Home Apple TV+ Recensione The Afterparty, la serie “camaleonte” da oggi su Apple Tv+

Recensione The Afterparty, la serie “camaleonte” da oggi su Apple Tv+

the afterparty
Credit: Apple Tv+

Recensione The Afterparty, la crime-comedy di Apple Tv+ disponibile dal 28 gennaio 2022, con un super-cast e una super-idea.

Da venerdì 28 gennaio 2022 su Apple Tv+ è disponibile la serie “The Afterparty“. Un progetto nato dal duo composto da Chris Miller e Phil Lord che hanno sviluppato gli otto episodi che compongono la prima stagione della serie. I primi tre sono già disponibili, gli altri usciranno a ritmo di uno a settimana ogni venerdì.

Come accade in ogni prodotto di Apple TV+ la produzione e il cast sono pieni di volti e nomi noti. Chris Miller e Phil Lord nell’universo televisivo hanno prodotto tanti successi comedy, da How I Met Your Mother a Brooklyn Nine-Nine, per poi occuparsi anche di film come 21 Jump Street e sequel.

The After Party, la trama

La serie parte da un misterioso omicidio avvenuto durante una reunion di compagni di classe delle superiori. Ciascuno degli otto episodi propone una rivisitazione della stessa notte raccontata attraverso la prospettiva di un personaggio diverso, ognuno con il proprio stile visivo e genere cinematografico che si adatta alla personalità del narratore.

Quando la stessa cosa si può raccontare in modo diverso

The Afterparty è la dimostrazione lampante che molto spesso si può rivoluzionare un genere per raccontare la stessa cosa in modo diverso. Grazie a questo modello la serie aggiunge una marcia in più alla questione dei punti di vista, alla peculiarità umana di ricordare diversamente eventi passati, qui la serata, differenza che è anche espressione del modo di essere, di quello che per ognuno di noi è più importante.

- Pubblicità -

É così che ci ritroviamo 8 episodi che sono film di generi diversi che rispecchiano le caratteristiche del protagonista: la commedia sentimentale, l’action, l’horror psicologico, il musical e via dicendo. Un antologia di generi che rende la serie camaleontica, innovativa e capace di creare dipendenza. The Afterparty dimostra che non è sempre necessario andare alla ricerca della battuta per far divertire, ed è anche la dimostrazione che la comedy non è morta, ma che semplicemente ha bisogno di adattarsi al presente.
Voto 8.5 – Davide Allegra

The Afterparty è un esercizio creativo e recitativo non forzato e perfettamente riuscito. Phil Lord e Chris Miller hanno calato il giallo nella commedia elaborando una serie tv in cui si sono divertiti a costruire episodi trasformati in mini-film di generi diversi permettendo così agli attori di declinare il proprio personaggio con sfumature e stili diversi. Qualcosa di unico nel panorama seriale e per questo imprescindibile. La dimostrazione che la creatività esiste ancora basta lasciarla libera di agire e che il lavoro è importante.

Il lavoro di scrittura, il lavoro di recitazione, il lavoro tecnico di chi ha dovuto allestire il set rispondendo alle caratteristiche del singolo episodio, dando a ciascun personaggio una sfumatura sempre diversa. Ma The Afterparty non è un esercizio di stile fine a se stesso. Risulta un’operazione divertente con personaggi memorabili e naturalmente comici come traspare in ogni occasione, ma capaci anche di essere altro. I singoli episodi non sono parodie del genere che incarnano ma una sua declinazione comica. C’è la cura di chi sa cosa sta facendo. E questo è un aspetto sempre da evidenziare. Voto 8+ Riccardo Cristilli

Il trailer

Il cast di The Afterparty

Tiffany Haddish, Sam Richardson, Zoë Chao, Ben Schwartz, Ike Barinholtz, Ilana Glazer, Jamie Demetriou e Dave Franco sono i nomi che compongono il cast. Oltre a curare la regia, Chris Miller è anche showrunner e produttore esecutivo insieme a Phil Lord per conto della casa di produzione della coppia, Lord-Miller. Anthony King è anche produttore esecutivo con Aubrey Lee. La serie è prodotta da TriStar TV e Sony Pictures Television, con la quale il duo Lord-Miller hanno un accordo di produzione in esclusiva.

- Pubblicità -

…è da vedere se

The Afterparty è da vedere se hai amato Only murders in the Building, la comicità di The Good Place, di film come Clue il delitto è servito, i gialli alla Agatha Christie. Per scoprire altre serie tv da vedere simili c’è l’app gratuita dei nostri partner TV Tips. Divertirvi a cercare il vostro nuovo amore seriale potete sfruttare la funzione “match” per trovare nuove serie: scarica l’app, il tuo prossimo amore seriale ti aspetta.