For All Mankind, la storia alternativa dell’allunaggio dal 1 novembre su Apple TV+

For All Mankind

For All Mankind, la serie che racconta la storia alternativa dell’allunaggio, dove sono i Russi ad aver “vinto”. Trama, cast, trailer e info sulla serie.

Il servizio streaming della cosiddetta “mela morsicata“, Apple Tv+, sta per arrivare in Italia. Il debutto è previsto per il primo novembre, debutto contestuale in circa 100 paesi, se per il prezzo potete visitare questo articolo, per i contenuti vi aiuteremo a capire cosa ci sarà con una serie di articoli dedicati, da oggi al 1 novembre, giorno del lancio. Una delle serie che saranno disponibili al lancio è For All Mankind, vediamo di cosa si tratta:


For All Mankind è un drama creato da Ronald D. Moore (Battlestar Galactica), con Ben Nedivi e Matt Wolpert e cerca di immaginare una realtà alternativa in cui è la Russia ad aver vinto la “guerra per lo spazio”. Prima di passare alle altri info sulla serie, vi lasciamo al trailer:

For All Mankind, la trama

Immaginate un mondo in cui la corsa alla conquista dello Spazio non sia mai finita. Questa sensazionale serie di Ronald D. Moore (Outlander, Battlestar Galactica) viene raccontata attraverso le vite degli astronauti della NASA – gli eroi e le rockstar del loro tempo e le loro famiglie. Entrate in un coinvolgente “e se” preso dalla storia, dove il programma spaziale NASA è rimasto, a livello culturale, il fulcro delle speranze e dei sogni di un’america unita.

Modalità di rilascio e altre info

Episodi stagione 1: 10
Modalità di rilascio: i primi tre episodi disponibili dall’1 novembre, poi uno a settimana ogni venerdì.
Stato: rinnovata per una seconda stagione.

Il cast

  • Joel Kinnaman è Edward Baldwin. Un astronauta del programma Apollo della Nasa, è una persona sicura di se stessa, sa esattamente quando superare i limiti e quando non farlo.
  • Michael Dorman è Gordo Stevens, un pilota che ama la velocità e ama essere amato.
  • Sarah Jones è Tracy Stevens, una donna che non accetta il suo ruolo di moglie di un astronauta. Dietro il suo aspetto si nascondono ambizioni e tenacia che la porteranno a perseguire un suo percorso personale.
  • Shantel Vansanten è Karen Baldwin, moglie di Edward, una donna molto semplice, che se domani il paradiso dovesse cadere sulla terra, lei sarebbe tra le prime a raccoglierne i pezzi.
  • Wrenn Schmidt è Margo Madison, un’ingegnere della Nasa che ha difficoltà a orientarsi in un settore dominato da uomini. E’ molto tenace, intelligente e ambiziosa, fino a poco tempo fa era l’unica donna a Mission Control, ed non sopporta questo settore che non le permette di avanzare di carriera.
  • Jodi Balfour è Ellen Waverly ha deciso di perseguire il sogno di diventare pilota, andando contro i piani della sua famiglia che avevano previsto per lei un lavoro più tranquillo. E’ una pilota molto in gamba, ma il suo vero talento è capire e ottenere il meglio dalle persone.
  • Krys Marshall è Danielle Poole, un ingegnere della Nasa, che deve essere la migliore di tutti in ogni aspetto – competenze, etica lavorativa e comportamento – per essere trattata alla stregua dei suoi colleghi in maggioranza bianchi e uomini.
  • Arturo Del Puerto è Octavio Rosales, un grande lavoratore che cerca di offrire a sua figlia Aleida una vita migliore rispetto alla povertà in cui è cresciuto lui. Octavio e Aleida anni prima hanno attraversato illegalmente il confine americano e poco dopo viene assunto come custode del Johnson Space Center.
  • Olivia Trujillo è Aleida Rosales, che ha visto il primo allunaggio dalla casa natale a Parras de los Fuentes in Messico. Aleida potrà vivere una nuova vita fatta di nuove opportunità quando col padre decideranno di andare negli Stati Uniti.
  • Sonya Walger è Molly Cobb, una pilota veterana che ha fatto parte del primo gruppo di donne astronaute negli anni sessanta, ma adesso quel programma non esiste più.