HBO al TCA: il futuro di True Detective e i piani di espansione del canale

HBO al TCA
PH Credit: Sky

HBO al TCA: la quarta stagione di True Detective si farà? I piani per Confederate dai creatori di Game of Thrones, le serie già in onda e l’espansione del canale.

HBO al TCA – Probabilmente ieri è stata una delle giornate più interessanti per chi preferisce la serialità e i titoli del canale via cavo HBO. Al TCA il network ha toccato vari argomenti, dalla stagione finale di Game of Thrones, agli spinoff, la seconda stagione di Big Little Lies il futuro di True Detective e molto altro. Qui cercheremo di fare un riepilogo di tutto:


Partiamo proprio da True Detective che dopo tre anni e mezzo di pausa, è tornato in tv con la terza stagione (in corso su Sky Atlantic). Il presidente di HBO, Casey Bloys, pare sia molto soddisfatto della nuova stagione: “Dal punto di vista creativo e dei rating, la serie ha fatto quanto ci aspettavamo. Ha registrato quasi otto milioni di spettatori a episodio, siamo soddisfatti delle recensioni, e penso che ai fan sia piaciuto. Ovviamente la recitazione è divina. Siamo davvero soddisfatti, su ogni aspetto.

Ma ci sarà una quarta stagione? “Penso che useremo la stessa strategia che abbiamo usato in passato. Se Nic [Pizzolatto, ndr] ha un idea che vuole realizzare ne parleremo, ma non gli faremo pressioni,” ha dichiarato il presidente HBO. “Penso che Nic stia apprezzando il successo della terza stagione e forse sta covando qualcosa, ma non abbiamo ricevuto nulla ancora.

Game of Thrones, il presidente HBO sul finale di serie e il futuro del franchise

HBO al TCA: la sesta stagione di Silicon Valley sarà l’ultima?

Silicon Valley si sta prendendo una lunga pausa tra la quinta e la sesta stagione. Rinnovata in estate infatti, la serie non andrà in produzione prima della prossima estate. La motivazione è semplice, il produttore e showrunner della serie, Alec Berg, è impegnato nella realizzazione di Barry, un’altra comedy HBO.

Questa lunga pausa ha alimentato alcuni rumors, secondo i quali la sesta stagione possa essere l’ultima. “E’ naturale pensarla così, ne abbiamo parlato con loro” ha detto Casey Bloys a Deadline. “Ovviamente arrivati alla sesta stagione di una serie, discuti con i creatori sulla possibilità di chiudere o continuare.” La soluzione a cui sono arrivati è che gli sceneggiatori dovranno prima realizzare la sesta stagione e nel processo capire se ci sono ancora storie da raccontare, o se è meglio chiudere. “Noi siamo aperti a entrambe le possibilità, come abbiamo fatto con Veep, la decisione spetta a loro.

HBO al TCA: a che punto siamo con Confederate, la serie dai creatori di Game of Thrones?

Confederate è un progetto creato da David Benioff e D.B. Weiss (Game of Thrones) annunciato nel 2017 e su cui non si hanno notizie da un po’. Per il presidente Casey Bloyd la serie è ancora in vita. “Dan e David stanno finendo la produzione di Game of Thrones, e dopo dovranno dedicarsi alla nuova trilogia di Star Wars. Quando finiranno, penso che torneranno da noi.

La produzione della serie quindi dipende dai due creatori: “il ritardo è causato proprio dal fatto che gli hanno offerto tre film,” ha dichiarato Bloys. “E’ difficile dire a qualcuno, non puoi fare Star Wars. Loro lo amano, è il loro sogno dall’infanzia. Quindi faranno i film, si ricorderanno il loro amore per la televisione e torneranno da noi.

A febbraio 2018, i due showrunner di Game of Thrones hanno infatti firmato per scrivere una nuova trilogia di Star Wars. A luglio Bloys aveva dichiarato che questo accordo con Disney non avrebbe avuto effetti su Confederate, ma avrebbe causato solo dei ritardi.

Big Little Lies, foto e anticipazioni dalla seconda stagione. La terza stagione si farà?

HBO al TCA: il futuro di Room 104, High Maintenance e Crashing

Dal TCA apprendiamo che per quanto riguarda la serie antologica Room 104, la terza stagione è già pronta ed è vicina a ricevere l’ordine per una quarta stagione. “Ne stiamo parlando con loro. Realizzeremo altri episodi” ha detto il presidente HBO. Le chance di rinnovo aumentano anche per altre due comedy del canale, Crashing e High Maintenance (in onda con le rispettive terze stagioni): “prenderemo una decisione dopo la conclusione delle rispettive stagioni. Ma siamo soddisfatti di entrambe.

HBO al TCA: cresce il numero delle serie tv prodotte dal canale

Grazie all’acquisizione da parte dell’operatore mobile AT&T, HBO ha ricevuto ulteriori capitali che gli hanno permesso di produrre più serie tv di qualità rispetto al passato. Il canale infatti ha prodotto, o sta producendo, circa 150 ore di programmazione originale nel 2019, con una crescita del 50% rispetto al 2018.

HBO però usa solo la domenica come giorno di messa in onda della programmazione originale. Da maggio non sarà più così, e si aggiungerà anche il lunedì, dove debutterà la serie Chernobyl, una co-produzione con Sky.

Ma a differenza di Netflix, i cui originali crescono ogni anno, per HBO questa espansione sarà un evento unico che non si ripeterà negli anni a venire. Quindi HBO non andrà oltre e il presidente promette di essere molto selettivo: “dipenderà dalla bontà delle serie tv, se entrano nel nostro standard di qualità,” precisa il presidente HBO. “La strategia sarà questa, non immagino un mondo in cui noi produrremo 230 ore di prodotti originali.

In passato i vertici HBO hanno specificato che questi capitali aggiuntivi gli permetteranno di non rifiutare progetti validi, e che non serviranno per produrre serie tv al solo scopo di raggiungere un certo volume di prodotti originali. La loro strategia era e continuerà ad essere: la qualità.