Accordo Tim – Netflix: app nel box e abbonamento direttamente in bolletta

accordo tim netflix

Netflix arriva su TIMVISION, accordo tra gli operatori e si pagherà direttamente in bolletta

Nuova convergenza di interessi nello streaming nazionale: Netflix sarà disponibile su Box TimVision con offerte dedicate e sarà possibile pagarlo direttamente in bolletta.


Dopo Intrattenimento Plus che ha portato Netflix all’interno di Sky Q, ecco che arriveranno presto offerte dedicate di Netflix per Tim e quindi per TIMVISION che ha già accordi con Now Tv per lo sport e con Amazon Prime Video (attivabile via Tim a 3,99 € al mese), con la possibilità di pagare tutto con un’unica bolletta. Anche qui, facile e immediato come recita la pubblicità Sky-Tim.

L’accordo tra Tim e Netflix è arrivato direttamente da Telecom Italia all’interno della relazione finanziaria del terzo trimestre, in cui si legge: prosegue l’arricchimento dell’offerta grazie all’accordo siglato con Netflix che consentirà, con offerte dedicate, di fruire non solo dell’ampio catalogo di TIMVISION, ma anche dell’esperienza Netflix completa e della sua grande varietà di produzioni originali: serie, film, documentari e contenuti per bambini. I clienti TIM potranno attivare queste offerte direttamente in bolletta e fruire dei contenuti dal TIM BOX. Questa importante partnership rafforza ulteriormente la piattaforma streaming di TIM e confermano la strategia di TIMVISION come principale aggregatore di contenuti digitali.

Da un lato quindi TIMVISION si conferma come hub dell’intrattenimento in Italia, con un box TIM a breve sarà possibile abbonarsi a Netflix, accanto a Now Tv, Prime Video, e pagare tutto con un’unica bolletta. Utile per chi non ha voglia di star dietro ai diversi rinnovi (anche se sono automatici e in teoria puoi anche dimenticarteli se non vedendo gli addebiti sul conto corrente).

Abbandonata l’idea di essere un concorrente degli altri operatori streaming, producendo anche in prima persona, vedi il caso SKAM, TIM ha deciso di lavorare con gli altri avendo un proprio catalogo di film e serie tv ma proponendo anche i programmi degli altri.

Dall’altro lato Netflix prosegue la strategia a tenaglia di accordi con tutti, per mettere radici stabili in Italia, una strategia che culminerà con l’apertura di un ufficio nel nostro paese. Dopo Sky con Intrattenimento Plus, i film realizzati con Mediaset e Suburra realizzata con Rai Fiction, Netflix è pronta per accogliere Apple e Disney+ da una posizione nettamente privilegiata.

E chissà che questa collaborazione non porti alla tanto chiacchierata quarta stagione di SKAM ma mai ufficialmente annunciata: i cataloghi TIMVISION e Netflix potrebbero condividere le stagioni e lavorare insieme a quella nuova. Solo “fanta streaming”?