Boys, Neil Patrick Harris nel cast della miniserie di Russel T. Davies sull’AIDS

Neil Patrick Harris in Boys

Boys, Neil Patrick Harris nel cast della serie di Russel T. Davis per Channel 4 sugli anni della diffusione del virus dell’AIDS.

Neil Patrick Harris, noto maggiormente per il suo ruolo nella comedy cult How I Met Your Mother, sarà il protagonista dlela miniserie Boys, prodotta per il canale inglese Channel 4 creata da Russel T. Davies. L’attore si aggiunge a un cast già composto da Keeley Hawes, Stephen Fry, Tracy Ann Oberman, Shaun Dooley, Omari Douglas, Callum Scott Howells e Lydia West.


La miniserie, composta da 5 episodi, si occuperà di mostrare le gioie e il dolore di quattro amici durante l’arco temporale di un decennio, quello in cui è cambiato tutto e che ha visto la diffusione dell’AIDS. Russel T. Davies, che è già stato creatore di uno dei gioiellini inglese più belli dell’anno, e sconosciuti al grande pubblico, Years & Years, ha creato la serie e si occuperà anche delle sceneggiature.

Nel dettaglio: Boys sarà ambientato negli anni ottanta, racconterà la storia della diffusione del AIDS attraverso tre ragazzi: Ritchie interpretato da Alexander, Roscoe e Colin. Il giovane trio all’inizio aveva vite separate, hanno lasciato le loro case a diciotto anni e si sono trasferiti a Londra nel 1981 pieni di speranza e voglia di vivere. Tuttavia si troveranno in mezzo a una piaga che in quel periodo tutti ignoravano. Anno per anno, episodio per episodio, la loro vita cambierà, influenzata da questo misterioso virus che parte come una rumor, poi diventa una minaccia per poi trasformarsi in terrore puro. Una situazione difficile che li porterà poi a conoscersi. Boys sarà quindi la storia dei loro amici, amanti e famiglie, soprattutto quella di Jill, la donna che li ama e li aiuta a prepararsi alle battaglie che dovranno combattere.

La produzione della serie partirà la prossima settimana nel Regno Unito e andrà in onda su Channel 4 nel 2020.

Altre Notizie del giorno:

  • Cynthia Erivo interpreterà Aretha Franklin nella nuova stagione della serie Nat Geo, Genius: Aretha, dedicata proprio alla cantante. La serie è la prima e unica ad essere stata autorizzata a raccontare la storia di Aretha Franklin, la produzione partirà a novembre e debutterà nella prima vera 2020, probabilmente anche in Italia su National Geographic.
  • Bernadette Peters (Devious Maids) entra nel cast della prima stagione di Katy Keene di The CW (qui la trama). L’attrice interpreterà la madre di Pepper Smith, il personaggio interpretato da Julia Chan. Ms. Freesia è la madre surrogata e mentore di Pepper Smith, che le ha insegnato l’arte dell’inganno.
  • Millicent Simmonds (A Quiet Place) sarà una delle protagoniste del pilot di Freeform, Close Up, dove comunicherà attraverso il linguaggio dei segni. La serie racconta di Rachel Guyer, una studentessa che ha l’obiettivo di smascherare la sua città e creare caos. Millicent sarà Jen, importante nella risoluzione del mistero che coinvolge tutta la città. Jen è sorda e ha imparato a guardarsi attorno e notare ogni singolo dettaglio, è così che conosce la città come il palmo della sua mano.
  • Richa Shukla entra nel cast della comedy Never Have I Ever, ispirata alla vita di Mindy Kaling, che arriverà prossimamente su Netflix. L’attrice indiana interpreterà Kamal, la cugina indiana della protagonista che vive in America dove frequenta l’università.
  • Cynthia Harris e Cloris Leachman entrano nel cast del revival di Mad About You (Innamorati Pazzi) di Spectrum Originals. Harris tornerà ad interpretare il personaggio della madre di Paul, Sylvia Buchman. Leachman invece sarà guest-star e interpreterà Mrs. Mandelbaum, una delle pazienti di Jamie.

Nuovi Progetti

  • CBS si è aggiudicata la serie action, prodotta e diretta da Sylvester Stallone con Dolph Lundgren (ne abbiamo parlato qui). Il titolo è The International e Lundgren interpreterà Anders Soto nei panni di un agente che lavora per l’ONU e si occupa di trovare soluzioni asimmetriche ai problemi più complicati che ci sono nel mondo.E’ in parte un negoziatore, e parte spia internazionale. CBS per ora solo ordinato il pilot, con l’impegno di ordinare l’intera serie, se decidesse di non farlo dovrà pagare una grossa penale.
  • ABC ha messo in sviluppo Cupcake Men, una comedy scritta da Owen Smith (Black-ish) e prodotta da Lee Daniels (Empire) e Michael Strahan per 20th Century FOX e ABC Studios. La è tratta dalla vita di Brian Orakpo e Michael Griffin che insieme al loro amico, Bryan Hynson hanno aperto un negozio di cupcake a Austin (Texas) per poi diventare gli sponsor ufficiali del Surface Pro di Microsoft nel 2019 (trovate qui la pubblicità).
  • Starz ha messo in sviluppo uno spinoff del film di Lionsgate, Blindspotting, con Jasmine Chepas Jones che tornerà nei panni di Ashley, ruolo che aveva già interpretato nel film. Scritto da Rafael Casal e Daveed Diggs, la serie è un dramedy della durata di mezz’ora che racconta di Ashley che vive una bella vita a Oakland fino a quando suo marito e padre di suo figlio andrà in prigione, lasciandola a gestire una crisi esistenziale e economica che la porteranno a trasferirsi con la suocera e la cognata.
  • FOX sta sviluppando Opus, un family drama con elementi musicali in cui Nicole Ari Parker (Empire) sarà protagonista e produttrice insieme a Felicia D. Henderson (Empire) e Darryl Taja. La serie, prodotta da 20th Century FOX, racconta di Willie Mae Gray, una delle direttrici d’orchestra più famose in Europa che tornerà in America a Baltimora per iniziare una nuova vita che prevede una nuova orchestra e recupero del rapporto con suo figlio, un MC in ascesa.
  • NBC ha messo in sviluppo The Hill, un drama prodotto da Paul Grellong e Josh Berman per Sony Pictures Tv. La serie racconta quel legame che c’è tra i media e Capitol Hill, dove tutto è parte di una transazione: informazioni, sesso, amore, fama e potere.

Trailer

Un nuovo trailer di His Dark Materials, la serie tratta dai libri di Philip Pullman che debutterà su HBO il 4 novembre e su BBC One domenica 3 novembre.