#TBT Throwback Thursday in Serie: Alla riscoperta di… Weeds su Amazon Prime Video

weeds

#TBT – Throwback Thursday in serie: Alla (ri)scoperta di… Weeds

Inizia una nuova rubrica di Dituttounpop dedicata alla riscoperta di drama e comedy che arrivano in catalogo sui vari servizi streaming e che quindi potrete recuperare con delle belle maratone di binge watching – data l’emergenza sanitaria in corso e la quarantena “forzata”. Let’s begin con Weeds.

Weeds – la regina delle dark comedy via cavo

Inauguriamo la rubrica con Weeds da poco arrivata nel catalogo di Amazon Prime Video (scopri qui come iscriverti a Amazon Prime Video).

La serie è composta da 8 stagioni andate in onda fra il 2005 e il 2012 sul canale via cavo Showtime. Il titolo fa riferimento all’erba (la cannabis) che la protagonista si trova a spacciare e per questo aprì le danze per una serie di dark comedy con protagoniste femminili che si fecero largo quegli anni – altri esempi ne sono United States of Tara con Toni Collette o Nurse Jackie con Edie Falco. Questo dopo il successo di mystery dramedy sulla tv generalista come Desperate Housewives e Ugly Betty. Con Desperate ha in comune la sottile critica alla periferia americana e alla sua solo apparente perfezione e tranquillità. La serie fu ideata da Jenji Kohan, che sarà poi famosa per aver creato Orange is the New Black, la prima comedy (anche qui dark comedy) al femminile per Netflix.

La serie fece incetta di nomination negli anni della messa in onda, inclusa la vittoria di Mary Louise Parker come miglior attrice in una comedy o musical ai Golden Globes 2006. Molto apprezzata fu anche l’interpretazione di Elizabeth Perkins nei panni della tremenda e impicciona vicina di casa che faceva body shaming alla figlia.

Weeds – la trama

Agrestic, California. Weeds racconta di Nancy Botwin che, vedova con due figli, si trova costretta, per esigenze economiche, a vendere marijuana, tentando comunque di condurre una vita rispettabile nell’immaginario quartiere dei sobborghi americani in cui vive. Ad “aiutarla” il cognato Andy, gli spacciatori Conrad, Heylia e Vaneeta il ragioniere Doug Wilson, l’avvocato Dean Hodes con sua moglie Celia e la loro figlia Isabelle.

Il cast e i protagonisti

  • Mary-Louise Parker è la protagonista Nancy Botwin
  • Justin Kirk è il cognato di Nancy, Andy Botwin
  • Hunter Parrish è il figlio adolescente di Nancy, Silas Botwin
  • Alexander Gould è il figlio minore di Nancy, Shane Botwin
  • Kevin Nealon è Doug Wilson, il ragioniere di Nancy
  • Elizabeth Perkins è Celia Hodes, la vicina impicciona e senza peli sulla lingua di Nancy
  • Andy Milder è Dean Hodes, marito di Celia e avvocato di Nancy
  • Romany Malco è lo spacciatore di Nancy Conrad Shepard
  • Tonye Patano è Heylia James, l’altra spacciatrice di Nancy
  • Allie Grant è Isabelle Hodes, la figlia di Dead e Celia, vessata dalla madre per la sua forma fisica
  • Martin Donovan è Peter Scottson
  • Demián Bichir è Esteban Reyes

La sigla

Il brano della sigla di Weeds che sembra una filastrocca si intitola Little Boxes e il testo rimanda alle casette della periferia americana, perfette e tutte uguali solo in superficie. Il brano è reinterpretato nel corso della serie.

Tra gli artisti che hanno curato le cover Malvina Reynolds, Elvis Costello, Death Cab for Cutie, Engelbert Humperdinck, Kate and Anna McGarrigle, Charles Barnett, Aidan Hawken, Ozomatli, The Submarines, Tim DeLaughter of Polyphonic Spree, Regina Spektor, Jenny Lewis e Johnathan Rice, Malvina Reynolds, Randy Newman, Angélique Kidjo, Kinky, Donovan, The Shins, The Individuals, Man Man, Joan Baez, The Decemberists, Michael Franti, Persephone’s Bees, Laurie Berkner, Linkin Park, Pete Seeger, Ben Folds, Steve Martin & Kevin Nealon, The Bronx, The Mountain Goats, Bomb the Music Industry!, The Womenfolk, The Thermals, Dierks Bentley, Aimee Mann.

E anche attori come Billy Bob Thornton e lo stesso Hunter Parrish.

Weeds – un sequel in arrivo?

Alcuni mesi fa Lionsgate ha annunciato che stava sviluppando un sequel della serie che vedrà il ritorno di Mary-Louise Parker nei panni di Nancy Botwin. Il revival andrebbe però in onda non su Showtime, ma su Starz, il canale di cui Lionsgate è proprietaria. Non si sa al momento se torneranno altri membri del cast originale.

Il sequel riprenderà le storie della serie originale, dieci anni dopo gli eventi della serie in un’era in cui la marijuana è legale. I nuovi episodi (non si sa ancora quanti) saranno scritti e prodotti da Victoria Morrow, che ha già lavorato come autrice e co-produttrice nella serie originale. Jenji Johan la creatrice della serie originale, invece, non è al momento coinvolta nel progetto. La serie verrà prodotta da Lionsgate e avrà il titolo, ancora provvisorio, Weeds 4.20.