Supergirl, la sesta stagione sarà l’ultima e avrà 20 episodi

supergirl 6
SUPERGIRL

Supergirl, la sesta stagione sarà l’ultima e avrà 20 episodi. Tra ritardi causati dalla pandemia e gli ascolti in calo, era il percorso migliore.

The CW, Warner Bros e la Berlanti Production hanno annunciato che la sesta stagione di Supergirl, che debutterà nel 2021, sarà l’ultima. La chiusura della serie arriva dopo la conclusione di Arrow, la serie che ha dato il via al “TheCWVerse” o Arrowverse, che ha salutato i fan all’inizio di quest’anno.

La produzione della sesta stagione di Supergirl è stata rimandata a causa della pandemia, ma in ogni caso la produzione sarebbe comunque partita più tardi del solito visto che Melissa Benoist è attualmente in maternità. Secondo Deadline si dovrebbe tornare a girare, sempre a Vancouver, all’inizio della prossima settimana, partendo dalle scene che non richiedono la presenza della protagonista, l’attrice poi tornerà finito il periodo di maternità.

9-1-1 Lone Star perde Liv Tyler a causa della pandemia

La chiusura sembrerebbe dovuta al fatto che la serie, oltre ai ritardi nella produzione, ha degli ascolti in calo ormai da qualche anno (anche se bisogna aggiungere, che tutte le serie in chiaro sono in calo fisiologico da anni e che la serie rientra in un accordo con Netflix, che rende praticamente inutile qualsiasi considerazione sugli ascolti). La sesta stagione avrà 20 episodi, un ordine leggermente più ampio rispetto alle altre serie che quest’anno ripartiranno a gennaio 2021.

Aggiungiamo inoltre che nel “TheCWVerse” il mondo di “Superman” sarà rappresentato dalla nuova serie Superman & Lois con Tyler Hoechlin e Elizabeth Tullock. Cosa che fa pensare a un processo di sostituzione delle veterane, in declino dal punto di vista degli ascolti, con nuove serie tv ambientate nello stesso universo. Supergirl, tra le altre cose, si avvicina al traguardo della settima stagione che nelle serie in onda su canali in chiaro coincide con la stagione in cui si rinegoziano i contratti dell’intero cast, in questo modo The CW e Warner Bros, non dovranno aggirare il problema dell’aumento del costo del cast della serie.

La storia produttiva di Supergirl è abbastanza singolare: la serie infatti è nata per CBS dove è andata in onda nel 2015 con la sua prima stagione, all’interno della quale è stato anche organizzato un crossover tra canali, con The Flash in onda su The CW. Dalla seconda stagione, complice il fatto che la serie rappresentava poco lo stile di CBS, Supergirl si è spostata su The CW, (sorella di CBS, visto che è proprietaria del canale al 50% con Warner Bros) e gradualmente è stata integrata all’interno dell’Arrowverse.

Su The CW oltre a Superman & Lois andranno in onda alte quattro serie dell’universo DC, Batwoman, con una nuova protagonista, Legends of Tomorrow, The Flash e Black Lightning, tutte previste da gennaio 2021.