Flashdance, Paramount+ pensa a un adattamento del film con Jenniffer Beals

flashdance

Flashdance, Paramount+ (CBS All Access) sta pensando a un adattamento del film del 1983, con una protagonista afroamericana.

Seguendo il filone dei reboot, degli adattamenti, e delle rivisitazioni in chiave moderna, Paramount+, ossia CBS All Access dopo il processo di rebrand che si concluderà nel 2021, ha iniziato lo sviluppo di un adattamento di Flashdance, il film del 1983 distribuito proprio dalla casa di produzione Paramount.

La serie, che ancora si trova nelle prime fasi di sviluppo, sarà prodotta da Paramount Television Studios, con Tracy McMillain che si occuperà della sceneggiatura. Angela Robinson invece si occuperà della regia del pilot. Il film originale vedeva Jennifer Beals nei panni della protagonista, e si è trattato del primo successo prodotto da Jerry Bruckheimer e Don Simpson. Bruckheimer che con la sua casa di produzione ha un accordo con CBS TV Studios, non sarà coinvolto nel progetto.

Abbiamo una newsletter sulle serie tv e arriva ogni sabato. Clicca qui per iscriverti, è gratis.

La serie racconterà la storia di una giovane donna afroamericana con il sogno di diventare una ballerina professionista e che per ora lavora in uno strip club. La donna ha difficoltà a trovare il suo posto nel mondo della danza, mentre cerca di vivere una vita normale fatta di problemi sentimentali e economici. Ma anche di amicizie e di processi che la porteranno a imparare come amare se stessa.

Il film ha contribuito a lanciare la carriera di Jennifer Beals. Flashdance, anche se senza l’appoggio della critica, ha incassato più di 200 milioni di dollari in tutto il mondo, piazzandosi terzo tra i film con incassi maggiori negli Stati Uniti nel 1983.

Flashdance è solo l’ultimo franchise interno che sarà adattato dal servizio streaming di ViacomCBS. Paramount TV infatti sta già lavorando al prequel di Grease che di recente è stato scartato da HBO Max, ma che probabilmente finirà su Paramount+. Il servizio streaming negli anni ha anche usato altri franchise per lanciare il servizio, come Twilight Zone e quello di Star Trek.