The Blacklist rinnovata per una settima stagione (con tutto il cast principale)

The Blacklist terza stagione su Fox Crime dall'8 gennaio

The Blacklist, NBC rinnova la serie per una settima stagione. Rinnovati, per un anno, i contratti del cast principale.

NBC ha rinnovato The Blacklist per una settima stagione. Un rinnovo che sorprende se consideriamo che la serie ha perso gran parte del suo pubblico live e che i contratti del cast principale sarebbero scaduti alla fine della sesta stagione.  La serie è in onda su NBC in USA, e in Italia su FoxCrime.

La serie è prodotta dalla Davis Entertainment, Sony Pictures TV e Universal TV. Secondo Deadline, il rinnovo era già in lavorazione da un po’. I contratti standard degli attori di una serie tv in chiaro durano in genere per sei anni. Tuttavia, James Spader avrebbe già esteso il suo contratto per un altro anno già da tempo, invece il resto del cast era dato in scadenza a fine stagione.

Nei mesi scorsi, Sony TV, che è la casa di produzione principale della serie, avrebbe già rinnovato i contratti di Megan Boone, Diego Klatenhoff e Harry Lennix per un altro anno. In questo modo il rinnovo per una settima stagione era l’unica decisione da prendere da parte di NBC.

The Blacklist è stato subito un successo quando nel 2013 ha debuttato dopo The Voice al lunedì. La serie poi ha iniziato a perdere pubblico dalla seconda stagione, ma ha avuto il pregio di resistere ai frequenti cambi di slot (ne ha cambiati 5 in sei stagioni), e registrava comunque degli ascolti differiti di tutto rispetto.

La sesta stagione oggi va in onda al venerdì dove ha una media di 0.6 di rating (Adulti 18-49 anni) e 3.9 milioni di spettatori live, che dopo 7 giorni diventano un 1.2 di rating e 7.3 milioni, con una crescita del 119%. La serie quindi ha più pubblico che la guarda in differita, rispetto al pubblico live, una situazione che sta ormai diventando all’ordine del giorno.

Inoltre NBC possiede la serie al 50% con Sony TV, e The Blacklist ha un ricco accordo con Netflix, da cui riceve due milioni di dollari a episodio, e per Sony TV è un titolo molto richiesto nei mercati internazionali.

Quindi la decisione di rinnovare The Blacklist era obbligata, è il tipico caso in cui è conveniente mantenere in onda una serie, non tanto per gli ascolti e i ricavi pubblicitari, ma per gli accordi esterni, che permettono alle case di produzione di recuperare i costi e anche di guadagnare.

The Blacklist riuscirà a ottenere un rinnovo anche dopo la settima stagione? E’ difficile prevederlo, ma è comunque una serie alla settima stagione, i cui costi aumentano esponenzialmente. Sony inoltre ha rinnovato i contratti degli attori solo per un anno, cosa che li costringerà a sedersi nuovamente al tavolo delle trattative già tra qualche mese, e lì le cose potranno complicarsi ulteriormente.

Non ci stupiremmo se tra qualche mese NBC annunciasse che la settima stagione di The Blacklist sarà l’ultima. Ma intanto la strada è ancora lunga, ricordiamo che la sesta stagione di The Blacklist è attualmente in onda ogni venerdì su FoxCrime.