X Factor 2022 le pagelle dei Bootcamp di giovedì 13 ottobre: Disco Club Paradiso danno spettacolo

Torna la tensione del “gioco delle sedie” dei Bootcamp di X Factor 2022 e tornano le nostre pagelle di X Factor. Dopo le scelte di Fedez e Rkomi giovedì 13 ottobre su Sky Uno (e mercoledì su Tv8) sono Ambra e Dargen D’Amico a sottoporsi alla prova del Bootcamp in cui dimostrare la loro abilità di giudici e confermare quanto di buono abbiamo visto nelle scorse settimane del programma. Anche in questa puntata il Bootcamp si apre con l’assegnazione dei 12 concorrenti al giudice. A quel punto inizia la formula classica.

Seduto al centro della scrivania con i colleghi messi a lato del palco, il giudice riascolta i suoi talenti per poi scegliere i 6 da portare direttamente alle Last Call che per la prima volta saranno con il pubblico. Come fin dall’inizio di questa edizione analizziamo quanto succede nella puntata con le pagelle di X Factor 22 con aggiornamento live e i primi commenti al lavoro dei giudici e alle esibizioni dei cantati e delle band.

X Factor 2022 le pagelle Live – Bootcamp 2 Dargen D’Amico e Ambra

Atmosfera eccessivamente epica per l’avvio del secondo Bootcamp di X Factor 2022 ma ci pensa Francesca Michielin a smorzare il tutto. Come sempre lei si conferma la regina delle pagelle di X Factor. Cambierà qualcosa con i live? Il primo di stasera è Dargen D’Amico, chiude il percorso Ambra. Anche se a distanza la coppia Ambra – Dargen continua a funzionare.

Il Bootcamp di Ambra 6.5

Ambra inizia il suo Bootcamp con grinta ed entusiasmo, lo stesso mostrato in precedenza. Tradisce un’impostazione un po’ troppo teatrale e recitata anche nei momenti più spontanei, però c’è un po’ di veracità in questa giuria. Si alza, consola, chiede a Dargen di andare a ballare con una sua concorrente, dimostra competenza e consapevolezza del ruolo. La scelta di non prendere il giovane Francesco forse è un’ostentazione di sicurezza per le sue idee e per una sua visione della musica, allo stesso modo anche mandar via Colin. La sua squadra ha un buon mix di qualità e “follia” ma sembra un po’ debole.

Colin 8, si esibisce con Adore You di Harry Syles, ed è arrivato “per rubarci le donne”, bravo, bella voce, affascinante ma dovrebbe un po’ sciogliersi sul palco.
Hate Moss 6, iper-produzione che soffoca l’esibizione, troppi strumenti, troppe cose e poca emozione, non si siedono.
Francesco Garnera 6.5, il piacione teen idol, una quota che sicuramente serve al programma e che potrebbe anche avere successo; “sei la parte pop di tutto, sei te che sei pop” gli dice Ambra “e non mi dispiace” risponde lui molto sicuro di se. Clamorosamente non fa switch (finirà ad Amici?), son gusti ma è una quota pop che serviva.
Inverno – Francesca Rigoni 7.5, ha la personalità giusta per fare strada nel programma, anche se ha un sound e uno stile un po’ complesso.
Tropea 8, toccano Battisti senza farsi male tirando anche fuori la loro personalità. La band funziona. Sono bravi ma lo switch con i Gemini Blue non convince.
Lucrezia Fioritti 9 si candida a essere una delle voci di questa edizione di X Factor.

Gemini Blue 8, finalmente in formazione completa, la prima volta il batterista era stato sostituito per un problema di salute, funzionano, suono completo e convincente, bravi e pronti.
Giovanni Portaluppi 6 fa un’esibizione un po’ folle, forse troppo. Genio?
Talea 8, aveva fatto piangere Ambra l’altra volta, stasera fa un’esibizione che funziona ed emoziona, la ragazza ha tutto: voce, personalità.
Giulia di Capua 6.5, canta un suo inedito che assomiglia a tante altre, contemporanea ma acerba.
Matteo Siffredi 5, canta l’inedito Bianco Nero, non funziona la canzone nè l’esibizione, la sua voce è coperta dalla produzione, dai cori, non genera entusiasmo, appare svogliato o forse è emozionato; prende una sedia sulla fiducia.
Nervi 6, l’inedito Tutte le sere mette in luce l’anima istrionica e teatrale del frontman, però è un po’ banale. Però funzionano

