NBC passa al piano B e annuncia Transplant in autunno, Sky e HBO producono The Baby – Notizie serie tv

Transplant NBC

NBC corre ai ripari e annuncia il debutto di Transplant a settembre, nello slot di New Amsterdam. Sky e HBO produrranno l’horror The Baby. Notizie serie tv 13 agosto 2020

NBC, che insieme a ABC e CBS aveva annunciato un palinsesto “speranzoso”, con l’obiettivo di tornare a produrre serie tv nel breve termine, ha già comunicato delle variazioni, visto che le produzioni sono ancora ferme. Tra le cause: una pandemia che negli Stati Uniti non accenna a fermarsi, e la mancanza di un accordo tra i produttori e il sindacato degli attori sui protocolli di sicurezza sanitaria da seguire durante le riprese.

Quello che traspare da questi annunci è che si pensa di tornare a girare presto, così da far debuttare le nuove serie e le nuove stagioni a autunno inoltrato, forse tra ottobre e novembre. Ecco perchè NBC ha programmato il medical drama canadese Transplant, proprio il 1° settembre, un periodo insolito per un debutto, andando di fatto a occupare lo slot di New Amsterdam. Transplant è stato acquistato dal canale del gruppo Comcast proprio come piano di riserva.

A questo si aggiunge l’annuncio che lo show American Ninja Warriors debutterà il 7 settembre nello slot di The Voice, che non riuscirà a rispettare il classico debutto per fine settembre, per ritardi causati dai protocolli di sicurezza adottati nel nuovo ciclo.

Transplant è composta da 13 episodi, e per le prime 4 settimane di programmazione potrà sfruttare il traino di America’s Got Talent, che sforerà nella stagione autunnale, visti i ritardi causati dall’adeguamento alle nuove disposizioni. La serie, una delle più viste in Canada, racconta del dott. Bashir “Bash” Hamed, un dottore siriano esperto in medicina d’urgenza, che ha lasciato la Siria insieme alla sorella Amira per costruirsi una nuova vita in Canada, e non sarà semplice. Nel cast: Hamza Haq (Quantico), Laurence Leboeuf (The Disappearance), John Hannah (Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D.), Jim Watson (Mary Kills People) e Ayisha Issa (Polar).

NBC sviluppa Generals Row, una serie militare prodotto da Milo Ventimiglia

Intanto NBC pensa al futuro, ordinando lo sviluppo di Generals Row, una serie militare scritta da Jason Wilborn (Council of Dad) e prodotta da Milo Ventimiglia (This Is Us) e Russ Cundiff con la loro DiVide Pictures, insieme a 20th TV. La serie racconta la storia di un generale donna che sarà scelta per far parte di un “club di soli uomini”, i Joint Chiefs of Staff (lo Stato Maggiore americano), e dovrà destreggiarsi tra politica, ambizioni, onore, dovere e tradizione, valori fondanti all’interno del Pentagono.

Le altre notizie di oggi:

  • Jonathan Price di Game of Thrones, sarà il principe Filippo nella quinta e sesta stagione di The Crown su Netflix, leggi qui i dettagli.
  • Michael Dante DiMartino e Bryan Konietzko, co-creatori della serie animata Avatar: The Last Airbender, hanno deciso di abbandonare l’adattamento live-action ordinato da Netflix. L’annuncio arriva da DiMartino in una lettera ai fan in cui rivela che dopo due anni di sviluppo, entrambi hanno deciso di lasciare il progetto. DiMartino ci tene a precisare che la serie continuerà lo sviluppo ma: “la cosa certa è che qualsiasi versione arriverà nei vostri schermi, non sarà quella che io e Bryan volevamo realizzare.
  • Apple TV+ ha ordinato una serie animata tratta dal libro per bambini di Louise Fitzhugh, “Harriet, la Spia”. Nella versione americana, Beanie Feldstein darà la voce alla protagonista, alla quale si aggiungono anche Jane Lynch e Lacey Chabert. La serie racconterà di una curiosa undicenne che ha l’obiettivo di imparare più cose possibili, in modo da diventare una scrittrice di successo.
  • Peacock ha dato il via libera alla produzione del young adult One of Us is Lying e ha scelto Darìo Madrona, co-creatore di Elite su Netflix, come showrunner. La serie, tratta dal romanzo di Karen M. McManus, sarà composta da otto episodi, ordine che arriva dopo la produzione del pilot con Marianly Tejada (The Purge), Cooper van Grootel (Go!), Annalisa Cochrane (Into the Dark: Pure), Chibuikem Uche (Ghost Draft), Jessica McLeod (You Me Her), Barrett Carnahan (Grown-ish) e Melissa Collazo (Swamp Thing) nei panni dei protagonisti. One of Us Is Lying racconta cosa succede quando cinque studenti entrano nell’aula delle punizioni, ma solo quattro ne usciranno vivi. Tutti sono sospettati, e tutti hanno un segreto da nascondere.
  • UCP (Universal Content Productions) ha messo in sviluppo la serie The Winds of War, il primo progetto di Seth MacFarlane dopo aver firmato un accordo di produzione con NBCUniversal. Si tratta di una potenziale miniserie tratta dal romanzo di Herman Wouk “The Winds of War”, con MacFarlane e Seth Fisher che si occuperanno della sceneggiatura. Il libro racconta la storia di una famiglia americana e del suo viaggio turbolento per tutto il continente, durante gli anni della Seconda Guerra Mondiale.
  • HBO e Sky tornano a produrre insieme a Sister, la casa di produzione che ha realizzato la miniserie Chernobyl. Insieme svilupperanno un horror scritto da Sian Robins-Grace, dal titolo The Baby, che verrà girato nel 2021 in Regno Unito. La serie esplorerà la maternità come istituzione, composta da una serie di regole non dette che hanno effetti seri sulla vita delle donne, e che cambiano a seconda di come vengono percepite dalla società. A 38 anni, Natasha si ritrova a diventare mamma e la sua vita cambia radicalmente. Il bambino ha dei poteri molto violenti, ma da dove viene? Cosa vuole? E fino a che punto dovrà spingersi per avere indietro la sua vecchia vita? Natasha non vuole un bambino, ma è il bambino che vuole lei…
  • UMC, un canale dedicato a film e produzioni sulla cultura afroamericana, del gruppo AMC Network, ha ordinato la sua prima serie. Si tratta di, Lace, un legal drama prodotto da Adam Starks e Tracy Grant per la Kemy Time Production. Composto da sei episodi, Lace racconta la storia di un’avvocatessa di Los Angeles molto famoso che spesso sta al limite del giusto e sbagliato per proteggere i suoi clienti, ricchi e potenti.