Dituttounpop > SERIE TV > Notizie serie tv: riduzioni di episodi per i cast di FBI e FBI: Most Wanted

Notizie serie tv: riduzioni di episodi per i cast di FBI e FBI: Most Wanted

Le notizie serie tv di oggi le apriamo con una curiosità che arriva da Mayor of Kingstown. Jeremy Renner il protagonista della serie che tornerà con la terza stagione il 2 giugno su Paramount+ negli USA e il 3 nel resto del mondo, ha raccontato come è stato tornare a lavoro dopo il grave incidente che ha subito per uno spazzaneve. Parlando col Los Angeles Times ha spiegato che la produzione ha dovuto adattarsi alle sue esigenze perché faticava a lavorare a pieno regime. “Hanno cambiato i piani di ripresa per permettermi di aver tempo di fare esercizio e stretching” ha raccontato “Mi hanno trattato come un attore bambino!” ha scherzato.

Notizie serie tv: FBI e FBI: Most Wanted

- Pubblicità -

Anche FBI e FBI: Most Wanted dovranno aggiustare le proprie produzioni per venire incontro ai tagli di budget che stanno vivendo tutte le serie tv generaliste o quasi. Purtroppo calando gli introiti pubblicitari per il calo degli ascolti live con gran parte delle serie che vengono fruite in streaming, le serie tv che durano da più tempo hanno la necessità di ridurre i costi principalmente tagliando sugli attori. Per questo ad esempio Grey’s Anatomy ha già perso Midori Francis e Jake Borelli che torneranno nella stagione 21 solo per chiudere le loro storie e gli altri attori riceveranno una riduzione nel numero degli episodi garantiti. Sembra che rispetto al totale di puntate ordinate (che parrebbe essere 18) gli attori con contratto da regular ne avranno garantiti 4 in meno. Gli autori dovranno quindi organizzare le sceneggiature secondo queste esigenze.

Ridurre il numero di episodi in cui un attore è presente è il modo ideale per tagliare il budget senza dover tagliare il guadagno per episodio degli stessi attori. Nel caso di FBI e FBI: Most Wanted sembra che la riduzione sia di soli 2 episodi, International, invece, non dovrebbe essere toccata. Un taglio simile era già avvenuto dalla scorsa stagione per le serie di Wolf Entertainment le 3 Chicago e Law & Order: SVU.

- Pubblicità -

Netflix prende Forever, Interrupted con Laura Dern e Margaret Qualley

Netflix ha superato la concorrenza prendendo la miniserie Forever, Interrupted tratta dal romanzo di Taylor Jenkins Reid del 2013 e prodotta da A24, secondo quanto riporta deadline. Laura Dern e Margaret Qualley saranno le protagoniste mentre Julia Bicknell sta scrivendo l’adattamento. Al centro della serie c’è la storia d’amore tra Elsie e Ben che nel giro di poche settimane si innamorano e si sposano. Quando Ben muore Elsie deve fare i conti con la suocera che non sapeva della sua esigenza, le due donne inizialmente si scontreranno per poi trovare un terreno comune. La serie sarà realizzata su due piani temporali: la storia d’amore e il presente.

- Pubblicità -

Altre notizie serie tv

Thad Luckinbill è stato promosso a regular nella seconda stagione di Lioness la serie di Taylor Sheridan con Zoe Saldana e Laysla De Oliveira.

- Pubblicità -

Joshua Jackson ha parlato di Doctor Odyssey la serie di Ryan Murphy che debutterà in autunno nel giovedì sera di ABC dopo 911. Le riprese inizieranno tra 4 settimane ma tutto è ancora avvolto nel mistero. Jackson ha solo detto che Murphy non scrive procedurali “normali, quindi le vite di questi dottori sono esagerate e fuori dagli schemi come è lecito aspettarsi”. La serie dovrebbe svolgersi su una nave da crociera.

Sony ha firmato un NDA (accordo di non divulgazione) con Paramount Global per portare avanti le trattative di acquisto. Sony insieme al fondo Apollo aveva inizialmente presentato una proposta da 26 miliardi ma sembra che le cifre della trattativa siano più basse.

- Pubblicità -

Toni Kalem sta lavorando all’adattamento di Other People’s Houses di Lore Segal su una bambina di 10 ebrea che da Vienna nel 1938 viene mandata in Inghilterra nel piano di trasferimento di bambini seguito all’annessione dell’Austria da parte della Germania.