Recensione Lovecraft Country, l’inno alla cultura nera, dal 31 ottobre su Sky Atlantic

lovecraft country

Recensione Lovecraft Country, l’horror di HBO è un inno alla cultura nera degli anni cinquanta, con i pregi e i difetti del genere.

Proprio in tempo per Halloween su Sky Atlantic, da sabato 31 ottobre andrà in onda la serie HBO Lovecraft Country – La Terra dei Demoni, serie che sarà disponibile anche on-demand e in streaming su NowTV. Tratta dal romanzo di Matt Ruff (pubblicato in Italia dal 27 ottobre, edito da Piemme), Lovecraft Country è creato da Misha Green, con J.J. Abrams che veste i panni di produttore e Jordan Peele (The Twilight Zone).

Abbiamo una newsletter sulle serie tv e arriva ogni sabato. Clicca qui per iscriverti, è gratis.

La Trama

Ambientata negli Stati Uniti della metà degli anni Cinquanta, la serie racconta del veterano della guerra di Corea, Atticus “Tic” Freeman arrivato a Chicago dalla Florida per cercare il padre scomparso. Insieme allo zio George e all’amica d’infanzia Letitia “Leti” Dandrige, Tic intraprenderà uno spaventoso e adrenalinico viaggio on the road attraverso l’America razzista delle leggi di Jim Crow. Ciò che Atticus troverà tra le terre del New England, però, non saranno solo creature innominabili e antichi culti, ma anche l’odio di un’America malata di razzismo.

Recensione Lovecraft Country – I Nostri commenti

Quando si parla di HBO, solo leggendo il nome del canale, sappiamo cosa aspettarci in termini di qualità e di tipologia di serie in onda. In questo caso questa reputazione, secondo me, può giocare uno scherzetto ai non amanti dell’horror esagerato. Lovecraft Country, parte da una premessa che in realtà non spiega esattamente quello che è la serie, cioè un gruppo di storie a volte scollegate tra loro, messe insieme dai personaggi che rappresentano il filo conduttore dei 10 episodi. Quindi la trama che leggete sopra la ritrovate nei primi due episodi, i personaggi poi vanno avanti, scopriremo altri dettagli su di loro, all’interno di una collezione di storie.

Lovecraft Country è un inno alla cultura nera, il soprannaturale e l’horror sono solo un modo diverso per raccontare una storia realmente accaduta, o almeno un modo di vivere che è realmente esistito: la storia americana segnata dalla schiavitù prima e dal segregazione dopo, fino ad arrivare alla discriminazione presente ancora oggi. In questo Lovecraft Country è una serie HBO, nel suo modo di creare un ibrido fatto di riferimenti storici seri in un contesto soprannaturale che ti fa perdere la percezione di quello che stai guardando. Un ibrido strano, spesso trash, spesso incredibilmente serio e disarmante, per poi tornare nel terreno dell’esagerato e dello scontato. Un ibrido che può creare un senso di confusione in colui che conosce il prodotto ricercato di HBO, ma anche in colui che cerca l’horror annuale da guardare in questo periodo. Lovecraft Country non è nè l’uno, nè l’altro: è una miscela, soffre di una crisi d’identità e questo potrebbe rappresentare un problema per molti. Voto 6,5 Davide Allegra.

Un ibrido, ecco cos’è Lovecraft Country. Una serie che esula totalmente dal mio genere ma che, visti i nomi che ci sono dietro, mi ha attirato comunque. Risultato? Non del tutto soddisfacente. Sarà che ogni volta che leggo J.J. Abrams, da brava Lost-algica, mi aspetto grandi cose. Sarà che la presenza di Peele e la “targa” HBO ha creato per me parecchio hype, alla fine sono rimasta un po’ con la bocca asciutta. Tematiche interessanti, non troppo originale l’idea di mixare horror e sovrannaturale, sta di fatto che, come scritto da chi mi precede, durante la visione ho perso un po’ la percezione di ciò che avevo di fronte per rimanere se non confusa, almeno un bel po’ spaesata. Impeccabile dal punto di vista della regia e delle scenografie, non totalmente soddisfacente a livello di storyline e sceneggiatura.
Voto 6 Giorgia Di Stefano
(founder di TV Tips, la prima App che ti consiglia la serie tv giusta per te: scaricala, è gratis!)

Lovecraft Country è una serie tv tecnicamente ineccepibile, concettualmente interessante, potente nella sua descrizione del razzismo e dell’incubo che una persona nera era, anzi meglio, è costretta a vivere a causa del senso di superiorità dei bianchi. Attraverso l’uso della magia e del soprannaturale, la serie di HBO ci porta nei meandri di queste storie horror con una sorta di divisione a capitoli che come nei romanzi si ritrova nella serie tv. Tutti questi aspetti positivi si infrangono in una narrazione caotica che viaggia sulla ricerca dell’effetto e inserisce puntata dopo puntata sempre più elementi per sorprendere e colpire allo stomaco lo spettatore con l’orrore reale e immaginario. Se poi, come il sottoscritto, non si amano le storie soprannaturali, i mostri, la magia, Lovecraft Country rischia di risultare abbastanza indigesta e non così troppo piacevole. Voto 6 Riccardo Cristilli

Il Cast

  • Jurnee Smollett: Letitia “Leti” Lewis
  • Jonathan Majors: Atticus “Tic” Freeman
  • Aunjanue Ellis: Hippolyta Freeman
  • Courtney B. Vance: George Freeman
  • Wunmi Mosaku: Ruby Baptiste
  • Abbey Lee: Christina Braithwhite
  • Jamie Chung: Ji-Ah
  • Jada Harris: Diana Freeman
  • Michael K. Williams: Montrose Freeman