The Flash licenziato l’attore Hartley Sawyer per vecchi tweet razzisti e misogini

the flash
The Flash -- "So Long and Goodnight" -- Image Number: FLA616a_0243b.jpg -- Pictured: Hartley Sawyer as Dibny -- Photo: Sergei Bachlakov/The CW -- © 2020 The CW Network, LLC. All rights reserved

The Flash, Hartley Sawyer licenziato per alcuni tweet razzisti e misogini

Hartley Sawyer non farà più parte del cast di The Flash. L’attore che nella serie interpreta Ralph Dibny/Elongated Man è stato licenziato dopo che nelle ultime ore sono riemersi alcuni screenshot di vecchi tweet di un suo profilo che attualmente non è più attivo.

Dichiarazioni opposte ai nostri valori e alle nostre line guida, siamo sempre impegnati a portare avanti un ambiente di lavoro inclusivo e sicuro per i nostri lavoratori” ha commentato Eric Wallace showrunner di The Flash in un comunicato diffuso con Berlanti Prods e Warner Bros “non tolleriamo alcuni commenti denigratori per razze, etnie, gender, orientamento sessuale”.

Nel profilo disattivato Hartley Sawyer nel 2011 scriveva “tutte le donne dovrebbero essere in fabbriche del sess0”, nel 2012 “avessi una moglie la picchierei stanotte, lol”, “l’unica cosa che mi ferma dal rilasciare tweet razzisti è che poi Al Sharpton (un’attivista, ndr.) non la smetterebbe mai di lamentarsi” scriveva nel giugno del 2012 per aggiungere nel 2014 “fuori a cena e ancora una volta mi sono mostrato razzista” o “Jingle bells, batman smells e le donne non dovrebbero votare” con altri insulti omofobi.

Frasi davvero che non meritano commento simbolo di una bestialità dilagante che circola sui social in cui tutti si sentono liberi di dire le peggiori stupidaggini pensando di essere impuniti. Ma come dimostra questo caso non sempre è così. Sicuramente Hartley una volta capito quanto il suo profilo avrebbe potuto rovinare la sua immagine, lo ha cancellato, peccato che qualcuno deve averne fatto degli screenshot.

Hartley, che è entrato nel cast di The Flash nella quarta stagione, si è scusato su Instagram “non sto qui a cercare scuse, a prescindere dalle intenzioni, le mie parole hanno un peso e conseguenze. E le mie possono aver causato imbarazzo e dolore, insieme ad altri sentimenti che nemmeno immagino, ai miei fan, colleghi, amici e membri dello staff. Vi devo chiedere scusa, a tutti.” poi ha aggiunto “voglio essere chiaro tutto questo non ha nulla a che vedere con quello che sono oggi, con quello che penso. Anni fa, grazie all’aiuto di amici e di diverse esperienze ho aperto gli occhi e iniziato un percorso per diventare un adulto più responsabile […] ho sempre mantenuto tutto questo privato e ho ancora lavoro da fare”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

My words, irrelevant of being meant with an intent of humor, were hurtful, and unacceptable. I am ashamed I was capable of these really horrible attempts to get attention at that time. I regret them deeply. This was not acceptable behavior. These were words I threw out at the time with no thought or recognition of the harm my words could do, and now have done today. I am incredibly sorry, ashamed and disappointed in myself for my ignorance back then. I want to be very clear: this is not reflective of what I think or who I am now. Years ago, thanks to friends and experiences who helped me to open my eyes, I began my journey into becoming a more responsible adult – in terms of what I say, what I do, and beyond. I’ve largely kept that journey private, and this is another way that I have let so many down. I still have more work to do. But how I define myself now does not take away the impact of my words, or my responsibility for them. I am very sorry.

Un post condiviso da Hartley Sawyer (@hartleysawyer) in data:

Wallace in un post su Instagram ha parlato di dichiarazioni che gli hanno spezzato il cuore e fatto diventare matto “sono un sintomo del problema del nostro paese”. Il protagonista Grant Gustin è intervenuto condividendo il post di Wallace e aggiungendo quanto le parole siano importanti e che sia “sconvolto, triste e arrabiato.”

The Flash tornerà in onda con la nuova stagione nel 2021 su The Cw (qui il palinsesto annunciato).