Stranger Things 4, Natalia Dyer e Charlie Heaton anticipano una stagione più “Nightmare”. Intanto l’incubo sono gli spoiler di Monopoli

Stranger Things 4
STRANGER THINGS.Cr. Courtesy of Netflix © 2022
- Pubblicità -

Stranger Things 4 su Netflix: Natalia Dyer e Charlie Heaton “sarà una stagione più Nightmare”

Stranger Things 4 debutta venerdì 27 maggio su Netflix con i primi 7 episodi della quarta stagione, il secondo volume con gli ultimi due episodi arriverà il 1° luglio (qui tutti i dettagli). Episodi più lunghi del normale ma che sono più cupi e complessi come hanno promesso Natalia Dyer e Charlie Heaton durante un incontro con la stampa internazionale.

Intanto però a non far dormire sonni tranquilli ai fratelli Duffer e a Netflix ci ha pensato il magazzino Target che avrebbe messo in vendita prima del tempo la nuova versione del gioco in scatola Monopoli dedicato alla nuova stagione di Stranger Things. Con la conseguenza di diversi spoiler trapelati sulla rete (si trovano su Reddit basta fare una rapida ricerca su Google, ma non vi conviene).

Stranger Things 4, il riassunto delle puntate precedenti lo trovi qui

Natalia Dyer e Charlie Heaton, crescere con Stranger Things

Charlie Heaton e Natalia Dyer sono rispettivamente, rispettivamente Jonathan e Nancy di Stranger Things, hanno 28 e 27 anni e sono sempre più fratello e sorella maggiore dei più giovani protagonisti ormai cresciuti e diventati adolescenti, un cambiamento che si riflette anche nella serie perchè cambiano le sfide che si affrontano nelle diverse età della vita.

I due attori durante l’incontro con la stampa internazionale che abbiamo seguito in streaming, hanno anticipato quello che già si era colto dalle prime dichiarazioni della quarta stagione di Stranger Things: sarà più oscura, terrificante, farà più paura. “La prima stagione era più Goonies questa più Nightmare” dice Heaton per spiegare proprio l’evoluzione della serie “anche i fan sono cresciuti, un po’ come Harry Potter, non dico che siano uguali però anche lì abbiamo visto questa evoluzione, perchè i personaggi sono il fulcro della serie“.

Questa stagione di Stranger Things richiama i film di Nightmare e nel cast c’è anche Robert Englund, Natalia Dyer ha raccontato come non sia una grande amante dei film horror ma “quando abbiamo iniziato la stagione i Duffer ci hanno chiesto di vedere Nigthmare perchè legato al personaggio di Nancy e alla fine non mi ha fatto poi così paura. Lavorare con Englund è stato fantastico, ha una grande energia, fa un monologo incredibile, è stato gratificante vederlo“.

L’inizio della fine

Un copione da oltre 800 pagine, due anni di riprese con in mezzo una pandemia, non è stato facile portare avanti l’avventura di Stranger Things, ma anche per questo è una stagione importante che entrambi mettono come la preferita insieme alla prima. Una stagione in cui si cambia spesso di tono, anche nella stessa scena una cosa che ha contribuito a rendere più facile la vita sul set, come assicura Heaton, anche se hanno girato rapidamente e in più location dovendo stare attenti a tanti protocolli.

Heaton è nato a Bridlington, è quindi inglese, ha dovuto quindi imparare non solo l’accento giusto ma anche immergersi nella cultura degli anni ’80 negli Stati Uniti. L’attore ha raccontato come i Duffer stessero cercando un attore con determinate caratteristiche ma anche che avesse una forma di affinità con il personaggio “forse avevo qualcosa che somigliasse all’idea del personaggio che avevano” solo quando sono arrivato lì “mi sono reso conto delle differenze e delle difficoltà con l’accento, per assurdo la cosa che mi riusciva più difficile da dire era proprio Nancy (pronunciato con un suono della “a” diverso tra americano e britannico)“.

Natalia Dyer ha raccontato come crescendo con i personaggi ti ci affezioni, così spesso le emozioni di Nancy sono diventate anche le sue. Non è però arrivata a dare indicazioni ai Duffer su alcune scene “forse nell’ultima stagione c’è stato un momento in cui c’era bisogno di dare qualcosa in più di aggiungere qualche frase ma non ricordo bene quale, i Duffer sono aperti a questo ma non sempre serve“. Considerando che la quinta stagione sarà l’ultima, i due attori si stanno preparando all’ultimo saluto consapevoli che “non sarà facile“.

Monopoly-gate

A complicare l’arrivo di Stranger Things ci ha pensato…il Monopoli. Dopo i tanti sforzi per mantenere tutto super segreto e non svelare spoiler sulla trama, il gioco da tavolo ha finito per svelare diversi dettagli sulla quarta stagione. Sembra però che non si tratti di una fuga di notizie ma di un errore nella distribuzione.

Infatti gli spoiler legati al gioco da tavolo sarebbero emersi da un utente che ha semplicemente acquistato il gioco, arrivato sugli scaffali di alcuni magazzini prima del previsto, probabilmente per un errore nella distribuzione. I Duffer vengono descritti dai media americani come furiosi per quanto accaduto.

- Pubblicità -
Per andare da A a B passereste prima per C? Se si perchè? e D? Non rischia di offendersi se non gli facciamo nemmeno un saluto? Ma soprattutto, che razza di bio è questa? Siete sicuri di volere una biografia? Mi trovate su Fb/tw/G+/pinterest/instagram/linkedIn come Riccardo Cristilli, il modo più semplice per farvi i fa....ehm conoscermi meglio. Per comunicati, eventi, news sulle serie tv scrivete a riccardo.cristilli@gmail.com o info@dituttounpop.it