Rosy Abate 2, la terza puntata in replica domenica 5 luglio su Canale 5

rosy abate

Rosy Abate 2, la terza puntata in replica, in onda domenica 12 luglio su Canale 5. Trama e anticipazioni.

Tra pandemia e ripresa, sembra essere passata un’eternità, ma era solo settembre 2019 quando su Canale 5 debuttava la seconda stagione di Rosy Abate, e adesso se volete rinfrescarvi la memoria, o semplicemente non l’avete vista, ci sono le repliche su Canale 5. Domani, domenica 12 luglio alle 21:30 circa su Canale 5 andrà in onda la terza puntata della seconda stagione di Rosy Abate.

La seconda stagione, ricordiamo, è composta da cinque puntate e mettono la parola fine alla storia, attuale almeno, della protagonista. Mediaset ha poi annunciato che sta sviluppando una serie prequel, che racconterà la storia di Rosy dai 13 ai 20 anni, dal titolo Teen Mafia, qui puoi leggere i dettagli della notizia.

La terza puntata in onda domenica 5 luglio su Canale 5

Rosy (Giulia Michelini) precipitata nello sconforto dopo essere stata abbandonata da Leo (Vittorio Magazzu’) non si capacita della scelta del ragazzo. Suo figlio ha infatti scelto di stare dalla parte di Costello (Davide Devenuto) – ormai considerato dal ragazzo come un padre putativo – e del suo amore Nina (Maria Vera Ratti). Ma Rosy deve anche guardarsi da Costello che l’ha condannata a morte per aver rivelato alla polizia i suoi traffici con i siciliani.

Come guardarla in streaming, repliche

Se non volete star dietro alla programmazione di Canale 5, le puntate di Rosy Abate, prima e seconda stagione, sono già disponibili su Infinity, e se non siete abbonati, le trovate gratis anche su Mediaset Play, basta visitare la pagina dedicata alla serie, che trovate cliccando qui.

Rosy Abate 2, la trama

Sono trascorsi sei anni dal finale. Le porte del carcere di Palermo si stanno per aprire davanti a Rosy Abate e questo non la riempie solo di gioia, ma anche di preoccupazione. Leonardo è cresciuto da solo in una casa-famiglia a Napoli e da qualche tempo ha smesso di dare sue notizie.

Al timore di questo allontanamento si aggiungono le minacce di Regina – sua rivale affettiva – decisa a tutto pur di vendicarsi. Con queste paure, ma finalmente libera di tornare alla sua vita, il solo obiettivo di Rosy è riprendersi suo figlio, stare insieme a lui, ma appena sbarcata nella sua nuova città, Rosy è costretta ad affrontare una situazione ben più pericolosa di quanto poteva immaginare. Da bambino innocente Leonardo è diventato un adolescente ribelle e problematico, che sembra sentire dentro di sé il richiamo del sangue degli Abate, la vocazione alla criminalità.