Il Bootcamp di Dargen D’Amico 7.5 – Le pagelle di X Factor

Io sono già confuso di mio, mi fai la cortesia di metterti alla prima sedia” dice Dargen D’Amico al primo concorrente, basta questo per capire il personaggio. Buono e saggio quando consola il secondo a esibirsi che non ha fatto una performance incredibile e si sente abbattuto. Ma dimostra anche competenza e lungimiranza non facendo sedere chi non ritiene adatto anche se ancora aveva le sedie. Uomo solo in plancia di comando, Dargen sente il peso del ruolo e sembra più trattenuto del solito “chi cazz0 me l’ha fatto fare di venire a fare sta roba” dice durante gli switch. La sua squadra ha almeno 3-4 elementi potenzialmente forti, è stata un’ottima selezione.

Giulia Zaccaroni 9 l’insegnante di musica potrebbe fermarsi al fischio perfettamente armonizzato, la sua prova è da brividi.
Disco Club Paradiso 9, uno Svalutation che diverte ma serve anche a dimostrare che sanno suonare e il fortman funziona. E come gli Omini della squadra di Fedez, vanno direttamente al live rimanendo l’unica band, quando elimina Le tigri.
Martina Baldaccini 7.5, dopo Mina porta Mia Martini con Almeno Tu nell’Universo, ha una voce graffiata che trasuda sofferenza, forse anche troppo per il brano. “Tu hai il dono di far sentire il peso delle parole” dice Dargen “ma ti ho sentita un po’ fuori fuoco”.
STT 6 Halo, portano un loro brano, per chi piace il genere funzionano; Dargen D’Amico gli dice che è sembrata una cover di Shakerando e in effetti il ritmo è molto simile. I due dicono di averla scritta prima ma pubblicata dopo.
Beatrice Maria Visconti 6.5, canta nell’aria di Marcella Bella, naturalmente rifatta a suo modo, è brava, la scelta è azzeccata però appare tutto così plastificato…
Matteo Orsi 8, dolce e sensibile, emoziona come inizia a cantare; bisogna lavorarci molto soprattutto per dargli un’identità. Ma X Factor è questo.

Francesco 7, si presenta con un suo brano, ha una voce piena, profondo, proprio per questo Dargen gli dice che non sa se può aiutarlo proprio perchè è ben definito.
Giacomo Paris 5, è quello delle dita pollice e indice chiuse ad anello però con la sua io che non vivo non va oltre la “scuola”, piatto.
Tigri da Soggiorno 5, esibizione con poca verve, sono bravi ma non convincono, soprattutto è la band a non aiutare il frontman come dice Dargen
Irene Pignatti 6.5, tipico prodotto da X Factor: ragazza delicata, con voce soffusa che piace e fa sognare, ma che dura come il classico “gatto in tangenziale”, a meno di un profondo lavoro di costruzione e di sottrazione (come togliere la chitarra)
Luigi Baldi 5, rifa L’anno che verrà di Dalla, pieno di autotune, con un pezzo rappato in napoletano, rubiamo il commento a Fedez “quando parte il ritornello è Canta Tu”. Non serve aggiungere altro. Non si siede.
Andrea Ascanio 6, aria pulita, fresco ma forse è ancora presto. Non si siede.

Francesca Michielin 9

Presentazione d’ufficio per Francesca Michielin che risulta sempre a suo agio.

Gli altri giudici “commentatori”

Non possono mancare nell’analisi delle pagelle di X Factor 2022 anche i giudici che sono “in panchina”, con il loro ruolo di commentatori degli eventi. Al primo Bootcamp della serata Fedez è quello più vivace, Ambra e Rkomi gli fanno da controcanto. Al secondo Bootcamp i 3 “maschi” si divertono mettendo tutti gli occhiali di Dargen.

Come rivedere la puntata

La quinta puntata di X Factor 2022 è in replica mercoledì 19 ottobre su Tv8 in chiaro. Inoltre su Sky Uno la puntata è presente con varie repliche. Soprattutto è possibile vederla on demand in qualsiasi momento così come in streaming su NOW, e in mobilità su Sky Go.

Riccardo Cristilli
Riccardo Cristilli
Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a [email protected] o [email protected]