Home SERIE TV Recensioni Serie Tv WeCrashed e i primi segni di stanchezza delle limited series, quando finiranno?

WeCrashed e i primi segni di stanchezza delle limited series, quando finiranno?

scena da WeCrashed
Concessione Apple Italia - Da: Ufficio Stampa.

Recensione WeCrashed la serie tv di Apple Tv+ sull’ascesa e caduta di We Work con Jared Leto e Anne Hathaway

Recensione WeCrashed – Dammi una storia vera e ti costruirò una miniserie. Questo è il motto di Hollywood e dintorni in questi ultimi mesi. Se poi c’è già un podcast che ne parla o un libro ancora meglio, solo i più temerari si spingono all’azzardo di sviluppare qualcosa di nuovo. Non è il caso di WeCrashed la miniserie in 8 episodi, pronta al debutto su Apple Tv+ da venerdì 18 marzo con i primi 3 episodi, tratta dal podcast di Wondery “WeCrashed: The Rise and Fall of WeWork”.

La miniserie, con Jared Leto e Anne Hathaway, racconta la rapida ascesa e l’altrettanto repentina caduta, di We Work la società di che offre spazi di co-working creata da Adam Neumann, nato a Tel Aviv, cresciuto in un Kibbutz e arrivato a New York inseguendo il classico sogno americano. Adam non vedeva semplicemente una scrivania, ma un posto in una comunità, il sogno di non essere soli nella giungla della vita.

WeCrashed trama, cast, trailer

Miniserie mini amore

Perchè gli americani, meglio, i produttori americani si sono innamorati delle miniserie? Le ragioni sono diverse e tutte da far ricondurre all’esponenziale crescita dei contenuti originali da proporre sulle diverse piattaforme. Se il pubblico è attratto “dal nuovo” devo proporre sempre novità. Peccato che ormai le novità siano scomparse in favore di un racconto didascalico di eventi accaduti.

- Pubblicità -

La miniserie consente così di avere prodotti sempre nuovi da promuovere; permette di attirare attori di alto livello con la scusa di un impegno non vincolante e per poche settimane di lavoro (impossibile immaginare Jared Leto tornare per più stagioni in uno stesso ruolo, no?); evita il rischio dei racconti non chiusi a causa di cancellazioni. Peccato che tutto questo corrisponda a miniserie che hanno l’effetto degli amori estivi sulla Riviera Romagnola, dimenticati appena finiti.

E WeCrashed non fa eccezione. Impeccabile da un punto di vista recitativo, visivo, nelle scenografie, nelle luci, negli effetti visivi, ma al tempo stesso WeCrashed non lascia nulla a chi lo guarda, non trasmette emozioni, non permette di entrare nel mondo dei personaggi. Anche chi non dovesse conoscere la storia di We Work, la miniserie inizia dalla fine, dalla mancata quotazione in borsa tornando poi indietro. L’inseguimento del sogno di Adam sappiamo già come finirà, sia che sappiamo usare google o meno.

WeCrashed è l’emblema di Apple Tv+

Apple Tv+ è una piattaforma di streaming di qualità. Raccoglie attori e attrici di alto livello. Ha produzioni impeccabili nella forma ma troppo spesso dimenticabili e ignorate. Non a caso Ted Lasso e The Morning Show, due serie tv e non due miniserie, sono i titoli più identificativi della piattaforma. Perchè è la capacità non di intrattenere per poche ore ma di catturare lo spettatore che è necessaria per le piattaforme di streaming. Bisogna trasmettere la voglia di vedere qualcosa e di tornarci.

WeCrashed è una miniserie che fa numero ma non memoria. Anche perchè la serie è particolarmente dimenticabile, salvata soltanto da uno Jared Leto che dopo l’italese di House of Gucci si cimenta con un altro inglese perfetto, da una fragile Anne Hathaway in bilico tra l’essere moglie devota e i suoi sogni personali, da un Kyle Marvin che dà vita a un perfetto “loser” in cerca di un padrone da assecondare nonostante tutto. Oltre gli attori non c’è altro in WeCrashed.

- Pubblicità -

La storia è un continuo ribadire di situazioni in cui si esalta il genio dialogico di Adam Neumann capace di sognare in grande e di trasmettere questa sua passione agli altri al punto da far investire miliardi di dollari su un’idea più che su un business plan. L’idea di una comunità che cresce con il confronto e la passione ma che è priva di basi solide al punto che la società che aveva una quotazione di 47 miliardi di dollari, perdeva 200 mila dollari l’ora.

WeCrashed si inserisce quindi nel filone del racconto del capitalismo americano costruito sulla fiducia, sulla forza dialogica, su personalità dirompenti e innovative come Inventing Anna, come saranno Super Pumped e The Dropout. Complessivamente funziona ma risulta fredda e artificiosa. Voto 6

É da vedere se…

WeCrashed è una miniserie da vedere se hai amato Inventing Anna giusto per citare una tra i tanti casi di miniserie legate a fenomeni contemporanei. Per altri consigli e per trovare il vostro nuovo amore seriale, provate la funzione “Match” sull’App TV Tips: scaricate l’App qui e preparatevi a incontrare la vostra prossima crush!

RASSEGNA PANORAMICA
Riccardo Cristilli
6
Articolo precedenteBelve su Rai 2 gli ospiti della puntata di venerdì 18 marzo 2022
Articolo successivoSorry We Missed You la trama del film stasera su Rai 3 venerdì 18 marzo 2022
Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a riccardo.cristilli@gmail.com o info@dituttounpop.it
wecrashed-recensione-serie-apple-tv-opinione-commento-voto-da-vedereWeCrashed la recensione della serie su Apple Tv+ sulla vicenda di We Work con Jared Leto e Anne Hathway, è da vedere? opinione, voto