Better Call Saul 5 e Miracle Workers 2: teaser trailer e data di partenza (video)

better call saul 5
Photo Credit: Greg Lewis/AMC/Sony Pictures Television

Better Call Saul la quinta stagione il 23 e 24 febbraio su AMC (il 25 su Netflix?)

Sedici mesi dopo sarà meglio chiamarlo forte Saul.


AMC ha fissato per il 23 e 24 febbraio un ritorno evento con due serate per la quinta stagione di Better Call Saul a 16 mesi dalla quarta stagione, con la serie che sarà accoppiata con The Walking Dead. In Italia la serie è in esclusiva su Netflix, che tra l’altro ha anche rilasciato il film El Camino sequel di Breaking Bad, ma non abbiamo ancora una data ufficiale per il rilascio italiano. Probabile però, se sarà rispettato quanto fatto finora, un debutto in quei giorni di febbraio, magari il 25 Netflix Italia ha chiarito che la serie debutterà il 24 con il primo episodio.

Speedy Justice For You, Una rapida soluzione giudiziaria per te, potremmo tradurre la scritta del biglietto da visita di Saul nelle mani di un detenuto. Insomma se sei nei guai Better Call Saul.

Bob Odenkirk torna nei panni del protagonista che nel finale della quarta stagione aveva avvertito gli spettatori che ha finito di operare come Jimmy McGill. Torneranno naturalmente tutti i vari personaggi della serie creata da Vince Gilligan e prodotta da Sony Pictures Kim Wexler (Rhea Seehorn), Mike Ehrmantraut (Jonathan Banks), Nacho Varga (Michael Mando), Gus Fring (Giancarlo Esposito), Howard Hamlin (Patrick Fabian) e Lalo Salamanca (Tony Dalton).

Miracle Workers dal paradiso al Medioevo

Daniel Radcliffe e Steve Buscemi sono pronti per tornare a far ridere il pubblico ma non saranno più in Paradiso. Come recita il teaser trailer Miracle Workers è una comedy antologica e ci ritroveremo così nel Medioevo.

Miracle Workers Dark Ages debutta il 28 gennaio su TBS (in Italia è difficile prevedere come e quando partirà con la prima stagione trasmessa da Italia 1 in tarda serata in streaming su Infinity). Amicizia, famiglia e provare a non essere uccisi sono gli elementi che caratterizzano la nuova stagione di questa divertente e stravagante comedy.

Nei 10 episodi gli abitanti di un villaggio del medioevo dovranno superare un periodo di grandi ineguaglianze, scarso igiene e diffusa ignoranza. A coronare il tutto c’è il fatto che il loro Re è un po’ “improbabile” ed è interpretato da Radcliffe. Nel cast tornano anche Geraldine Viswanathan, Karan Soni, Jon Bass e Lolly Adefope.

La prima stagione era ispirata al romanzo What in God’S Name di Simon Rich, da cui ovviamnete si sono staccati, e non solo è stata la prima nuova comedy dell’anno ma tra tutti i mezzi possibili e immaginabili ha raggiunto 26 milioni di spettatori.