Halo la serie tv su Sky, le prime impressioni di un “non gamer”

Halo
Photo credit: Adrienn Szabo/Paramount+
- Pubblicità -

Recensione Halo la serie tv tratta dal videogame di Paramount+ dal 24 marzo su Sky e NOW

Halo è la nuova serie tv in arrivo da oggi giovedì 24 marzo su Sky e NOW in versione originale sottotitolata, on demand e in streaming dalle 21, in contemporanea con il rilascio su Paramount+ negli USA (la versione doppiata arriva da lunedì 28 marzo alle 21:15 su Sky Atlantic). Nove episodi per cercare di trasportare in tv la saga di videogame tra le più popolari e redditizie al mondo.

Ambientata nel 26esimo secolo, Halo vede l’umanità alle prese con la minaccia degli alieni Covenant. L’unica speranza di salvezza sono i super soldati Spartan ma quando uno di loro sembra ritrovare la propria coscienza cancellata, la lotta si farà sempre più complicata mentre il governo sovranazionale deve fare i conti anche con i pianeti ribelli da controllare. Nella nostra scheda dedicata alla serie ci sono maggiori dettagli sulla trama, sul cast e sulla lunga fase di produzione che ha portato Halo su Paramount+.

Halo la recensione di un non gamer

La recensione di Halo non può non partire da un particolare: non sono un gamer, non ho mai giocato a Halo e la mia conoscenza del suo universo è limitata alle cose che si trovano on line. Purtroppo con l’infinità di adattamenti, reboot e simili ci si dimentica che le serie tv devono poter funzionare a prescindere dalla conoscenza del prodotto da cui deriva. Altrimenti c’è qualche problema.

E Halo funziona anche per un non gamer. E aggiungo di più, funziona anche per un non amante dello sci-fi. Certo bisogna fare i conti con delle scene palesemente pensate per gli appassionati di videogame e nei primi due episodi che ho avuto modo di vedere in anteprima, non mancano le sparatorie, gli inseguimenti, le corse spaziali che faranno felici gli appassionati. Anche gli intermezzi degli alieni con la loro umana, sembrano essere quei momenti dei videogame in cui ci si ferma a parlare con un personaggio, perfino nella loro costruzione visiva.

I primi due episodi ci introducono in un mondo dalle infinite possibilità e potenzialità. Ci sono diverse tematiche accennate, sia nel rapporto tra Master Chief e Kwan che nelle dinamiche politico-scientifico-sociali interplanetarie. Si rimane piacevolmente sorpresi nel trovarsi davanti a una serie tv non indirizzata solo a un pubblico specifico ma potenzialmente adatta a tutti, ricca di sfumature e di diversi livelli di lettura. Naturalmente non potendolo prevedere ma si ritrovano anche echi della situazione attuale, con la terribile guerra in Ucraina.

Halo
Photo credit: Adrienn Szabo/Paramount+

Non è un videogame

Capita con i romanzi, con i fumetti e ancor di più con i videogame. Quando si tratta di adattamenti c’è sempre qualcuno pronto a difendere a spada tratta il prodotto originale. Eppure basterebbe ricordarsi che una serie tv non è un videogame, non solo la costruzione narrativa è diversa ma anche il modo di fruirla è alternativo. Non a caso la serie tv di Halo si sviluppa su una linea narrativa alternativa al videogame così che possano proseguire in parallelo senza infastidirsi.

Tra gli aspetti più criticati c’è la nuova versione di Cortana che nel videogame ha la pelle blu ed è decisamente meno umana. Ma per renderla un personaggio della serie la produzione doveva “umanizzarla”. Così come era necessario che Master Chief si togliesse quel casco che indossa sempre nel videogioco. Una serie tv tratta da qualsiasi cosa funziona nel momento in cui riesce il più possibile a staccarsi dall’esistente e creare un qualcosa di autonomo. Halo è una serie tv perfetta? sicuramente no, approccia alcuni temi fin troppo abusati e ha una costruzione un po’ troppo convenzionale nella forma e nello sviluppo. Ma sicuramente è una serie tv interessante che mostra potenziale e che ha un’invidiabile cura del particolare. Voto 7+

É da vedere se…

Halo è una serie tv da non perdere se avete mai giocato al videogame, anche solo per poterla criticare, ma anche se avete visto serie tv come Extant, The Mandalorian e simili. Per altri consigli e per trovare il vostro nuovo amore seriale, provate la funzione “Match” sull’App TV Tips: scaricate l’App qui e preparatevi a incontrare la vostra prossima crush!

- Pubblicità -
PANORAMICA RECENSIONE
Riccardo Cristilli
7+
Recensione Halo la serie tv su Sky e NOW dal 24 marzo in contemporanea con gli USA, le opinioni, il voto, da vedere serecensione-halo-serie-tv-sky-videogame-commento-opionioni-critica