempre su BBC America, la quarta e ultima stagione di Killing Eve, con un doppio episodio finale. Anche questa serie è stata per il canale fonte di buoni ascolti e riconoscimenti alle due protagoniste Sandra Oh e Jodie Comer.

Secondo Deadline, è in sviluppo uno spinoff di Killing Eve che racconterà la vita precedente di Carolyn Mertens, nei primi anni della sua carriera da spia per l’MI6. La casa di produzione Sid Gentle Films ha appena avviato la prima fase dello sviluppo, ma la serie non ha ancora ricevuto un ordine formale e non c’è nemmeno una scadenza.

Il personaggio di Carolyn è interpretato da Fiona Shaw, e quando è iniziata la serie era a capo della squadra dell’MI6 che si occupava della Russia e nelle quattro stagioni ha giocato un ruolo importante in questo malsano rapporto che si è creato tra le due protagoniste. É ancora presto per pensarci, certamente ne sentiremo parlare in futuro.

Bob Odenkirk resta a casa e sarà il protagonisto di Straight Man

AMC si sta preparando al lancio della sesta e ultima stagione di Better Call Saul, ma ha già pensato di bloccare il suo protagonista per un nuovo progetto. Bob Odenkirk sarà il protagonista di una serie che adatterà il romanzo Straight Man di Richard Russo.

L’attore interpreterà William Henry Devereaux Jr, il presidente del dipartimento di lettere in un college della Pennsylvania che ha problemi finanziari. AMC a oggi ha solo ordinato delle sceneggiature, e se formalizzerà l’ordine a serie, sarà disponibile nel 2023. La potenziale serie è creata da Aaron Zelman (Silicon Valley, Bloodline, The Killing) e Paul Lieberstein (The Office, Space Force, The Newsroom), che si stanno occupando dell’adattamento e saranno showrunner. La potenziale serie è prodotta dalla TriStar TV (gruppo Sony) con Gran Via la casa di produzione di Breaking Bad e Better Call Saul.

- Pubblicità -