The Resident parlerà della pandemia da Covid-19

the resident

The Resident affronterà il Covid-19 nella premiere della quarta stagione

The Resident si occuperà del Covid-19.

Il Coronavirus, quindi, continuerà a far parte delle nostre vite. No non è una tragica previsione di uno scienziato ma l’evidenza che il mondo dell’intrattenimento, volente o nolente dovrà aver a che fare con la pandemia causata dal Covid-19. Se da un lato ci sono tutti i problemi legati al ritorno sul set e al riavvio delle riprese dall’altro lato c’è la componente creativa con polizieschi e medical drama che naturalmente devono fare i conti con l’attualità.

Così dopo l’annuncio di Krista Vernoff che in Grey’s Anatomy si parlerà di Coronavirus, anche The Resident si metterà in scia. Il medical drama di 20th Fox in onda su FOX negli USA e in Italia (oltre che con alterne fortune in chiaro sulla Rai, con la seconda stagione bloccata per bassi ascolti e forse recuperata su Rai 2) quando tornerà con la quarta stagione parlerà di Covid 19.

La quarta stagione è attesa nel 2021 visto che Fox ha deciso di non immaginare un palinsesto autunnale tradizionale, puntando su titoli già pronti come Filthy Rich e neXt o prodotti acquistati. Ma per Amy Holden Jones co-creatrice della serie non ci sono dubbi: i membri del Chastain Park Memorial Hospital di Atlanta dovranno affrontare la pandemia.

La nostra premiere di stagione si svolgerà nei primi giorni dell’avvio della pandemia, concentrando l’attenzione su come questa condizionerà le vite dei dottori e delle infermiere che ogni giorno rischiano la loro vita.” ha spiegato Amy Holden Jones a US Weekley “Sul lungo periodo, purtroppo, vedremo le conseguenze del Covid-19, continueremo a parlarne e anche quando ci sarà il vaccino saremo ancora pronti a raccontarlo”.

L’autrice ha poi spiegato come non dovranno “chiamare consulenti esterni per conoscere la pandemia, perchè noi abbiamo dottori e infermieri che fanno parte del nostro staff di sceneggiatori” volendo così rimarcare una differenza con Grey’s Anatomy visto che Krista Vernoff aveva rivelato di aver incontrato medici e infermieri.

La dottoressa Daniela Lamas e il dottor Eric Lu hanno scritto il primo episodio, Lamas lavora in una clinica di Boston, inoltre l’infermiera che lavora sul set ha lavorato a un centro per la pandemia a New York e in Texas “Le loro storie sono tragiche e commoventi, speriamo di poterle raccontare presto“.