Notizie Serie Tv 10 ottobre: nuovi crossover in vista per l’universo The Walking Dead

The Walking Dead _ Season 10 - Photo Credit: Jackson Lee Davis/AMC

Notizie Serie Tv 10 ottobre – L’universo di The Walking Dead e i possibili crossover in vista

Notizie serie tv 10 ottobreScott Gimple responsabile di tutto l’universo Walking Dead per AMC Network, durante il New York Comic-Con (virtuale) ha parlato della possibilità di episodi crossover tra le serie del gruppo da Fear the Walking Dead, a World beyond fino all’antologia Tales of The Walking Dead.

Stiamo lavorando a qualcosa che ha elementi in un certo senso di crossover, c’è la possibilità di realizzare una storia che coinvolga più elementi. C’è un piano” ha spiegato Gimple, mentre Angela Kang showrunner di The Walking Dead ha spiegato come non ci sarà il classico episodio di avvio con orde di zombie a causa del Covid quindi “abbiamo dovuto pensare fuori dagli schemi”.

Nuovi progetti di serie tv

HBO Max (che ha appena ufficializzato Lanterna Verde e un thriller con Susan Sarandon) sta preparando due nuovi progoetti con John Wells Production e Warner Bros Tv. Si tratta di Ke Nui Road un drama ambientato nelle spiagge di Oahu alle Hawaii con al centro il rapporto tra un gruppo di bagnini e i giovani che addestrano; scritto da Matt Kester. Il secondo progetto è Things That Make White People Uncomfortableispirato al libro omonimo di Michael Bennett e Dave Ziri, un’antologia che ha l’obiettivo di raccontare storie capaci di mettere i bianchi a disagio; scritto da Rodney Barnes la prima stagione racconterà storie con il tema “il rischio dei ragionamenti dei bianchi liberal”.

Fox ha ordinato lo sviluppo delle sceneggiature di The Long Haul un drama su una coppia mamma-figlia, scritto da Katie Lovejoy e prodotto da Sony Pictures. Sullo sfondo di un mondo molto maschile come quello dei camion, la serie seguirà il rapporto tra una giovane mamma e la figlia adolescente che scappano dalla loro cittadina e macinano chilometri. Fox avrebbe ordinato la sceneggiatura del pilot, altre aggiuntive e la bibbia seriale con l’idea di un ordine diretto.

ABC intanto sta lavorando a American Heritage un drama scritto da Matt Lopez, prodotto da ABC Signature, con al centro la storia di due famiglie immigrate latine che vivono in California. Con 20th Television e TrillTv/Kapital Entertainment ABC sta anche lavorando alla comedy single-camera di Peter Ackerman ispirata alla sua vita, al centro un’amicizia che dura da una vita.

Netflix continua a lavorare sull’animazione e ordina Blue Eye Samurai che avrà le voci di Maya Erskine, George Takei, Masi Oka, Randall Park, Cary Horoyuki Tagawa e Brenda Song. Al centro la storia di una maestra di spade che cerca vendetta nel periodo Edo in Giappone. La piattaforma di streaming ha invece cancellato il progetto The Magic Order ispirato al fumetto pubblicato dalla stessa Netflix di Mark Millar. Il progetto era in pre-produzione con l’obiettivo di far partire le riprese a Praga nel 2021, ma ancora non c’era il cast e le sceneggiature non erano state scritte. Sembra che l’obiettivo sarebbe quello di riprovare in futuro.

The CW sta lavorando a Pandora’s Box and Ship un mystery drama scritto da Erin Cardillo e Richard Keith. Al centro Lou Tucker che vive di piccoli furti al Box and Ship dove lavora e un giorno apre per sbaglio il vaso di Pandora liberando tutti i mali del mondo antico. Insieme a un professore di mitologia greca e a un gruppo di emarginati dovrà salvare il mondo.

CBS sta sviluppando una comedy single-camera con 20th Television, This is Our Year, scritto da Chelese Devantez e Barbie Adler. Al centro la vita caotica di una mamma single e della figlia adolescente che cercano sempre di fare in modo che quello sia il loro anno.

Le novità dai cast

Greta Lee e Ruairi O’Connor entrano nel cast della seconda stagione di The Morning Show. Lee sarà Stella Bak leader di un’ambiziosa società online che punta sul pubblico millennial e Gen Z; O’Connore sarà Ty Fitzgerald una star di You Tube.

Ashley Park entra in Girls5Eva la serie tv di Peacock prodotta da Tina Fey e Robert Carlock che racconta di un gruppo al femminile famoso negli anni ’90 che oggi, nonostante matrimoni, lavori, debiti, prova a ritornare in pista. Park sarà Ashley che fu la colla del gruppo e dopo ha preso parte ad altri sette gruppi al femminile.

Tracy Vilar entra nel cast di Maid, dramedy Netflix prodotto da Warner Bros, scritto da Molly Smith Metzler, ispirato all’autobiografia di Stephanie Land. Al centro una mamma single che con difficoltà mantiene la sua famiglia. Vilar sarà Yolanda la proprietaria della società di pulizie dove lavora la protagonista.

Altre segnalazioni

  • Dopo soli 20 mesi Channing Dungey, ex capo ABC oltre che dirigente della rete che contribuì al successo delle serie di Shonda Rhimes, lascia Netlfix dove era VP Original Content. Secondo le inidiscrezioni potrebbe diventare presidente di Warner Bros Tv.
  • Nel giro di test anti-Covid un membro della produzione di Young Sheldon è risultato positivo portando a uno stop delle riprese della quarta stagione di cui sono già stati realizzati due episodi. Lunedì dovrebbero tornare sul set.
  • Will Sharpe sostituirà Alexander Payne alla guida del drama Landscapers con Olivia Colman prodotto da HBO e Sky.