SPECIALE #TBT Throwback Thursday in Serie: Friends The Reunion tra nostalgia e futuro

friends
- Pubblicità -

Speciale #TBT – Throwback Thursday in serie: Friends The Reunion

Appuntamento speciale con la rubrica di Dituttounpop che fa un tuffo nel passato, dedicata alla riscoperta di drama e comedy più o meno “storici”, ma anche del passato recente, che arrivano in catalogo sui vari servizi streaming o anche piccole grandi chicche seriali e che quindi potrete recuperare con delle belle maratone di binge watching. Stavolta tocca a Friends.

Friends The Reunion: una recensione che non è una recensione

friends

- Pubblicità -

Oggi 27 maggio alle 9.00 di mattina è stato disponibile on demand su Sky e in streaming su NOW, l’attesissimo Friends The Reunion, in prima tv assoluta e in contemporanea con la messa in onda americana su HBO Max. Alle 9.00 andrà anche in onda su Sky Atlantic, mentre in prima serata, dalle 21.15, verrà proposto su Sky Atlantic e Sky Uno.

Ci è sembrato l’occasione perfetta per una puntata speciale della rubrica del #TBT in Serie dato che l’episodio si rivela il perfetto aggancio fra nostalgia e voglia di andare avanti, tra passato, presente e futuro degli attori come dei personaggi, e non è sempre chiaro dove sia esattamente il confine fra i due. Che cosa ha rappresentato Friends all’epoca e che cosa rappresenta tutt’oggi?

L’episodio, della durata speciale di 100 minuti, vede ritrovarsi per la prima volta in 17 anni tutti insieme i sei protagonisti Jennifer Aniston, Courteney Cox, Lisa Kudrow, Matt LeBlanc, Matthew Perry e David Schwimmer, nello storico Stage 24, negli studi Warner di Burbank, ricostruito per l’occasione (poiché a fine riprese viene tutto smantellato e conservato nella serialità americana, “come in un trasloco” come dice la co-creatrice Marta Kaufman alla fine dello speciale).

Ci sembra impossibile recensire Friends The Reunion perché una reunion del cast l’abbiamo tanto voluta e allo stesso modo tanto temuta come fan, ma come dice Lisa Kudrow alla fine dello speciale “Non ci sarà mai un film o un revival perché rovinerebbe l’happy ending che gli autori hanno scritto per i sei amici, che verrebbe stravolto“. Questa reunion ha proprio il sapore di quelle scolastiche, di persone che non vedi da secoli ma che hanno formato ciò che sei ora, per vedere a chi è andata meglio, sia nell’invecchiamento che soprattutto nel realizzare i propri sogni e obiettivi.

Sicuramente Jennifer Aniston è quella che se la passa meglio, non solo nell’aspetto ma anche nel successo di Apple Tv+ The Morning Show in cui ha ritrovato la sorella di Rachel Reese Whiterspoon (presente nell’episodio con un contributo video). Quello che se la passa peggio invece è Matthew Perry, visibilmente provato e quello che ha parlato meno durante lo speciale (all’epoca ebbe molti problemi di alcol e droga fra una stagione e l’altra, questo il perché del suo dimagrimento e poi eccesso di peso agli estremi nel corso delle stagioni).

Proprio perché una reunion nello spirito scolastico, i momenti più riusciti sono quelli quando il cast interagisce in vecchi e nuovi tormentoni, riletture dei copioni, ricreare alcune scene, in cui raccontano alcuni aneddoti e scoop inediti (il più condivisivo in questo è Matt LeBlanc che sembra non aver mai davvero abbandonato Joey e infatti ha recitato in una serie tv in cui interpreta se stesso). Il più on fire è invece David Schwimmer, lanciatissimo e bravissimo a fare da collante per il gruppo, un po’ come faceva Ross.

Quindi a fine visione interessa quasi poco o nulla delle guest star apparse, viste nel serial originale e non – David Beckham, Justin Bieber, BTS, James Corden, Cindy Crawford, Cara Delevingne, Lady Gaga, Elliott Gould, Kit Harington, Larry Hankin, Mindy Kaling, Thomas Lennon, Christina Pickles, Tom Selleck, James Michael Tyler, Maggie Wheeler, Reese Witherspoon e Malala Yousafzai – ma piuttosto di ciò che la serie ha significato per i fan in tutto il mondo, per ciò che Kevin Bright, Marta Kauffman e David Crane sono riusciti a creare, qualcosa di unico e irripetibile ma che ha insegnato tanto alle sitcom venute dopo di lei. Friends è in fondo un sentimento per gli spettatori, la rappresentazione più pura e ideale dell’amicizia, che gli amici vengono prima di tutto e di tutti, è uno show “su quel periodo in cui gli amici sono la tua famiglia” e vorresti lo rimanessero per sempre perché sono la tua ancora di salvezza. Amici così forse non li avremo mai nella realtà e forse li abbiamo tanto cercati e idealizzati vedendo la serie.

Friends The Reunion presentato a sorpresa da James Corden e diretto da Ben Winston, è un simbolo di ciò è stato, di un periodo della nostra vita come del mondo intero che ricorderemo per sempre, che avremo sempre nel cuore, proprio come i sei interpreti avranno sempre nel cuore la comedy che ha dato loro fama imperitura a livello internazionale. Ricordiamo che le dieci stagioni con i loro 236 episodi della serie originale li trovate in Italia su Netflix e Amazon Prime Video.

Il cast

Jennifer Aniston è Rachel Greene
Courteney Cox è Monica Geller
Lisa Kudrow è Phoebe Buffay
Matt LeBlanc è Joey Tribbiani
Matthew Perry è Chandler Bing
David Schwimmer è Ross Geller

- Pubblicità -