Squid Game vola a 142 milioni di visualizzazioni, Maid supera La Regina degli Scacchi?

scena squid game
Squid Game Concessione Netflix
- Pubblicità -

Netflix Squid Game è il successo che non ti aspetti, Maid potrebbe superare La regina degli scacchi

Consueta analisi trimestrale per Netflix con i co-CEO Reed Hastings e Ted Sarandos che possono godersi il successo di Squid Game che ha ormai raggiunto la cifra record di 142 milioni di visualizzazioni (qui la classifica aggiornata). Occhio alla sorpresa Maid che rischia di superare il record di La Regina degli scacchi come miniserie più vista.

I primi 28 giorni non sono ancora passati ma Maid potrebbe raggiungere le 67 milioni di visualizzazioni al pari di Stranger Things e Sex/Life. Netflix festeggia anche per i 4,38 milioni di abbonati aggiunti nell’ultimo trimestre con un totale globale di 214 milioni superando le previsioni, di questi 70 mila nuovi abbonati sarebbero in Canada e USA, 330 mila in SudAmerica, 2,2 milioni nella zona Asia-Pacifico, 1,8 in Europa, Medio Oriente e Africa. Ma per il prossimo trimestre puntano a toccare quota 222 milioni globali

- Pubblicità -

Il boom di Squid Game

Prima in 94 paesi, 142 milioni di visualizzazioni (seppur nella metrica dei 2 minuti di visualizzazione come dato per contare il numero), con Bloomberg che ne certifica il successo riportando come 132 milioni hanno guardato la serie nei primi 23 giorni, 117 milioni avendo visto almeno 75 minuti e il 66% lo ha completato, insomma Squid Game è un successo clamoroso.

Ma non del tutto inaspettato. Ted Sarandos ha raccontato agli investitori come il team della Corea pensasse potesse essere il loro titolo più importante dell’anno “certo non posso dire che avremmo mai immaginato sarebbe stato il titolo più importante della nostra storia e nel mondo“. E Hastings ha presentato i dati con una tuta dello show.

Redd Hastings ha riconosciuto a Sarandos i meriti del successo “rappresenta l’emblema del sistema che Ted ha costruito” un sistema sviluppato su diversi centri locali sparsi per il mondo in cui i creatori possono sviluppare progetti che abbiano un’anima locale ma con un occhio al globale. E tra i titoli non in lingua inglese che secondo Sarandos potrebbero funzionare ci sono L’Uomo delle Castagne, il remake indiano di Call My Agent e il film E’ stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino.

Il futuro imprevedibile

Un successo come Squid Game è però imprevedibile. Un prodotto costato 21 milioni di dollari a Netflix che secondo alcuni dati trafugati pubblicati da Variety e Bloomberg avrebbe un valore di impatto di 891 milioni di dollari considerando tutto quello che può generare un fenomeno di questo tipo.

I due co-CEO immaginano un futuro sempre più convergente “immaginate tra tre anni, un futuro Squid game e in parallelo al lancio una serie di giochi interattivi, tutti all’interno di un unico servizio“, sottolineando anche come Disney sia più avanti su questa base “ma nel giro di 3-5 anni ridurremo il gap”.

- Pubblicità -