Riverdale, confermato un cospicuo salto temporale nella quinta stagione

riverdale

Riverdale 5, il produttore conferma un “cospicuo” salto temporale nella quinta stagione, dopo aver recuperato le storie degli episodi non girati.

Con il passare del tempo i teen drama devono affrontare quella fase della vita dei ragazzi in cui finiscono il liceo e vanno all’università. Se ambientato in un piccolo paesino, soprattutto negli USA, significa che il gruppo si separerà, e per alcuni può diventare un problema. Per questo motivo nella quinta stagione di Riverdale ci sarà un “cospicuo” salto temporale.

La conferma arriva da TVLine che ha parlato con il produttore della serie, Roberto Aguirre-Sacasa. Non ci sono dettagli sul salto temporale, cioè quanto sarà lungo, visto che gli autori della serie stanno preparando la quinta stagione. Sappiamo che il salto temporale era previsto nel finale della quarta stagione, che poi non è stato girato in seguito alla sospensione delle produzioni, causata dalla pandemia di Covid-19. La quarta stagione di Riverdale sarà composta infatti da soli 19 episodi, invece dei canonici 22.

Ma l’idea resta e sarà realizzata. Grazie al salto temporale, si immagina che gli attori di Riverdale interpreteranno personaggi più vicini alla loro età reale. Giusto per fare un esempio, il protagonista KJ Apa, ha 22 anni.

Abbiamo pianificato un salto temporale,” ha dichiarato il produttore Roberto Aguirre-Sacasa a TvLine. “Tra una stagione e l’altra ci sono sempre stati salti temporali, per creare dei colpi di scena“. L’idea, che potrebbe cambiare, è quella di girare ugualmente le sceneggiature che erano state preparate per la quarta stagione, inclusi il ballo di fine anno e la cerimonia del diploma.

Quindi ripartiremo da dove ci siamo lasciati, nei primi tre episodi [della quinta stagione], e poi ci sarà un salto temporale.” L’idea circola già da tempo, l’attrice Alice Cooper, che interpreta la madre di Betty, aveva già parlato di un salto temporale: “non so quali sono i piani, ma posso solo immaginare che ci sarà qualcosa che farà tornare il gruppo in città.

Inoltre a febbraio è arrivato l’annuncio che gli attori Skeet Ulrich e Marisol Nichols, rispettivamente il padre di Jughead e la madre di Veronica, non saranno nel cast della quinta stagione. Non è chiaro però se i due torneranno nei primi tre episodi della quinta stagione.

Sul debutto della quinta stagione ancora non sappiamo molto. Tutto dipenderà da quando le produzioni americane potranno tornare a girare. Sappiamo che The CW, il canale che trasmette la serie negli Stati Uniti, userà delle serie acquisite per colmare vuoti nel palinsesto causati dalle produzioni che potrebbero iniziare in ritardo (tra agosto e ottobre). La situazione è in evoluzione, quindi non resta che attendere.