X Factor 12 Gli Inediti: Renza canta Cielo Inglese [Testo e Video]

X Factor 12 Gli Inediti: Renza canta Cielo Inglese, il suo inedito ad X Factor 2018 [Testo e Video]

Il quinto Live Show di X Factor 12, sarà sicuramente ricordato come il Live Show più importante, dato che gli otto concorrenti rimasti in gara hanno presentato i loro inediti sul palco dell’X Factor Arena, segnando così il loro debutto nel mercato discografico italiano (e non solo), momento fondamentale per la loro carriera musicale

“Per l’inedito di Renza avevamo due strade. Autori importanti o attingere fra artisti emergenti. Abbiamo preferito rivolgerci a questi ultimi perché sarebbe stato un controsenso, per il percorso fatto, chiamare grandi nomi. Abbiamo chiamato Rachele, una giovane autrice, che ha scritto un brano su misura per lei”. 

Il commento dei giudici:

Manuel Agnelli:Il pezzo l’ho trovato carino e di una eleganza che ti riguarda. Il ritornello suona bene. Ho fatto fatica a trovare qualcosa che mi faccia dire che sei speciale. Purtroppo è quello che penso”

Lodo Guenzi: “Non salto ancora sulla sedia. Il percorso che hai fatto è credibile e tu sei la vera outsider di questa competizione”

Mara Maionchi: “Elegante il pezzo elegante tu nel modo di cantare. Manca un po’ di carattere…..faccio fatica ad ascoltarti anche se rimango ammirata da tutta questa perfezione”

Fedez:Io ho sempre vissuto questo momento degli inediti evitando di mortificare i concorrenti e voglio esimermi dal farlo. Secondo me è un bell’inedito e ti faccio un grande in bocca al lupo”

Il testo di “Cielo Inglese”, l’inedito di Renza Castelli

(Bungaro, Cesare Chiodo, Rakele, Fausto Cogliati)

Sabbie mobili affogano i nostri giorni

Infrangibili erano i nostri occhi

Incredibile come ci siamo persi

Nel disordine non siamo più gli stessi

E non si può sopravvivere per restare fermi

E non si può neanche fingere come fanno gli altri

C’era pioggia e un cielo inglese

Camminavi ed io sospesa

Come dentro un quadro di Chagall

Ora cambiano le strade

Gli indirizzi e le fermate

Le canzoni i libri e l’anima

Parlerò con te nelle mie notti insonni

E risponderò senza le tue domande

Se questo amore è indelebile

Può ricostruirci

Se questo amore è colpevole

Non so cosa dirti…

C’era pioggia e un cielo inglese

Camminavi ed io sospesa

Come dentro un quadro di Chagall

Ora cambiano le strade

Gli indirizzi e le fermate

Le canzoni i libri e l’anima

Mi mancherà la normalità e anche i tuoi silenzi

Che poi alla fine lo sai anche tu

Siamo sangue e sogni

C’era pioggia e un cielo inglese

Camminavi ed io sospesa

Come dentro un quadro di Chagall

Cielo inglese

Classe 1983. Sono un professore di Matematica e Fisica ma nonostante gli studi prettamente scientifici, Liceo Scientifico prima e Facoltà di Ingegneria dopo (ebbene sì sono un Ingegnere Gestionale!), ho continuato a coltivare quelle che sono le mie vere passioni, facendo emergere, tra le altre cose, un lato artistico. Le mie giornate durano in media 19 ore, escludendo le ore di sonno. Appassionato di tv (talent e reality in primis), serie tv, musica e teatro, ho collaborato con diversi blog televisivi: InsideTv, Magazinet e Teleblog, pubblicando il Volume #0 di "UN ANNO CON IL SERIAL CLUB". Sono un Social Media Marketing Specialist, amo la natura, correre e fare trekking.