Better Call Saul nella stagione finale ci saranno Aaron Paul e Bryan Cranston

- Pubblicità -

Better Call Saul 6 ci saranno anche Aaron Paul e Bryan Cranston

Cosa non si fa per i fan. Nella stagione finale di Better Call Saul ci saranno Aason Paul e Bryan Cranston i due mitologici protagonisti di Breaking Bad di cui la serie è il prequel incentrata sul personaggio di Bob Odenkirk.

L’annuncio è arrivato durante un evento del Paleyfest da parte del co-creatore della serie Peter Gould con AMC che subito dopo ha confermato il tutto con un tweet con una foto e una semplice scritta “They’re coming back” (guardalo qui).

Naturalmente Gould non ha svelato come o quando questo succederà “dovrete vederlo da soli ma posso svelare che il loro ritorno è una delle tante cose che scoprirete in questa stagione”. E il co-creatore Vince Gilligan a Variety ha detto “sarebbe stata una vergogna se questa serie fosse finita senza la presenza di Cranston e Paul”. Odenkirk sul red carpet aveva sottolineato come nella stagione finale si percepirà ancora di più quanto le due serie siano collegate “ti farà venire voglia di rivedere Breaking Bad”.

In precedenza nel corso delle 5 stagioni di Better Call Saul da Breaking Bad erano arrivati  Hector Salamanca (Mark Margolis), Don Eladio (Luis Politti) and the Salamanca twins (Luis and Daniel Moncada). Even Hank Schrader (Dean Norris) e Steven Gomez (Steven Michael Quezada).

Better Call Saul 6 trama, cast, trailer e programmazione

La stagione finale

La stagione finale debutta il 18 aprile su AMC e il 19 in Italia su Netflix con rilascio settimanale dei primi 7 episodi, fino al 30/31 maggio. La seconda parte sarà poi rilasciata tra l’11 luglio e il 15 agosto su AMC (tra il 12 luglio e il 16 agosto in Italia).

Ma potrebbe non essere la fine del mondo “Breaking Bad”. Vince Gilligan ha lasciato aperto le porte a possibili nuovi progetti, magari anche in formato “film” sul modello di El Camino con il personaggio di Aaron Paul.

Fonte Variety

- Pubblicità -