Grey’s Anatomy 19×01, il “pilot” del revival fa rinascere la serie

Grey’s Anatomy 19×01 o Grey’s Anatomy Legacy 1×01. La prima puntata della stagione 19 della serie iniziata giovedì 6 ottobre su ABC (e in Italia dal prossimo 2 novembre su Disney+) conferma quelle che erano le sensazioni della vigilia: Krista Vernoff e Shonda Rhimes hanno realizzato un revival/reboot senza fermare la serie stessa. La sensazione di trovarsi davanti a una ripartenza è molto forte fin dalle prime immagini con cui inizia l’episodio, la voce narrante di Ellen Pompeo – Meredith Grey ci accompagna a conoscere il gruppo di nuovi specializzandi.

L’operazione messa in campo non solo funziona ma regala splendore e freschezza alla storica serie tv, con la stessa Meredith che dopo gli ultimi 2 anni in cui, anche causa Covid, sembrava costantemente triste, depressa torna a brillare, ritrova la verve di un tempo. Il nuovo ruolo “libero” di Ellen Pompeo che sarà solo in 8 puntate sembra averla fatta tornare radiosa. Ellen Pompeo sarà nei 7 episodi autunnali di Grey’s Anatomy per poi tornare nel finale.

Una premiere che è un pilot, parla Krista Vernoff

La sensazione di trovarsi davanti a un backdoor pilot è evidente anche per deadline che la pone come prima domanda a Krista Vernoff la quale sottolinea come “abbiamo lavorato come fosse un pilot nella scelta del cast, abbiamo speso del tempo nel tratteggiare e trovare questi 5 nuovi personaggi. Ma la nostra speranza è di rinfrescare Grey’s Anatomy, di tornare alle origini in cui si insegnava e si imparava“. Vernoff rassicura anche che stanno lavorando su bilanciare le storie dei nuovi e quelle degli storici.

Krista Vernoff ribadisce anche che il finale di questa 19 stagione non è pianificato per essere l’episodio di addio di Meredith “Ellen ha altri progetti per cui è entusiasta, ma Grey’s Anatomy è il suo cuore, lo ribadisce sempre“.

Grey’s Anatomy 19 e le storie dei nuovi

Nella prima puntata di Grey’s Anatomy 19 abbiamo imparato a conoscere i nuovi interpretati da Harry Shum Jr., Adelaide Kane, Alexis Floyd, Niko Terho e Midori Francis. E senza fare spoiler, che rimandiamo a un prossimo paragrafo, l’impressione è che c’è stato un tentativo riuscito di riportare lo stile del passato nel presente. Formule e situazioni delle origini di Grey’s Anatomy hanno avuto una nuova vita vent’anni dopo.

Tornare a una formula più educativa in parallelo alle dinamiche dei personaggi, senza dover necessariamente far progredire la medicina, ha tolto un peso a una serie che sembrava non avere più nulla da dire. L’introduzione di nuovi personaggi con le loro storie ha portato novità nella serie.

Attenzione ai possibili Spoiler non continuate nella lettura. Abbiamo scoperto che la madre di Simone Griffith (Floyd) è morta di parto proprio al Seattle Grey Sloan. Benson Kwan (Shum) appare opportunista e calcolatore; Jules (Kane) è quella che è andata a letto con Link come si capiva nel promo in cui Meredith gli suggeriva di star lontano dagli ascensori. Ma soprattutto la sorpresa più grande è stata scoprire che Lucas Adams (Terho) è il nipote preferito di Derek, figlio di una delle sorelle di Derek e Amelia. E Meredith dice ad Amelia che le ricorda proprio lei.

Riccardo Cristilli
Riccardo Cristilli
Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a riccardo.cristilli@gmail.com o info@dituttounpop.it