Speravo de Morì Prima le anticipazioni delle puntate di venerdì 26 marzo

Speravo de morì prima
“Speravo de morì prima”, a Sky’s Tv Serie focused on Roma’s football player Francesco Totti.
- Pubblicità -

Speravo de Morì Prima le puntate di venerdì 26 marzo tra Cassano e i consigli dei veri Pirlo e Del Piero, su Sky e Now in streaming

Prosegue l’appuntamento con Speravo de Morì Prima con la terza e quarta puntata in onda venerdì 26 marzo su Sky Atlantic e Sky Cinema Uno anche in streaming su NOW e disponibili on demand (in anteprima per gli abbonati Extra).

La miniserie dramedy scritta da Stefano Bises con Michele Astori e Maurizio Careddu vede Pietro Castellitto nel ruolo di Francesco Totti con Greta Scarano in quelli della moglie Ilary Blasi. Nelle puntate di oggi arriva Cassano a casa Totti mentre una telefonata a Pirlo e Del Piero aiuterà il Capitano a decidere il suo futuro. I primi due episodi nei primi 7 giorni dopo i 500mila spettatori medi dell’esordio, hanno ottenuto 1 milione 100mila spettatori medi.

- Pubblicità -

Anticipazioni e commento del 26 marzo

Nella terza puntata vediamo Totti alle prese con una nuova vita: niente eccessi, dieta ferrea e una corsa per la città alla Rocky con una folla al seguito. Tutto serve per tornare in forma ma questo gli fa tornare in mente le “cassanate”, l’arrivo di Cassano a Roma e la loro amicizia nel periodo in cui l’ha preso sotto la sua ala. Ma Cassano diventa la coscienza di Francesco quello che gli fa capire il periodo che sta vivendo e il tempo che passa. Intanto però in campo torna a far faville pur giocando poco. Ilary e gli amici fraterni vorrebbero convincerlo a smettere. Ma lui ha un’altra idea.

Così nel quarto episodio Baldissoni (dirigente della Roma) manda in crisi Francesco: gli offre il rinnovo ma solo per un anno. E allora a provocarlo ci pensa Ilary che gli dice come “si prenderebbe una pausa dal lavoro e lo seguirebbe ovunque” cosa che gli fa tornare in mente i loro primi incontri e il momento in cui la vide alla tv. Tutto molto fiabesco e sognante seguendo il tono che abbiamo imparato a conoscere nei primi episodi. Nel rimando tra fantasia e realtà arrivano anche i veri Andrea Pirlo e Alessandro Del Piero che via telefono aiutano il finto Totti a decidere cosa fare.

Alla fine però l’unico consiglio da seguire è quello del padre, riprendendo il filo narrativo del legame familiare di Francesco come ancora del suo mondo. Anche se qualche dubbio che possa essere un peso che gli ha impedito di cambiare squadra, serpeggia tra una battuta e un’ironia. L’indolenza romana del padre incapace di uscire dal Raccordo Anulare senza sentirsi straniero è sia un pregio che un limite che Francesco Totti si è sempre portato dietro.

Il Cast

  • Pietro Castellitto è Francesco Totti,
  • Greta Scarano è Ilary Blasi,
  • Gian Marco Tognazzi è Luciano Spalletti,
  • Monica Guerritore è la madre di Totti, Fiorella;
  • Giorgio Colangeli è Enzo, il padre di Totti;
  • Primo Reggiani è Giancarlo Pantano, amico storico di Totti;
  • Alessandro Bardani è Angelo Marrozzini, suo cugino;
  • Gabriel Montesi è Antonio Cassano;
  • Marco Rossetti è Daniele De Rossi;
  • Massimo De Santis è Vito Scala,
  • Eugenia Costantini e Federico Tocci sono i genitori di Totti da giovani.

Prodotta da Mario Gianani per Wildside, del gruppo Fremantle, con Capri Entertainment di Virginia Valsecchi, The New Life Company e Fremantle.

La trama di Speravo de Morì Prima

“Speravo De Morì Prima” racconta l’ultimo anno e mezzo della carriera di Francesco Totti ed è tratta dall’autobiografia “Un Capitano” scritta da Totti e Paolo Condò (Rizzoli). Al centro la sfida dell’uomo contro il tempo che passa e contro la figura di Luciano Spalletti identificato come l’artefice della sua fine. In parallelo ripercorriamo i momenti più significativi, gli aneddoti più divertenti della sua carriera.

- Pubblicità -