American Horror Story 10 potrebbe essere l’ultima e riunirà diversi attori, Hollywood a maggio. Parla Ryan Murphy

Ryan Murphy

American Horror Story, Hollywood, Crime Story, Feud: Ryan Murphy racconta tutto

La decima stagione di AHS forse è l’ultima e quindi vuole riunire tutti

La nona stagione di American Horror Story dal sottotitolo 1984 si è conclusa ieri mercoledì 13 novembre e Ryan Murphy, papà, creatore, regista, autore della saga, ne ha approfittato per fare due chiacchiere con deadline.


Ogni anno verso Halloween arrivo all’idea definitiva” ha spiegato Ryan Murphy parlando di American Horror Story “quindi ho già l’idea della decima stagione. […] Stiamo lavorando a qualcosa che i fan ameranno perchè potrebbe riunire gli attori preferiti dal pubblico perchè potrebbe anche essere l’ultima stagione. Infatti è l’ultima stagione stabilita dal contratto. Quindi sto cercando di contattare un po’ tutti. Qualcuno mi contatta e io penso ‘ho il ruolo adatto’. Finora mi hanno detto tutti di si”.

Ha spiegato Murphy ribadendo in modo più o meno implicito come lui ha un accordo con Netflix e con il mondo di FX questa potrebbe essere l’ultima stagione anche se “stiamo in trattativa per andare avanti. Abbiamo parlato di raggiungere la stagione 20. Certo se John (Landgraf, capo FX, ndr.) dovesse venire e dirmi ‘non voglio farne più’ sicuramente chiamerei Netflix” considerando quanto la serie funziona bene su Netflix dove è in streaming. Ma non sembra questo il caso “voglio andare avanti e penso che anche loro lo vogliano“.

Naturalmente non si sbilancia su chi tornerà perchè è troppo presto, anche se parlando di “persone che hanno contribuito a costruire lo show” implicitamente fa capire che potremmo rivedere Jessica Lange, Sarah Paulson e Evan Peters.

Murphy sottolinea come American Horror Story sia uno straordinario successo “se sommi i dati internazionali, FX, i dati +35, lo streaming cresce anno dopo anno. Questo mi sorprende, così come che gli attori vogliano sempre farne parte.”

Hollywood, Ratched e le serie Netflix

Hollywood è una miniserie e debutterà il 1 maggio” ha spiegato Murphy. Ratched arriverà a settembre 2020, è un grande show autunnale. Un horror psicologico femminista. L’interpretazione di una vita di Sarah Paulson“.

The PoliticianSu The Politician stiamo girando la seconda stagione. Proviamo a farla debuttare prima. Per lo più bisogna aspettare un anno. The Politician ha debuttato a settembre, e quello che stiamo facendo con la seconda, con Ben Platt, Judith Light e Bette Midler è così divertente e importante. Penso proveremo a rilasciarla a luglio. Brad Falchuk sta girando il primo episodio“.

911, secondo spinoff?

Secondo Murphy “911 è stato un fenomeno inaspettato. L’ho creato con Tim Minear e Brad Falchuk e Minear lo sta gestendo ed è diventata una hit inaspettata. Lo show più visto di Fox. Stiamo facendo lo spinoff Lone Star con Rob Lowe e Liv Tyler ma già stiamo pensando a un secondo. Se guardi i numeri dei live +35 sono incredibili. Milioni e milioni di persone, qualcosa che nemmeno potevamo sperare.”

9-1-1: Lone StarE il resto?

Riguardo a Scream Queens al momento è poco più di un sogno e dipende dallo studio, 20th Fox, che lo ha realizzato.

Il prossimo capitolo di American Crime Story sarà Impeachment, legato al tentativo di messa in stato d’accusa di Bill Clinton a seguito dello scandalo Lewinsky ma “le riprese probabilmente inizieranno in primavera perchè sto dirigendo Prom con Meryl Streep, Nicole Kidman e James Corden. Inoltre Sarah Paulson ha bisogno di un paio di mesi per calarsi nei panni di Linda Tripp. Quindi ancora non abbiamo una data.

Su Feud Murphy ha spiegato come ora non ci sta lavorando “il mio accordo è con Netflix. Questo non vuol dire che non possa farlo in futuro dovessi avere un’idea.

Anche American Crime Story: Katrina al momento è fermo. Inizialmente doveva essere il secondo capitolo, poi il progetto è stato ripreso e risistemato più volte e ora è fermo. “Ci abbiamo lavorato per un anno. La cosa migliore di American Crime Story è che lo facciamo solo se possiamo farlo al meglio. Impeachment lo stiamo facendo perchè Sarah Burgess è una grande autrice che ha realizzato una grande sceneggiatura. Quella di Katrina, era una storia complicata da sviluppare. Ma mai dire mai, anche se penso che ormai siamo andati oltre. Ci sono 4-5 idee in ballo per Crime Story ma Katrina non c’è.