Nastri d’argento Grandi Serie Internazionali: Petra, Romulus e Il Commissario Riccardi le migliori

Nastri d'argento
Foto di Luisa Carcavale
- Pubblicità -

Nastri D’Argento Grandi Serie Internazionali i vincitori della prima edizione: Romulus, Petra e Il Commissario Ricciardi

Uno dei più importanti premi cinematografici italiani, i Nastri d’Argento si apre al mondo della serialità, un premio assegnato dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI) che nella cornice di Napoli si apre al linguaggio seriale italiano con un occhio però attento all’impostazione cinematografica.

Serie dell’anno per i Nastri d’Argento sono due prodotti Sky: Petra di Maria Sole Tognazzi con Paola Cortellesi, prodotta da Cattleya per Sky, e Romulus, ideata e diretta da Matteo Rovere e prodotta da Sky, Cattleya e Groenlandia, i titoli che hanno rinnovato anche nell’immagine la grande serialità nell’ultima stagione; e uno Rai Il Commissario Riccardi.

- Pubblicità -

Premiate anche 5 serie cui sono andati i Nastri di eccellenza di questa prima edizione, cinque Serie Internazionali che hanno rilanciato lo stile autoriale e il racconto ma anche il mercato italiano nel mondo: L’Amica Geniale, The New Pope, We Are Who We Are, Gomorra – La Serie, ZeroZeroZero.

A Palazzo Reale Nastri per Marco D’Amore e Salvatore Esposito per Gomorra – La SerieStefano Accorsi per la trilogia Sky Original 1992, 1993, 1994 e Silvio Orlando per il ruolo del Cardinale Voiello di The Young Pope e The New Pope del Premio Oscar Paolo Sorrentino. Un riconoscimento dai Giornalisti Cinematografici (SNGCI) è andato pure a Matilda De Angelis per The Undoing – Le Verità Non Dette , il cult thriller HBO con Nicole Kidman e Hugh Grant disponibile su Sky e NOW, per la più sorprendente performance  internazionale dell’anno.

Inoltre premio a Luca Zingaretti per i vent’anni della storica serie Rai “Il Commissario Montalbano”. Nella sezione “Made in Napoli” Maurizio De Giovanni ottiene il Nastro Speciale per la scrittura per “Mina Settembre” e “I Bastardi di Pizzofalcone”. Riconoscimenti anche per alcuni popolarissimi protagonisti di queste serie come Tosca D’Aquino e Massimiliano Gallo. Alla serie “Mare Fuori” il Nastro Speciale per l’attenzione ai giovani. Un prestigioso Nastro d’Argento va al direttore di Rai Fiction Maria Pia Ammirati, riconoscendole il grande lavoro che sta svolgendo.

Premiata anche SKAM Italia e Ludovica Martino alla quale è andato anche il Premio Wella per l’immagine.

- Pubblicità -